Clicca qui per scaricare

Le potenzialità della Giustizia minorile nel contrasto ai sistemi criminali familiari: la tutela dei minori di ’ndrangheta tra prassi giudiziaria e prospettive de iure condendo
Titolo Rivista: MINORIGIUSTIZIA 
Autori/Curatori: Roberto Di Bella 
Anno di pubblicazione:  2016 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  21 P. 13-33 Dimensione file:  211 KB
DOI:  10.3280/MG2016-003002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Negli ultimi venti anni il Tribunale per i minorenni di Reggio Calabria ha trattato più di cento processi per reati di associazione mafiosa e oltre cinquanta per omicidio o tentato omicidio nei confronti di minori. Oggi, questa stessa A.G. si trova a giudicare i figli o i fratelli di coloro che erano allora processati, tutti appartenenti alle storiche famiglie del territorio. Da qui l’adozione di provvedimenti civili di decadenza/limitazione della responsabilità genitoriale, con l’obiettivo di fornire a questi ragazzi una crescita psico-fisica regolare, socialmente apprezzabile, consentendo loro di essere "liberi di scegliere" il proprio destino, affrancandosi così dalle orme parentali condizionanti.


Keywords:  ’ndrangheta e legami parentali condizionanti; provvedimenti de potestate a tutela dei ‘minori di mafia’, la rete e il progetto ‘liberi di scegliere’, il protocollo d’intesa del 21.3.2013 e la collaborazione sistematica degli Uffici Giudiziari del distretto di Reggo Calabria, la specializzazione e l’esclusività delle funzioni del Tribunale per i minorenni.

Roberto Di Bella, in "MINORIGIUSTIZIA" 3/2016, pp. 13-33, DOI:10.3280/MG2016-003002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche