Clicca qui per scaricare

Rivoluzione alimentare e parchi agricoli multifunzionali nella piana fiorentina
Titolo Rivista: ECONOMIA E SOCIETÀ REGIONALE  
Autori/Curatori: Daniela Poli 
Anno di pubblicazione:  2016 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  22 P. 70-91 Dimensione file:  665 KB
DOI:  10.3280/ES2016-002006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Le città occidentali si stanno lentamente riorganizzando in conseguenza dell’uscita dall’industrializzazione e della crisi del modello agroindustriale. La aree periurbane sono investite da una dinamica di riqualificazione che vede l’utilizzo di strumenti come i parchi agricoli multifunzionali, che hanno acquistato recentemente un connotato etico rilevante sulla spinta di vari "movimenti del cibo". Nell’articolo verranno illustrati i capisaldi della "grande rivoluzione del cibo"; la centralità del periurbano come contesto in cui le tematiche della sostenibilità, della sicurezza alimentare e della giustizia sociale a lungo disgiunte sono riunite grazie alla territorializzazione delle politiche del cibo e infine il progetto Coltivare con l’Arno. Parco agricolo perifluviale nella Piana fiorentina in cui questi aspetti sono stati trattati in ottica integrata, multifunzionale e contrattuale.


Keywords: Pianificazione del cibo, periurbano, governance, sovranità alimentare, multifunzionalità, parco agricolo

  1. Bastiani M., a cura di (2011). Contratti di fiume. Pianificazione strategica e partecipata dei bacini idrografici. Palermo: Flaccovio. Barmier H. and Morin X.K. (2012). Resilient urban community gardening programmes in the United States and municipal-third sector ‘adaptive co-governance’. In: Viljoen A. and Wiskerke J.S.C. Sustainable Food Planning: Evolving Theory and Practice. Wageningen: Academic Publishers: 159-170, doi 10.3920/978-90-8686-187-3_13.
  2. Bocchi S. (2015). Zolle. Storie di tuberi, graminacee e terre coltivate. Milano: Raffaello Cortina.
  3. Butelli E. (2015). Tra Arno e colline: agricoltura qui vicino. Alimentazione sana, qualità della vita, rispetto dell'ambiente e del paesaggio. Un progetto di parco agricolo in riva sinistra d’Arno per Firenze, Scandicci e Lastra a Signa. Firenze: Sdt Edizioni.
  4. Calthorpe P. and Fulton W. (2001). The regional city. Washington DC: Island Press.
  5. Caritas Italiana (2012). I Ripartenti. Povertà croniche e inedite. Percorsi di risalita nella stagione della crisi. Rapporto 2012 sulla povertà e l’esclusione sociale in Italia. Roma: Caritas Italiana.
  6. Di Iacovo F. (2012). La Costruzione delle politiche per l’agricoltura sociale in Europa. Impresa Sociale, 20(4): 124-147.
  7. Di Iacovo F. e Scarpellini P. (2012). Dalla sperimentazione alla formalizzazione delle pratiche integrare. Il caso della Valdera in Toscana. Impresa Sociale, 20(4): 2002-210.
  8. Donadieu P. (2006).Campagne urbane. Una nuova proposta di paesaggio della città. Roma: Donzelli.
  9. Donadieu P. (2011). Agripolia, la città per i nostri figli. Eddyburg, .
  10. Feagan (2007). The place of food: mapping out the ‘local’ in local food systems. Progress in Human Geography, 31(1): 23-42,, 10.1177/0309132507073527DOI: 10.1177/0309132507073527
  11. Frenkel S. (1994). Old theories in new places: environmentalism determinism and new regionalism. Professional Geographer, 46(3): 289-295.
  12. Ginsborg P.A. (2010). Salviamo l’Italia.Torino: Einaudi.
  13. Gottlieb R. and Joshi A. (2010). Food justice. Cambridge (MA): The MIT Press, .
  14. Grillotti Di Giacomo M.G. (2012). Nutrire l’uomo, vestire il pianeta. Alimentazione-Agricoltura-Ambiente tra imperialismo cosmopolitismo. Milano: FrancoAngeli.
  15. Iacoponi L. (2001). Sviluppo sostenibile e bioregione. QA – Rivista dell’Associazione Rossi-Doria, 4 . Kloppenburg J., Hendrickson J. and Stevenson G.W. (1996). Coming in to the foodshed. Agriculture and Human Values, 13(3): 33-42.
  16. McTaggart W.D. (1993). Bioregionalism and regional geography: place, people and networks. The Canadian Geographer, 37.
  17. Magnaghi A., a cura di (2014a). La regola e il progetto. Un approccio bioregionalista alla pianificazione territoriale. Firenze: Firenze University Press, .
  18. Magnaghi A. (2014b). La biorégion urbaine. Petit traité sur le territoire bien commun. Paris: Eterotopia.
  19. Magnaghi A. e Fanfani D. (2010). Patto città campagna. Un progetto di bioregione urbana per la Toscana centrale. Firenze: Alinea.
  20. Meredith D. (2005). The bioregion as a communitarian micro-region (and its limitations). Ethics Place and Environment, 8(1): 83-94,, 10.1080/13668790500115755DOI: 10.1080/13668790500115755
  21. Mincke C. et Hubert M., éditeurs (2011).Ville et proximité. Bruxelles: Publications des Facultés Universitaires Saint-Louis.
  22. Mougeot L.J.A., ed. (2005). Agropolis. The Social, Political, and Environmental Dimensions of Urban Agriculture. Earthscan and the International Development Research Centre.
  23. Nougarès B., Candau J., Salles D. et Soulard C.-T. (2014). La gestion socio-spatiale du bâti agricole périurbain, un mode de régulation publique de la cohabitation entre activité agricole et usages résidentiels. Communication au Colloque SFER: Le foncier agricole: usages, tensions et régulations. Lyon, 11-12 Juin.
  24. Oecd (2013). Rural-Urban Partnerships: An Integrated Approach to Economic Development. Bruxelles: Oecd Publishing,, 10.1787/9789264204812-enDOI: 10.1787/9789264204812-en
  25. Paddeu F. (2012). L’agriculture urbaine dans les quartiers défavorisés de la métropole New-Yorkaise: la justice alimentaire à l’épreuve de la justice sociale. VertigO. La revue électronique en sciences de l’environnement, 12(2), .
  26. Parham S. (2015). Food and Urbanism: The Convivial City and a Sustainable Future. London: Bloomsbury Publishing.
  27. Poli D., a cura di (2013). Agricoltura paesaggistica. Visioni, metodi, esperienze.Firenze: Firenze University Press.
  28. Poli D. (2014). Per una ridefinizione dello spazio pubblico nel territorio intermedio della bioregione urbana. In: Magnaghi A., a cura di. La regola e il progetto. Un approccio bioregionalista alla pianificazione territoriale. Firenze: Firenze University Press.
  29. Poli D. (2015). Introduzione. Un parco agricolo multifunzionale come nuovo affaccio sul fiume per Firenze, Scandicci e Lastra a Signa. In: Butelli E., a cura di. Tra Arno e colline: agricoltura qui vicino. Alimentazione sana, qualità della vita, rispetto dell'ambiente e del paesaggio. Un progetto di parco agricolo in riva sinistra d’Arno per Firenze, Scandicci e Lastra a Signa: 5-11. Firenze: Sdt Edizioni.
  30. Poli D. (icp). Campagne insorgenti. Agricoltura contadina e ‘bene comunitario’ nella fattoria di Mondeggi a Firenze. Archivio di Studi Urbani e Regionali.
  31. Pollan M. (2006). The Omnivore’s Dilemma: A Natural History of Four Meals. New York: Penguin Press. Trad. it. (2008). Il dilemma dell’onnivoro. Milano: Adelphi.
  32. Pothukuchi K. and Kaufman J.L. (1999). Placing the food system on the urban agenda: the role of municipal institutions in food systems planning. Agriculture and Human Values, 16(2):213-224,, 10.1023/A:1007558805953DOI: 10.1023/A:1007558805953
  33. Potito M. e Borghesi R. (2015). Genuino Clandestino. Viaggio tra le agriculture resistenti ai tempi delle grandi opera. Firenze: Terra Nuova.
  34. Soja E.W. (2009). The city and spatial justice/La ville et la justice spatiale”. Justice spatiale/Spatial justice, 1 .
  35. Sonnino A. (2014). I limiti della Risorsa terra e delle altre risorsa naturali. EAI Energia, Ambiente e Innovazione, 6: 8-19,, 10.12910/EAI2014-102DOI: 10.12910/EAI2014-102
  36. Stierand Ph. (2012). Food Policy Council: recovering the local level in food policy. In: Viljoen A. and Wiskerke J.S.C. Sustainable Food Planning: Evolving Theory and Practice. Wageningen: Academic Publishers: 67-78, doi 10.3920/978-90-8686-187-3_13.
  37. Thayer R.L. (2003). Life Place: Bioregional Thought and Practice. Oakland (CA): University of California Press.

Daniela Poli, in "ECONOMIA E SOCIETÀ REGIONALE " 2/2016, pp. 70-91, DOI:10.3280/ES2016-002006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche