Clicca qui per scaricare

Giovani e anziani nel mercato del lavoro tra solidarietà e conflitto
Titolo Rivista: PRISMA Economia - Società - Lavoro 
Autori/Curatori: Marco Socci 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 54-71 Dimensione file:  85 KB
DOI:  10.3280/PRI2015-003006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’Italia rappresenta un vero e proprio "laboratorio sociale" in materia di invecchiamento. Sul fronte lavorativo, le dinamiche demografiche in corso, con i relativi effetti sulla consistenza della popolazione attiva e inattiva, mettono sotto pressione la tenuta dei rapporti intergenerazionali. Questo si lega a vari fattori, come ad esempio la segmentazione tra insider e outsider, la gravità assunta dalla disoccupazione giovanile e il prolungamento della permanenza nel mondo del lavoro delle persone mature, a causa dell’inasprimento dei requisiti per accedere alla pensione anticipata e all’innalzamento dell’età pensionabile. In tale scenario, l’articolo offre un’analisi della situazione dei lavoratori appartenenti a diverse fasce d’età nel mercato del lavoro italiano, con focus rivolto ai trend occupazionali di giovani e anziani durante gli anni della crisi economica. Viene inoltre rivolta attenzione, anche in prospettiva comparata, a politiche e pratiche - tradizionali e innovative - implementate o da sviluppare nel nostro paese per favorire la coesione tra lavoratori di differenti fasce d’età.


  1. Battisti A.M., (2013) Welfare e non profit in Europa, Giappichelli, Torino
  2. Bauknecht J. et al., (2015) Extending Working Lives. Best Practice Cases, MOPACT WP 3 report Task 2. (http://mopact.group.shef.ac.uk/wp-content/uploads/2015/08/D3.2-Extending-working-lives-Best-Practice.pdf)
  3. Blossfeld H.P., Hofacker D., Rizza R., Bertolini S., (a cura di) (2011) Giovani, i perdenti della globalizzazione?, numero monografico di Sociologia del lavoro, n. 124
  4. Boeri T., Galasso P., (2007) Contro i giovani. Come l’Italia sta tradendo le nuove generazioni, Milano, Mondadori
  5. Boeri T., Galasso P., (2013) “Per una vera staffetta tra generazioni”, Lavoce.info (www.lavoce.info), 24 maggio
  6. Carboni C., (2008) La società cinica. Le classi dirigenti italiane nell’epoca dell’antipolitica, Laterza, Bari-Roma
  7. Cavalli A., (1994), “voce Generazioni”, in Aa.Vv., Enciclopedia delle scienze sociali Treccani, Roma
  8. Centro studi Confindustria, (2015) In Italia più occupati anziani e meno giovani, Nota Centro Studi Confindustria, n. 1, Roma
  9. Chiatti C., (2014) “Come cambiano gli equilibri nella società che invecchia. Alcune riflessioni sul caso italiano in prospettiva comparata”, Prisma. Economia Società Lavoro, n. 2, pp. 43-56
  10. Cnel, (2014) Rapporto sul mercato del lavoro 2013-2014, Roma
  11. Eurofound, (2007) Employment and labour market policies for an ageing workforce and initiatives at the workplace. National overview report: Italy, Dublin
  12. Eurofound, (2013) Role of governments and social partners in keeping older workers in the labour market, Publications Office of the European Union, Luxembourg
  13. European Commission, (1999) Towards a Europe for all Ages-Promoting Prosperity and Intergenerational Solidarity, COM, 221, Brussels
  14. European Commission, (2011) Active ageing and solidarity between generations – A statistical portrait of the European Union 2012. Eurostat Statistical Books, Publications Office of the European Union, Luxembourg
  15. European Commission, (2012) Strengthening social innovation in Europe, Brussels
  16. European Commission, (2015) Growing The European Silver Economy, Background paper, Brussels
  17. Eurostat, (2014) Employment and unemployment (LFS) database, http://ec.europa.eu/eurostat/web/lfs/data/database
  18. Ferrera M., (2012) “L’illusione della staffetta fra generazioni”, Corriere della Sera, 8 dicembre
  19. Ferrera M., Hemerijck A., Rhodes M., (2000) The Future of Social Europe: Recasting Work and Welfare in the New Economy, Celta Editora, Oeiras
  20. Ferrera M., Maino F., (2012) “Quali prospettive per il Secondo Welfare?”, in M. Bray e M. Granata (a cura di), L’economia sociale: una risposta alla crisi, Solaris, Roma, pp. 125-134
  21. ISTAT, (2011) Il futuro demografico del paese. Previsioni regionali della popolazione residente al 2065, ISTAT, Roma
  22. ISTAT, (2014) Rapporto sulla situazione sociale del paese, in particolare capitolo 4 “Tendenze demografiche e trasformazioni sociali nuove sfide per il sistema di welfare”, pp. 139-198, ISTAT, Roma
  23. ISTAT, (2015a) Indicatori demografici 2014, ISTAT, Roma
  24. ISTAT, (2015b) Occupati e disoccupati, ISTAT, Roma
  25. Istituto Giuseppe Toniolo, (2013) La condizione giovanile in Italia. Rapporto giovani 2013, il Mulino, Bologna
  26. Kesselring A., Smith S., Dobner S., Schrammel M., (2014) Social Innovation for Active and Healthy Ageing. A Case Study Collection, King Baudouin Foundation, Brussels
  27. Leichsenring K., Billings J., Nies H., (eds.) (2013) Long-term care in Europe. Improving Policy and Practice, Palgrave Macmillan, Basingstoke
  28. Maitino M.L., Ravagli L., Sciclone N., (2013) “Il costo della staffetta generazionale” Lavoce.info, www.lavoce.info, 27 maggio
  29. Marcaletti F., (2012) La dinamica intergenerazionale nei mercati del lavoro: tra conflitto, mutua esclusione e misure per l’inclusività, Paper presentato al Convegno celebrativo dei 50 anni della rivista Studi di Sociologia, Milano, 15 novembre
  30. Morettini G., (2014) “Sala d’attesa: numerosità e occupazione delle generazioni in Italia” Prisma. Economia Società Lavoro, n. 2, pp. 28-42
  31. Oecd, (2013) “How does Italy compare?”, in OECD Employment Outlook 2013, Oecd, Paris
  32. Oecd, (2014) Statistics on average effective age and official age of retirement in OECD countries, http://www.oecd.org
  33. Pavolini E., Ascoli U., Mirabile M.L., (2013) Tempi moderni. Il welfare nelle aziende in Italia, il Mulino, Bologna
  34. Pirone F., (2008) Percorsi di uscita dall’occupazione verso la pensione, paper presentato alla prima conferenza Espanet Italia, Ancona
  35. Principi A., Checcucci P., Di Rosa M., (2012) Income from work after retirement in Italy, INRCA, Ancona
  36. Principi A., Jensen P.H., Lamura G., (2014) Active Ageing: Voluntary Work by Older People in Europe, The Policy Press, Bristol
  37. Pugliese E., (2011) La terza età. Anziani e società in Italia, il Mulino, Bologna
  38. Reyneri E., (2011) Sociologia del mercato del lavoro. Il mercato del lavoro tra famiglia e welfare, Vol. I, il Mulino, Bologna
  39. Socci M., (2014) “La nuova questione giovanile in Italia negli anni della crisi” Prisma. Economia Società Lavoro, n. 2, pp. 13-27
  40. Socci M., Principi A., (2015) “Best Practice Cases: Italy”, in Bauknecht J. et al., cit., pp. 181-228
  41. Squeglia M., (a cura di) (2013) “La “staffetta intergenerazionale” tra discutibili modelli e dubbie prospettive”, Bollettino speciale Adapt, n 14, Modena
  42. Stuppini A., (2014) “Staffetta generazionale? Solo con regole comuni” Lavoce.info, www.lavoce.info, 29 aprile
  43. Tiraboschi M., (2013) “Lavoro: staffetta, l’illusione del patto generazionale, in M. Squeglia (a cura di), cit.
  44. Treu T., (2013) “Staffetta, è una redistribuzione generazionale” La Nuvola del lavoro, Corriere della Sera, 12 maggio
  45. Walker A., Maltby T., (2012) “Active Ageing: A strategic policy solution to demographic ageing in the European Union”, International Journal of Social Welfare, Vol. 21, Issue Supplement 1, pp. 117-130
  46. WHO, (2002) Active Ageing. A policy framework, http://whqlibdoc.who.int/hq/2002/who_nmh_nph_02.8.pdf
  47. Zaidi A., Gasior K., Manchin R., (2012) “Population ageing and intergenerational solidarity: International policy frameworks and European Public Opinion”, Journal of Intergenerational relationships, Vol. 10:3, pp. 214-227

Marco Socci, in "PRISMA Economia - Società - Lavoro" 3/2015, pp. 54-71, DOI:10.3280/PRI2015-003006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche