Clicca qui per scaricare

Messaggi in bottiglia 3.0: l’alcol e i "nuovi" giovani. Un viaggio nella complessità
Titolo Rivista: PSICOBIETTIVO 
Autori/Curatori: Michela Barchiesi 
Anno di pubblicazione:  2015 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  16 P. 17-32 Dimensione file:  115 KB
DOI:  10.3280/PSOB2015-003002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Negli ultimi e più recenti anni, è aumentato considerevolmente il fenomeno dell’alcolismo giovanile. L’autrice ne esamina le principali implicazioni psicologiche e psicosociali, pone l’attenzione sull’enorme complessità del fenomeno e sulla sempre più eterogenea modalità di presentazione clinica, descrivendo i principali strumenti terapeutici ad oggi disponibili. Partendo dal paradigma bio-psico-sociale, questo lavoro evidenzia la necessità di un approccio terapeutico multidisciplinare integrato in cui il modello psicodinamico riveste un ruolo fondamentale come dimensione di cura, perché rivolto alla soggettività. Il tutto viene poi esemplificato nel caso clinico proposto.


Keywords: Alcolismo giovanile; binge drinking; poliabuso di sostanze; psicoterapia; modello psicodinamico; approccio terapeutico multidisciplinare integrato

  1. American Psychiatric Association (2013) Diagnostic and statistical manual of mental disorders. Fifth edition DSM-5, APA, Washington DC
  2. Caretti V., La Barbera D. (a cura di) (2005) Le dipendenze patologiche. Clinica e psicopatologia, Raffaello Cortina, Milano
  3. Conason A.H., Brunstein Klomek A., Sher L. (2006) “Recognizing alcohol and drug abuse in patients with eating disorders”, QJM, 99(5): 335-9., DOI: 10.193/qjmed/hcl03
  4. Correale A., Cangiotti F., Zoppi A. (2013) Il soggetto nascosto. Un approccio psicoanalitico alla clinica della tossicodipendenza, FrancoAngeli, Milano
  5. Gabbard G.O. (2014) Psychodynamic Psychiatry in Clinical Practice. Psichiatria psicodinamica, American Psychiatric Press, Arlington (trad. it. Quinta edizione basata sul DSM-5, Raffaello Cortina, Milano, 2015)
  6. Giglio F. (2004) Liberi dall’altro. Alcolisti e tossicomani tra cura e catene, FrancoAngeli, Milano
  7. Invernizzi G., Bressi C. (2012) Psichiatria e psicologia clinica. Quarta edizione, Mc Graw-Hill, Milano
  8. Jung C.G. (1934/54) Uber die Archetypen des kollektiven Unbewussten (trad. it. “Gli archetipi dell’inconscio collettivo”, in Opere, vol. 9, tomo I, Bollati Boringhieri, Torino, 1980)
  9. Le Breton D. (1991) Passions du risque, Métailié, Parigi (trad. it. Passione del rischio, Gruppo Abele, Torino, 1995)
  10. Manna V., Ferrone C.M. (2001) “Alcol dipendenza, abuso di sostanze e craving: considerazioni cliniche e proposta di un trattamento integrato multimodale”, Bollettino Italiano delle Farmacodipendenze e l’Alcolismo, anno XXIV, 1: 50-61
  11. Margaron H., Aguglia E. (2003) “Altre condotte di addiction”, in Zizzoli U., Pissacroia M. (a cura di), Trattato completo degli abusi e delle dipendenze, Piccin,
  12. Padova Molinaro S., Potente R., Cutilli A. (a cura di) (2014) Consumi d’azzardo: alchimie, normalità e fragilità. La fotografia Espad 2013, CERCO Edizioni, Milano
  13. Montanari C., Longo C. (2005) L’integrazione pluralistica nelle tossicodipendenze. Percorsi formativi e terapeutici, FrancoAngeli, Milano
  14. Mulder R.T. (2002) “Alcoholism and personality”, Australian and New Zealand Journal of Psychiatry, 36: 44-52., DOI: 10.1046/j.1440-1614.2002.00958.
  15. Scarpelli M., Lucariello S., Mastroianni M. (2014) “La genitorialità: il lavoro con i genitori nel percorso evolutivo all’interno del servizio pubblico/Psicologia analitica e comprensione delle dipendenze patologiche”, Studi Junghiani, 40: 115-124., DOI: 10.3280/JUN2014-04000
  16. Zoja L. (2003) Nascere non basta. Iniziazione e tossicodipendenza, Raffaello Cortina, Milano

Michela Barchiesi, in "PSICOBIETTIVO" 3/2015, pp. 17-32, DOI:10.3280/PSOB2015-003002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche