Clicca qui per scaricare

Valutazione di un intervento di psicoterapia di gruppo cognitivo-relazionale per anziani istituzionalizzati
Titolo Rivista: QUADERNI DI PSICOTERAPIA COGNITIVA 
Autori/Curatori: Annalisa Lafronza, Marco Bani, Roberta Ballabio, Edoardo Spoliedro, Lorena Curia, Andrea Moioli, Elena Rizzi, Giada Rezzonico, Francesca Noli, Lorinda Fasana, Simona Abbondanza, Chiara Gavinelli, Valentina Picarreta, Alessandra Massironi, Barbara Poletti 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: 37 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  12 P. 77-88 Dimensione file:  118 KB
DOI:  10.3280/QPC2015-037005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La depressione negli anziani istituzionalizzati è una problematica particolarmente critica per le condizioni cliniche generali e la difficoltà di relazione con questo tipo di pazienti. Il lavoro propone un intervento di psicoterapia di gruppo della durata di sei mesi a orientamento cognitivo-relazionale che, accanto ai tradizionali strumenti della terapia cognitiva, affianca un intervento sulla dimensione narrativa in relazione alle tematiche centrali nel lavoro con gli anziani come il rapporto con il corpo, le perdite, la dipendenza. Sono stati reclutati 34 pazienti con punteggio MMSE > 22 e GDS > 6 di cui 18 hanno completato il percorso di psicoterapia di gruppo e di cui è stata valutata la sintomatologia depressiva e l’assertività all’inizio, a 1 e 3 mesi e alla fine dell’intervento. I risultati mostrano una riduzione significativa dei punteggi alla GDS e ai punteggi di disagio della SIB e un miglioramento delle capacità assertive e relazionali. Questi risultati preliminari suggeriscono che l’intervento di gruppo a orientamento cognitivo-relazionale rappresenta un intervento utile nel trattamento della depressione e si inserisce bene nel contesto delle strutture residenziali per anziani.


Keywords: Depressione, psicoterapia di gruppo, terapia cognitivo-relazionale, anziani

  1. American Psychiatric Association (2000). Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders, Fourth Edition, Text Revision (DSM-IV-TR). Washington, DC: APA (trad. it.: DSM-IV-TR. Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. Quarta edizione. Text Revision. Milano: Masson, 2001).
  2. Arrindell W.A., Bartolini C., Sanavio E. (1999). Versione italiana della “Scale for Interpersonal Behavior”: fedeltà, stabilità e validità concorrente. Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale, 5: 99-107.
  3. Chapman D.P., Perry G.S. (2008). Depression as a major component of public health for older adults. Preventing Chronic Disease, 5, 1: A22.
  4. Cherubini A. (2006). La depressione in età avanzata: dalla epidemiologia alla clinica. Giornale di Gerontologia, 54, Suppl. 2: 18-24.
  5. Cuzziol P., Castelnuovo G., Molinari E. (2010). La depressione nel’età geriatrica. In: Zacchetti E., Castelnuovo G., a cura di, Psicologia clinica della depressione. Esperienze cliniche tra medicina e psicologia. Milano: FrancoAngeli.
  6. Djernes J.K. (2006). Prevalence and predictors of depression in populations of elderly: a review. Acta Psychiatrica Scandinavica, 113: 372-387. Folstein M.F., Folstein S.E., McHugh P.R. (1975). “Mini-mental state”. A practical method for grading the cognitive state of patients for the clinician Journal of psychiatric research, 12, 3: 189-98., 10.1016/0022-3956(75)90026-DOI: 10.1016/0022-3956(75)90026-
  7. Lyness J.M., Kim J., Tang W., Tu X., Conwell Y., King D.A., Caine E.D. (2007). The clinical significance of subsyndromal depression in older primary care patients. The American Journal of Geriatric Psychiatry, 15, 3: 214-23.
  8. Lyness J.M., Chapman B.P., McGriff J., Drayer R., Duberstein P.R. (2009). One-year outcomes of minor and subsyndromal depression in older primary care patients. International Psychogeriatrics, 21, 1, 60-68.
  9. Moser F., Pezzati R., Luban-Plozza B. (2002). Un’età da abitare. Identità e narrazione nell’anziano. Torino: Bollati Boringhieri.
  10. Mulsant B.H., Ganguli, M. (1999). Epidemiology and diagnosis of depression in late life. Journal of Clinical Psychiatry, 60, Suppl 20: 9-15.
  11. Musicco M., Bianchetti A., Caltagirone C., Mecocci P., Pirfo E., Salvioli G., Senin U., Trabucchi M., Vampini C. (2007). Il trattamento della depressione nell’anziano. Documento di Consenso dell’Associazione Italiana di Psicogeriatria. Psicogeriatria, Suppl. 1: 1-41.
  12. Pezzati R. (2006). L’anziano. In: Bara B.G., a cura di, Nuovo Manuale di Psicoterapia Cognitiva. Vol. 3. Torino: Bollati Boringhieri.
  13. Sheikh J.I., Yesavage J.A. (1986). Geriatric Depression Scale (GDS): recent evidence and development of a shorter version. Clinical Gerontology, 5, 1/2: 165-173., 10.1300/J018v05n01_0DOI: 10.1300/J018v05n01_0
  14. Wilson K., Mottram P.G. Vassilas C. (2008). Psychoterapeutic treatments for older depressed people. Cochrane Database of Systematic Reviews, 1: CD004853., 10.1002/14651858.CD004853.pubDOI: 10.1002/14651858.CD004853.pub

Annalisa Lafronza, Marco Bani, Roberta Ballabio, Edoardo Spoliedro, Lorena Curia, Andrea Moioli, Elena Rizzi, Giada Rezzonico, Francesca Noli, Lorinda Fasana, Simona Abbondanza, Chiara Gavinelli, Valentina Picarreta, Alessandra Massironi, Barbara Poletti, in "QUADERNI DI PSICOTERAPIA COGNITIVA" 37/2015, pp. 77-88, DOI:10.3280/QPC2015-037005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche