Clicca qui per scaricare

Esordi di una diarista risorgimentale: un journal della giovane Margherita Trotti Bentivoglio
Titolo Rivista: STORIA IN LOMBARDIA 
Autori/Curatori: Altea Villa 
Anno di pubblicazione:  2014 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 41-58 Dimensione file:  92 KB
DOI:  10.3280/SIL2014-002002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Margherita Trotti Bentivoglio (1810-1867), meglio conosciuta come Margherita Provana di Collegno, fu una nobildonna legata ad alcuni dei più noti patrioti risorgimentali, come la sorella Costanza Arconati (1800-1871) e il marito Giacinto Provana di Collegno (1794-1856). Il saggio esamina uno dei suoi primi diari, scritto quando la giovane si trovava in Belgio in compagnia della sorella Costanza, nel 1835. Dopo una breve descrizione della famiglia e dell'educazione della donna, l'Autore si concentra sui contenuti del manoscritto: il diario può essere considerato, infatti, un modello di auto-analisi, nel quale Margherita descriveva i suoi sentimenti nei confronti dell'amore e della vita, seguendo un flusso di coscienza tipico dello stile diaristico. Lo stato d’animo melanconico che si scorge tra la pagine può essere considerato come esempio di un "io romatico", così come la vicinanza al paesaggio naturale circostante e l'influenza di alcuni autori ammirati dal movimento romantico, come William Shakespeare e Walter Scott


Keywords: Margherita Trotti Bentivoglio, Diario, Risorgimento, Costanza Arconati, Io romantico, Storia delle emozioni

  1. Arconati Visconti C. (1965), Lettere a Giovita Scalvini durante l’esilio, Brescia, Stamperia Geroldi.
  2. Barbagli M. (1984), Sotto lo stesso tetto. Mutamenti della famiglia in Italia dal XV al XX secolo, Bologna, il Mulino.
  3. Benucci E. (2010), La scrittura privata. A proposito del Diario di Emilia Toscanelli Peruzzi, in «Dimensioni e problemi della ricerca storica», 1, pp. 61-91.
  4. Berchet G. (1956), Lettere alla marchesa Costanza Arconati, Roma, Edizioni Vittoriano.
  5. Bistarelli A. (2011), Gli esuli del Risorgimento, Bologna, il Mulino.
  6. Charle C. (1996), Les Intellectuels en Europe au XIX siècle, Paris, Seuil (trad. it.: Gli intellettuali nell’Ottocento, Bologna, il Mulino, 2002).
  7. Coldagelli U. (1962), Arrivabene Giovanni, in Dizionario biografico degli italiani, vol. 4, Roma, Istituto dell’Enciclopedia Italiana, ad vocem.
  8. De Mohl O., a cura di (1911), Correspondance de Fauriel et Mary Clarke, Paris, Plon.
  9. Fasano Guarini E. (1962), Giuseppe Arconati, in Dizionario biografico degli italiani, vol. 2, Roma, Istituto della Enciclopedia italiana, ad vocem.
  10. Frontoni G. (2012), «Non voglio vedere austriaci». Donne italiane tra politica, amicizia e legami familiari intorno al 1848, in Morris P., Ricatti F., Seymour M., a cura di, Politica ed emozioni nella storia d’Italia dal 1848 a oggi, Roma, Viella,
  11. pp. 23-41. Ginsborg P. (2007), Romanticismo e Risorgimento: l’io, l’amore e la nazione, in Banti A.M., Ginsborg P., a cura di, Storia d’Italia, Annali 22, Il Risorgimento, Torino, Einaudi,, pp. 5-67.
  12. Grandi A., a cura di (1976), Processi politici del Senato del Lombardo-Veneto 1815-1851, Roma, Istituto per la storia del Risorgimento italiano.
  13. Huebeck L. (1985), Vita di Giovita Scalvini attraverso i documenti e le testimonianze. «Commentari dell’Ateneo di Brescia», pp. 171-239.
  14. Innamorati G. (1966), Berchet Giovanni, in Dizionario biografico degli italiani, vol. 8, Roma, Istituto dell’Enciclopedia italiana, ad vocem.
  15. Magnarelli P. (2002), Autobiografia e mascolinità. Scritture autobiografiche da una provincia italiana, in Betri M.L., Maldini Chiarito D., a cura di, Scritture di desiderio e di ricordo. Autobiografie, diari, memorie tra Settecento e Novecento, Milano, FrancoAngeli, pp. 29-56.
  16. Malvezzi A., a cura di (1924), Il Risorgimento italiano in un carteggio di patrioti lombardi 1821-1860, Milano, Hoepli.
  17. Michaud S. (1995), La donna, in Furet F., a cura di, L’uomo romantico, Bari, Laterza trad. it., pp. 95-133.
  18. Paolini P. (2002), Memoria e autobiografia negli scritti dell’esule bresciano Giovita
  19. Scalvini (1791-1843), in Betri M.L., Maldini Chiarito D., a cura di, Scritture di desiderio e di ricordo. Autobiografie, diari, memorie tra Settecento e Novecento, Milano, FrancoAngeli, pp. 308-332.
  20. Porciani I., a cura di (2006), Famiglia e nazione nel lungo Risorgimento. Modelli, strategie, reti di relazioni, Roma, Viella.
  21. Provana di Collegno M. (1926), Diario politico di Margherita Provana di Collegno, Milano, Hoepli.
  22. Provana di Collegno M. (2013), Caro Manzoni, cara Ghita, Palermo, Sellerio.
  23. Ratti G. (1982), Provana di Collegno Giacinto, in Dizionario biografico degli italiani vol. 26, Roma, Istituto dell’Enciclopedia italiana, ad vocem.
  24. Scioscioli D. (1937-1955), Il dramma del Risorgimento sulle vie dell’esilio. Profili, trame e rivelazioni dei proscritti del Belgio su documenti inediti dei più grandi archivi d’Europa, Roma, Signorelli.
  25. Soldani S. (2007), Il Risorgimento delle donne, in Banti A.M., Ginsborg P., a cura di, Storia d’Italia, Annali 22, Il Risorgimento, Torino, Einaudi, pp. 183-224.
  26. Spreti V. (1932), Enciclopedia storico-nobiliare italiana, Milano, Enciclopedia storiconobiliare italiana.

Altea Villa, in "STORIA IN LOMBARDIA" 2/2014, pp. 41-58, DOI:10.3280/SIL2014-002002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche