Clicca qui per scaricare

Tempo e soggettività empirica. Riflessione sul tempo intenzionale secondo la Scuola di Franz Brentano
Titolo Rivista: RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA 
Autori/Curatori: Riccardo Bernini 
Anno di pubblicazione:  2016 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  17 P. 29-45 Dimensione file:  704 KB
DOI:  10.3280/RSF2016-003003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Lo scopo di questo articolo è rispondere alla domanda su cosa sia il tempo e se esso sia una percezione soggettiva o meno, se esista - fenomenologicamente - o meno. Tra i filosofi che hanno tentato di rispondere a questa domanda c’è Franz Brentano, le cui teorie sono oggetto di questa ricerca. Attraverso una ricostruzione delle soluzioni proposte dal filosofo, a partire dalla sua opera più celebre, "La Psicologia dal punto di vista empirico", si tenta di valutare l’influsso delle posizioni brentaniane sul pensiero di Edmund Husserl e Sigmund Freud relativamente allo sviluppo di quella che, nella fenomenologia, è definita: "coscienza interna del tempo".


Keywords: Tempo, intenzionalità, fenmenologia, Freud, psicologia

  1. [1] Brentano F. La psicologia dal punto di vista empirico. Roma: Laterza; 1997.
  2. [2] Civita A. La Filosofia del vissuto. Spazio filosofico 2004 --[Online].http://www.lettere.unimi.it/dodeca/ ci vita02/pdf/filosofia %20del %20vissuto. pdf. .
  3. [3] Tinaburri E. Husserl e Aristotele. Milano: FrancoAngeli; 2011.
  4. [4] “Psicologismo” in Vocabolario Treccani. [internet] Treccani.it. 2016. Disponibile presso: --http://www.treccani.it/vocabolario/psicologismo/. [5] Fano V. La filosofia dell’evidenza. Bologna: CLUEB; 1993.
  5. [6] Berkeley G. Berkeley. Milano: Mondadori; 2009.
  6. [7] Brentano F. Brentano. Milano: Mondadori; 2009.
  7. [8] Grande Antologia Filosofica. Milano: Marzorati; 1971.
  8. [9] Chrudzimski A. Die Ontologie Franz Brentano. Berlino: Springer-Verlag; 2013.
  9. [10] Piana G. L’esperienza del tempo. [internet] Filosofiaunimi.it. 1966.--Disponibile presso: http://www.filosofia.unimi.it/~giovannipiana/problemi/p4-00-00.htm#par_1.
  10. [11] Kant I. Critica della Ragion Pura, 4ta ed. Milano: Adelphi; 1995.
  11. [12] Ricoeur P. Tempo e racconto. Milano: Jaca book; 1986.
  12. [13] Barbieri G. Tra testo e inconscio. Milano: FrancoAngeli; 2007.
  13. [14] Hamilton S. Lectures on metaphysics. Boston: Gould and Lincoln; 1859.
  14. [15] Wittgenstein L. Tractatus logico-philosophicus. Torino: Einaudi; 1989.
  15. [16] Husserl E. Per la fenomenologia della coscienza interna del tempo (1839-1917). Milano: FrancoAngeli; 1981.
  16. [17] Ustori G. Considerazioni fenomenologiche sul tempo. Hieros.it. --[Online]. http://www.hieros.itlustori.htm# _ftn13.
  17. [18] Callieri B. L’immaginazione. Enciclopedia medica italiana vol.7, 2da ed. Firenze: USES; 1979.
  18. [19] Scano G. La mente del corpo: intenzionalità e inconscio della coscienza. L’azione umana tra natura e cultura. Milano: FrancoAngeli; 2015.
  19. [20] Husserl E. L’idea della fenomenologia. Roma: Laterza; 1992.
  20. [21] Benvenuto S. L’eidos originario. In: Benvenuto S, ed. La psicoanalisi e il reale: “La negazione” di Freud”. Salerno: Orthotes Editrice; 2016.
  21. [22] Girmenia E. Essere o apparire. Roma: Armando; 2005.
  22. [23] Trincia S. Psicologia, psicoanalisi, filosofia: Freud e Brentano. La Cultura 1998; XXXVI(1):43, 81

Riccardo Bernini, in "RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA" 3/2016, pp. 29-45, DOI:10.3280/RSF2016-003003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche