Clicca qui per scaricare

Allarme sociale e migranti: l’esperienza di un quartiere CEP a Napoli tra inclusione e segregazione
Titolo Rivista: ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI 
Autori/Curatori: Gabriella Esposito De Vita, Antonio Acierno 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: 114 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  24 P. 73-96 Dimensione file:  1824 KB
DOI:  10.3280/ASUR2015-114004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


In Italia il fenomeno migratorio si innesta sull’inadeguatezza dei quartieri "modernisti" nel soddisfare la domanda di città. Partendo dalle riflessioni della Jacobs sugli slums permanenti che si prestano a forme inadeguate di accoglienza, si affronta il caso del Rione Traiano, quartiere napoletano che mostra questo processo, laddove la presenza degli immigrati è quasi silente e si manifesta attraverso caporalato illegale e insediamenti abusivi di comunità nomadiche.


Keywords: Migranti, nomadi, ERP, densificazione, interessi diffusi.

  1. Acierno A. (2003). Dagli spazi della paura all’urbanistica per la sicurezza. Firenze: Alinea.
  2. Acierno A. (2012). Abitare la città protetta. Profilo storico e disegno urbano. Napoli: E.S.I.
  3. Acocella A. e Cusmano M.G. (1980). L’edilizia residenziale pubblica in Italia dal 1945 ad oggi. Padova: CEDAM.
  4. Allam K. F., Martiniello M. e Tosolini A. (2004). La città multiculturale: identità, diversità, pluralità. Bologna: EMI.
  5. Amaturo E. (2004). Profili di povertà e politiche sociali a Napoli. Vol. 7. Napoli: Liguori.
  6. Ambrosini M. (2005). Sociologia delle migrazioni. Bologna: il Mulino.
  7. Amendola G. (2010). Tra Dedalo e Icaro: la nuova domanda di città. Bari-Roma: Laterza.
  8. Atkinson R. (2003). Addressing urban social exclusion through community involvement in urban regeneration. In: Imrie R., Raco M., eds., Urban Renaissance? New Labour, Community and Urban Policy. Bristol: Policy Press. 101-119.
  9. Bastenier A. e Dassetto F. (1990). Italia, Europa e nuove immigrazioni. Torino: Fondazione Giovanni Agnelli.
  10. Beguinot C., a cura di (2006). Città europea interetnica cablata. La formazione dei Manager. Governo delle trasformazioni urbane. Vol. 28, Tomo Quarto, Collana Studi Urbanistici. Napoli: Giannini.
  11. Belfiore P. e Gravagnuolo B. (1994). Napoli: architettura e urbanistica del Novecento. Roma-Bari: Laterza.
  12. Blakely E.J. and Snyder M.G. (1997). Divided we fall: Gated and walled communities in the United States. In: Ellin N. and Blakely E.W., eds., Architecture of fear. New York: Princeton Architectural Press. 85-99.
  13. Body-Gendrot S. and Martiniello M., eds. (2000). Minorities in European cities: the dynamics of social integration and social exclusion at the neighbourhood level. Basingstoke and New York: MacMillan & St. Martin’s Press.
  14. Boschiero N. (2010). Lo sfruttamento economico dei lavoratori migranti: vecchie o nuove forme di schiavitù nell’era della “private economy”?. Diritti Umani e Diritto Internazionale, 2: 344-366.
  15. Brancaccio L. (2009). Guerre di camorra: i clan napoletani tra faide e scissioni. In: Gribaudi G., a cura di, Traffici criminali. Camorra mafie e reti internazionali dell’illegalità. Torino: Bollati Boringhieri. 65-89.
  16. Bricocoli M. (2006). Lontani e pur così vicini. Slum e periferie in una prospettiva di azione pubblica. Parolechiave ‘Periferie’, 36: 73-95, Carocci, Roma.
  17. Calvino I. (1972). Le città invisibili. Torino: Einaudi. Calzolaretti M. (2011). La rigenerazione dei quartieri di edilizia residenziale pubblica: il caso di Tor Bella Monaca. AR Bimestrale dell’ordine degli Architetti di Roma e Provincia.
  18. Carchedi F. (2010). Schiavitù di ritorno. Il fenomeno del lavoro gravemente sfruttato: le vittime, i servizi, il quadro normativo. Roma: Maggioli.
  19. Carchedi F., Mottura G. e Pugliese E., a cura di (2003). Il lavoro servile e le nuove schiavitù. Vol. 8. Milano: FrancoAngeli.
  20. Caritas-Migrantes (2012). Immigrazione Dossier Statistico 2012 XXII Rapporto. Roma: IDOS.
  21. Castles S. (2000). Ethnicity and globalisation: From migrant worker to transnational citizen. London: SAGE Publications.
  22. Cesareo V. e Bichi R., a cura di (2010). Per un’integrazione possibile. Periferie urbane e processi migratori. Milano: FrancoAngeli.
  23. Clemente M. e Esposito De Vita G. (2008). Città Interetnica: spazi, forme e funzioni per l’aggregazione e per l'integrazione. Napoli: Editoriale Scientifica.
  24. Cozzi T. (2011). Il business del nuovo caporalato. La Repubblica Napoli.it. Testo disponibile al sito:http://napoli.repubblica.it/cronaca/2011/05/04/news/il_ business_del_nuovo_caporalato-15756428/, ultimo accesso 28/07/2013.
  25. Cremaschi M. (2008). Dopo il neoliberismo: quali politiche?, Territorio, 46: 118-122.
  26. Crosta P.L. (2006). Interazioni: pratiche, politiche e produzione di pubblico. Un percorso attraverso la letteratura con attenzione al conflitto. Critica Della Razionalità Urbanistica, 19: 27-52.
  27. Davis M. (2006). Il pianeta degli slum. Milano: Feltrinelli Editore.
  28. de Filippo E. e Strozza S. (2012). Lavorare da immigrati in una delle realtà del Mezzogiorno a maggiore presenza straniera: il caso della provincia di Caserta. Mondi Migranti, 3: 81-101.
  29. Do Rio Caldeira T.P. (2001). City of walls: Crime, segregation, and citizenship in São Paulo. Los Angeles: University of California Press.
  30. Esposito De Vita G. and Ragozino S. (2013). Civic activation, vulnerable subjects and public space: the case of the park of Rione Traiano in Naples. TRIA Territorio della Ricerca su insediamenti e ambiente – Rivista Internazionale di cultura urbanistica, 10: 173-188.
  31. Esposito De Vita G. (2014). Segregative power of violence in Belfast and Naples. Exploring the role of public spaces reconnecting divided societies. In: Madanipour
  32. A., Knierbein S. and Degros A., eds., Public Space and the Challenges of Urban Transformation in Europe. Londra: Routledge. 169-182.
  33. Frediani G. (1989). Il quartiere Traiano di Marcello Canino. Distruzione di un modello. ArQ, 2: 67-77.
  34. Fregolent L. e Indovina F., a cura di (2002). Un futuro amico: sostenibilità ed equità. Milano: FrancoAngeli.
  35. Gaber J. and Gaber S.L. (2004). If you could see what I know: Moving planners’ use of photographic images from illustrations to empirical data. Journal of Architectural and Planning Research, 21(3): 222-238.
  36. Gasparrini C. (2003). Il ripensamento di un progetto urbano interrotto nella città pubblica del dopoguerra. In: Stenti S., a cura di, Riprogettare la periferia. Napoli:
  37. Clean. Jacobs J. (1961). The Death and Life of Great American Cities. New York, Vol. 71. New York: Random House.
  38. Lo Piccolo F., a cura di (2013). Nuovi abitanti e diritto alla città: un viaggio in Italia. Firenze: Altralinea edizioni.
  39. Madanipour A. (2011). Social Exclusion and Space. In: LeGates R.T. and Stout F., eds., The City Reader. Londra: Routledge. 186-194.
  40. Martiniello M. (2000). Le società multietniche. Bologna: Il Mulino.
  41. Norsa A. e De Matteis M. (2011). Strategie di rigenerazione urbana e progetti sullo spazio aperto per i quartieri pubblici. Teoria e Pratica Professionale, 6: 40-45.
  42. Penninx R., Kraal K., Martiniello M. and Vertovec S., a cura di (2004). Citizenship in European cities: Immigrants, local politics, and integration policies. Aldershot: Ashgate Publishing Ltd.
  43. Piroddi E., Brunori L. e Di Berardino C. (2002). Scenari per l’Europa delle città, vol. 36. Milano: FrancoAngeli.
  44. Savino M., a cura di (2003). Nuove forme di governo del territorio. Temi, casi, problemi, Vol. 97. Milano: FrancoAngeli.
  45. Schiattarella M. (2003). The case of Naples. In: UN-Habitat. Understanding slums: Case Studies for the Global Report on Human Settlements.
  46. Sciortino G. e Colombo A., a cura di (2003). Un’immigrazione normale. Bologna: il Mulino.
  47. Shaftoe H. (2008). Convivial Urban Spaces: Creating Effective Public Spaces. London: Earthscan.
  48. Solivetti L.M. (2013). Immigrazione, società e crimine. Bologna: Il Mulino.
  49. Somma P. (1991). Spazio e razzismo: strumenti urbanistici e segregazione etnica. Milano: FrancoAngeli.
  50. Tulumello S. (2013). Marchiare per escludere: i Rom e i processi contemporanei di esclusione urbana a Palermo e a Napoli. In Lo Piccolo F., Nuovi abitanti e diritto alla città: Un viaggio in Italia, Firenze: Altralinea edizioni. 131-146.
  51. UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (2012). Strategia Nazionale d’Inclusione dei Rom, dei Sinti e dei Caminanti. Attuazione Comunicazione Commissione Europea n.173/2011.
  52. UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali (2013). Immigrazione Dossier Statistico 2013. Rapporto UNAR dalle discriminazioni ai diritti. Roma.
  53. UN-Habitat, (2004) The Challenge of Slums: Global Report on Human Settlements 2003. Management of Environmental Quality: An International Journal, 15(3): 337-338.
  54. Wassenberg F., Van Meer A. and Van Kempen R. (2007). Strategies for upgrading the physical environment in deprived urban areas: Examples of good practice in Europe. The Hague: EUKN Secretariat/Nicis Institute.
  55. Zanfrini L. (2004). Sociologia della convivenza interetnica. Roma-Bari: Laterza.

Gabriella Esposito De Vita, Antonio Acierno, in "ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI" 114/2015, pp. 73-96, DOI:10.3280/ASUR2015-114004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche