Clicca qui per scaricare

Intrecci e metamorfosi fra passato, presente e futuro: l’approccio ecologico sociale e umano agli eventi di natura traumatica, ai processi di resilienza e alla resilienza assistita
Titolo Rivista: RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA 
Autori/Curatori: Elena Malaguti 
Anno di pubblicazione:  2016 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 83-97 Dimensione file:  690 KB
DOI:  10.3280/RSF2016-003007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Le ricerche contemporanee si muovono sempre di più verso il paradigma della complessità all’interno del quale ritrovare un progetto esistenziale che possa orientare l’agire quotidiano: le scelte politiche, l’organizzazione e la gestione dei servizi, le azioni di cura e gli interventi volti a migliorare la qualità di vita. In questi ultimi due decenni le ricerche sulla resilienza sono proliferate e il loro interesse si è esteso anche all’ambito delle politiche e delle pratiche di presa in carico, visto il significativo impatto che un processo di resilienza comporta sulla salute e sulla qualità di vita. Il presente contributo indaga il costrutto di resilienza e resistenza e i loro opposti "desistenza" "desilienza" attraverso un approccio ecologico sociale ed umano agli eventi di natura traumatica.


Keywords: Resilienza, resilienza assistita, resistenza, desistenza

  1. [1] Janet P.(1914). La Psychanalyse de Freud. Paris: L’Harmattan; 2004.
  2. [2] Spitz R. La Premiére Année de la vie de l’enfant, préface d’Anna Freud. Paris: PUF;1958, p.122.
  3. [3] Werner E, Smith R. Vulnerable but invincibile: a longitudinal study of resilient children and youth, NY: Mac Graw Hill; 1982.
  4. [4] Malaguti E. Educarsi alla resilienza. Come affrontare crisi e difficoltà e migliorarsi. Gardolo di Trento: Ed.Centro Studi Erickson; 2005. .
  5. [5] Ionescu S. Traité de résilience assistée. Paris: Presses Universitaries de France; 2011.
  6. [6] Ungar M. Resilience across Cultures. British Journal of Social Work 2006; 38(2): 218-235.
  7. [7] Cyrulnik B. Un merveilleux malheur. Parigi: Odile Jacob; 1999. .
  8. [8] Gu Q, Day C. Teachers resilience: a necessary condition for effectiveness. Teaching and Teacher Education 2007; 23: 1302-1316.
  9. [9] Richardson GE, Neiger BL, Jensen, Kumpfer. The Resiliency Model. Health Education Journal 1990; V: 21.
  10. [10] Cyrulnik B, Pourtois JP. École et resilience, Paris: Odile Jacob; 2007.
  11. [11] Gallese V. Neuroscienze e fenomenologia. Università degli studi di Parma. In corso di stampa in: Treccani Terzo Millennio; --www.unipr.it/arpa/mirror/pubs/[12] Gallese V. The Hand and the Architect: Gesture and Creative Expression. In: Unplugged. Projects of L22 and DGW Italy. Milano: L22; 2014, p. 14-17.
  12. [13] Gallese V. Corpo non mente. Le neuroscienze cognitive e la genesi di soggettività ed intersoggettività. Educazione Sentimentale 2013; 20: 8-24.
  13. [14] Hurtes KP, Allen LR. Measuring resiliency in youth: The resiliency attitudes and skills profile Therapeutic Recreation Journal 2001; 35.4: 333-347.
  14. [15] Rutter M. The promotion of resilience in the face of adversity. In: Clarke-Stewart A, Dunn J, ed. Families Count: Effects on Child and Adolescent Development. New York & Cambridge: Cambridge University Press; 2007, p. 26-52.
  15. [16] Lighezzolo J, Tychey C. La résilience. Se(re)construire après le traumatisme. Paris: In Press ed.; 2004.
  16. [17] Castel R. Les métamorphoses de la question sociale. Paris: Armand Colin; 1995.
  17. [18] Andersen HC. Fiabe. Torino: Einaudi; 1977.
  18. [19] Kafka F. La metamorfosi. Torino: Einaudi; 2008.
  19. [20] Aziz F. Il mio colore. Bazzano-Bologna: Artebambini; 2014.

Elena Malaguti, in "RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA" 3/2016, pp. 83-97, DOI:10.3280/RSF2016-003007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche