Clicca qui per scaricare

«Hauendo lui publicato sette fogli di carta»: Leandro Pizzoni e la reputazione scientifica di Galileo
Titolo Rivista: RIVISTA DI STORIA DELLA FILOSOFIA 
Autori/Curatori: Luca Bianchi 
Anno di pubblicazione:  2016 Fascicolo: suppl. 4 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  22 P. 153-174 Dimensione file:  141 KB
DOI:  10.3280/SF2016-004-S1011
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 




Salvi published in 1625 by Leandro Pizzoni has been totally neglected in Galilean scholarship because of serious misunderstandings about its authorship, nature and scope. This essay calls attention to this text and shows that - however inept and heavily reliant on previous sources, such as Orazio Grassi and Francesco Sizzi - Pizzoni’s criticism of Salvi is historically interesting because it provides evidence of the reaction of a conservative Aristotelian against several aspects of Galileo’s teachings. Not content with criticizing Salvi’s Atomism, Pizzoni openly attacks Galileo’s scientific reputation, describes his way of philosophizing as "extraordinary", and refutes his astronomical discoveries, recalling that they had been badly received at the University of Padua. Moreover, Pizzoni praises Aristotle in terms that are strikingly similar to those employed by Galileo when penning a satirical portrait of dogmatic Aristotelians in his Dialogue on the Two Chief Systems of the World.
Keywords: Leandro Pizzoni, Costanzo Salvi, Galileo Galilei, Cesare Cremonini, Renaissance Aristotelianism, telescopic discoveries

  1. - Abetti 1945: Giorgio Abetti, Amici e nemici di Galileo, Bompiani, Milano 1945.
  2. - Armellini 1731: Mariano Armellini, Bibliotheca Benedictino Casinensis…, Pars Prima, Typis Feliciani, & Philippi Campitelli Fratrum, Assisi 1731.
  3. - Armellini 1745: Id., Vita Benedicti Castelli, Brixiensis…, apud Georg Conrad Walterum, Dresda 1745.
  4. - Baldini, Zanier, Farina, Trevisani 1977: Ugo Baldini, Giancarlo Zanier, Paolo Farina, Francesco Trevisani, Ricerche sull’atomismo del Seicento, La Nuova Italia, Firenze 1977.
  5. - Barenghi 1638: Considerazioni del Signor Giovanni Barenghi Sopra il Dialogo de dua massimi Sistemi Tolemaico, e Copernicano…, appresso Francesco delle Dote, Pisa 1638.
  6. - Besomi, Helbing 1998: Galileo Galilei, Dialogo sopra i due massimi sistemi del mondo… II. Commento, Antenore, Padova 1998.
  7. - Bianchi 2000: Luca Bianchi, Interventi divini, miracoli e ipotesi soprannaturali nel “Dialogo” di Galileo, in Guido Canziani, Miguel A. Granada, Yves Ch. Zarka (a cura di), “Potentia Dei”. L’onnipotenza divina nel pensiero dei secoli XVI e XVII, FrancoAngeli, Milano 2000, pp. 239-251.
  8. - Bianchi 2011: Id., «Reducing Aristotle’s Doctrine to Simple Truth »: Cesare Crivellati and his Struggle against the “Averroists”, in Id. (a cura di), Christian Readings of Aristotle from the Middle Ages to the Renaissance, Brepols, Turnhout 2011, pp. 397-424.
  9. - Ravegnani 1976: Giorgio Ravegnani, Le biblioteche del monastero di San Giorgio Maggiore, Olschki, Firenze 1976.
  10. - Bossi 1983: Arcangelo Bossi, Matricula Monachorum Congregationis Casinensis Ordinis S. Benedicti, a cura di Leandro Novelli e Giovanni Spinelli, Centro storico benedettino italiano, Cesena 1983.
  11. - Brann 1981: Noel L. Brann, The Abbot Tritemius (1462-1516). The Renaissance of Monastic Humanism, Brill, Leiden 1981.
  12. - Bruno 1879: Jordani Bruni Nolani Opera latine conscripta, Vol. I, pars 1, a cura di Francesco Fiorentino, Napoli 1879.
  13. - Bruno 2002: Opere italiane di Giordano Bruno, testi critici e nota filologica di Giovanni Aquilecchia, introduzione e coordinamento generale di Nuccio Ordine, UTET, Torino 2002, 2 voll.
  14. - Bucciantini, Camerota, Giudice 2012: Massimo Bucciantini, Michele Camerota, Franco Giudice, Il telescopio di Galileo. Una storia europea, Einaudi, Torino 2012.
  15. - Camerota 2006: Michele Camerota, Francesco Sizzi. Un oppositore di Galileo tra Firenze e Parigi, in Ferdinando Abbri, Massimo Bucciantini (a cura di), Toscana e Europa. Nuova scienza e filosofia tra ’600 e ’700, Milano, FrancoAngeli 2006, pp. 83-107.
  16. - Camerota 2008: Id., Galileo, Lucrezio e l’atomismo, in Marco Beretta, Francesco Citti (a cura di), Lucrezio, la natura e la scienza, Olschki, Firenze 2008, pp. 141-175.
  17. - Camerota 2011: Id., La biblioteca di Galileo. Alcune integrazioni e aggiunte desunte dal carteggio, in Francesca Maria Crasta (a cura di), Biblioteche filosofiche private in età moderna e contemporanea, Le Lettere, Firenze 2011, pp. 81-95.
  18. - Carnevale 1838: Giacomo Carnevale, Biografia degli uomini illustri tortonesi, Vitali, Vigevano 1838.
  19. - De Ferrari 1978: Augusto De Ferrari, Castelli, Benedetto in Dizionario Biografico degli Italiani. Vol. XXI, Istituto della Enciclopedia Italiana, Roma 1978, pp. 686-690.
  20. - De Renzi 1993: Silvia De Renzi, Contributo per una ricostruzione della biblioteca privata di Cassiano Dal Pozzo, in Eugenio Canone (a cura di), Bibliothecae selectae da Cusano a Leopardi, Olschki, Firenze 1993, pp. 139-170. - Donato 2008: Maria Pia Donato, Scienza e teologia nelle congregazioni romane. La questione atomista, 1627-1727, in Antonella Romano (a cura di), Rome et la science moderne entre Renaissance et Lumières, Ecole Francaise de Rome, Roma 2008, pp. 595-634.
  21. - Dollo 1995: Corrado Dollo, “Tanquam nodi in tabula – Tanquam pisces in aqua”. Le innovazioni della cosmologia nella Rosa Ursina di Christoph Scheiner, in Ugo Baldini (a cura di), Christoph Clavius e l’attività scientifica dei gesuiti nell’età di Galileo, Bulzoni, Roma 1995, pp. 133-158.
  22. - Fabrizi 1630: Giuliano Fabrizi, Dell’ambitione del Letterato, in Saggi Accademici dati in Roma … da diversi nobilissimi ingegni raccolti e pubblicati da Monsignor Agostino Mascardi…, Bartolomeo Fontana, Venezia 1630, pp. 71-81.
  23. - Fappani 2000: Antonio Fappani, Enciclopedia bresciana, Vol. XVI, La Voce del Popolo, Brescia 2000.
  24. - Favaro 1886: Antonio Favaro, La libreria di Galileo Galilei descritta e illustrata,
  25. ≪Bullettino di bibliografia e di storia delle scienze matematiche e fisiche≫, XIX (1886), pp. 219-293.
  26. - Favaro 1887: Id., Appendice prima alla libreria di Galileo Galilei descritta ed illustrata, ≪Bullettino di bibliografia e di storia delle scienze matematiche e fisiche≫, XX (1887), pp. 372-376.
  27. - Favaro 1966: Id., Galileo Galilei e lo studio di Padova, Antenore, Padova 1966, 2 voll.
  28. - Favaro 1983: Id., Amici e corrispondenti di Galileo, a cura e con nota introduttiva di Paolo Galluzzi, 3 voll., Salimbeni, Firenze 1983.
  29. - Favaro 1992a: Id., Adversaria Galilaeiana. Serie I-VII. Ristampa anastatica dagli ≪Atti e Memorie≫ della Accademia Patavina…, a cura di Marialaura Soppelsa, Lint, Padova 1992.
  30. - Favaro 1992b: Id., Scampoli galileiani. Ristampa anastatica dagli ≪Atti e Memorie≫ della Accademia Patavina …, a cura di Marialaura Soppelsa, Lint, Padova 1992, 2 voll.
  31. - Festa, Gatto 2000: Egidio Festa, Romano Gatto (a cura di), Atomismo e continuo nel XVII secolo, Vivarium, Napoli 2000.
  32. - Forlivesi 2012: Marco Forlivesi, Cesare Cremonini, in Enciclopedia italiana di scienze, lettere ed arti. Il contributo italiano alla storia del pensiero, ottava appendice, Istituto della Enciclopedia Italiana, Roma 2012, pp. 250-257.
  33. - Gagliardi 1793: Paolo Gagliardi, Lettere del canonico Paolo Gagliardi Accademico della Crusca. Tomo secondo, presso Pietro Pianta, Brescia 1793.
  34. - Granada 2007: Miguel A. Granada, Synodus ex mundis, ≪Bruniana & Campanelliana ≫, XIII (2007), pp. 149-156.
  35. - Guerrini 2010: Luigi Guerrini, Galileo e gli aristotelici. Storia di una disputa, Carocci, Roma 2010.
  36. - Heilbron 2013: John L. Heilbron, Galileo. Scienziato e umanista, ed. it. a cura di Stefano Gattei, Einaudi, Torino 2013.
  37. - Kuhn 1996: Heinrich C. Kuhn, Venetischer Aristotelismus im Ende der aristotelische Welt: Aspekte der Welt und des Denkens des Cesare Cremonini (1550-1631), Lang, Frankfurt a.M. 1996.
  38. - La Cute 1929: Pietro La Cute, Le vicende delle biblioteche monastiche veneziane dopo la soppressione napoleonica, Estratto dalla ≪Rivista di Venezia≫, VIII, 1929.
  39. - Lerner 2008: Michel-Pierre Lerner, Le monde des sphères, deuxieme edition revue et augmentee, 2 voll, Les Belles Lettres, Paris 2008.
  40. - Masetti Zannini 1961: Gian Ludovico Masetti Zannini, La vita di Benedetto Castelli, Industrie Grafiche Bresciane, Brescia 1961. - Mazzuchelli 1763: Giammaria Mazzuchelli, Gli scrittori d’Italia cioè notizie storiche, e critiche, intorno alle vite, e agli scritti dei letterati italiani… Volume II, parte IV, Bossini, Brescia 1763.
  41. - Nova 2005: Giuseppe Nova, Stampatori, librai ed editori bresciani in Italia nel Seicento, Fondazione Civilta Bresciana, Brescia 2005.
  42. - OG: Le Opere di Galileo Galilei, Barbera, Firenze 1890-1909, 20 voll.
  43. - OGApp2: Le Opere di Galileo Galilei. Appendice. Volume II. Carteggio, a cura di Michele Camerota e Patrizia Ruffo, con la collaborazione di Massimo Bucciantini, Giunti, Firenze 2015.
  44. - Parolotto 2002: Alessia Parolotto, La biblioteca di San Zeno in Verona (1318-1770), Della Scala, Verona 2002.
  45. - Pastore Stocchi 1984: Manlio Pastore Stocchi, Il periodo veneto di Galileo Galilei, in Girolamo Arnaldi, Manlio Pastore Stocchi (a cura di), Storia della cultura veneta. Vol. IV.2 Il Seicento, Antenore, Padova 1984, pp. 37-66.
  46. - Peroni 1818-1823: Vincenzo Peroni, Biblioteca bresciana, ristampa anastatica dell’ed. di Brescia 1818-1823, Forni, Bologna 1968, 3 voll.
  47. - Pizzoni 1625: Leandro Pizzoni, Lettera Di Leandro Pizzoni Tortonese, Filosofo, & Medico Scritta Al Molto R.P.D. Constanzo Bresciano, Benedettino, Nella quale dimostra la vanità del suo Filosofare Contra lo Prencipe delli Filosofi Aristotele, Sabbi, Brescia 1625.
  48. - Pomponazzi 1525: Pietro Pomponazzi, Tractatus acutissimi, utillimi et mere peripatetici, Ottaviano Scoto, Venezia 1525.
  49. - Poppi 2001: Antonino Poppi, Ricerche sulla teologia e la scienza nella Scuola padovana del Cinque e Seicento, Rubbettino, Soveria Mannelli 2001.
  50. - Redondi 1983: Pietro Redondi, Galileo eretico, Einaudi, Torino 1983.
  51. - Redondi 1985: Pietro Redondi, Atomi, indivisibili e dogma, ≪Quaderni storici≫, XX (1985), pp. 529-571.
  52. - Rossi 1982: Pietro Rossi, Parma, in Catalogo dei manoscritti filosofici nelle biblioteche italiane. Volume 4. Cesena, Fabriano, Firenze, Grottaferrata, Parma, Olschki, Firenze 1982, pp. 225-245.
  53. - Schmitt 1984: Charles B. Schmitt, The Aristotelian Tradition and Renaissance Universities, Variorum, London 1984.
  54. - Soppelsa 1974: Marialaura Soppelsa, Genesi del metodo galileiano e tramonto dell’aristotelismo nella scuola di Padova, Antenore, Padova 1974.
  55. - Spini 1988: Ugo Spini (a cura di), Le edizioni bresciane del Seicento. Catalogo cronologico delle opere stampate a Brescia e a Salò, Editrice Bibliografica, Milano 1988.
  56. - Vaglia 1974: Ugo Vaglia, I Da Sabbio Stampatori in Brescia, in Commentari dell’Ateneo di Brescia per l’anno 1973, Geroldi, Brescia 1974, pp. 59-87.
  57. - Vaglia 1984: Ugo Vaglia, Stampatori e editori bresciani e benacensi nei secoli XVII e XVIII, Geroldi, Brescia 1984 (supplemento ai Commentari dell’Ateneo di Brescia).
  58. - Wallnig, Stockinger 2010: Thomas Wallnig, Thomas Stockinger, Die gelehrte Korrespondenz der Brüder Pez … Band 1, 1709-1715, Institut fur Osterreichische Geschichtsforschung, Bohlau-Oldenburg, Wien-Munchen 2010.
  59. - Zambelli 1994: Paola Zambelli, Una reincarnazione di Pico ai tempi di Pomponazzi, con l’edizione critica di Tiberio Russiliano Sesto Calabrese, Apologeticus adversus cucullatos (1519), Il Polifilo, Milano 1994.



  1. Marco Sgarbi, What Does a Renaissance Aristotelian Look Like? From Petrarch to Galilei in HOPOS: The Journal of the International Society for the History of Philosophy of Science /2017 pp. 226, DOI: 10.1086/693421

Luca Bianchi, in "RIVISTA DI STORIA DELLA FILOSOFIA" suppl. 4/2016, pp. 153-174, DOI:10.3280/SF2016-004-S1011

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche