Clicca qui per scaricare

Il retaggio del pensiero critico di Luciano Gallino per affrontare la giungla delle teorie organizzative e le zone d’ombra della pratica manageriale
Titolo Rivista: STUDI ORGANIZZATIVI  
Autori/Curatori: Riccardo Mercurio, Marcello Martinez, Gianluigi Mangia 
Anno di pubblicazione:  2016 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  13 P. 167-179 Dimensione file:  169 KB
DOI:  10.3280/SO2016-002013
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il presente lavoro si concentra sull’importanza del pensiero critico di Luciano Gallino come bussola di orientamento all’interno della giungla delle teorie organizzative. Sin dai primi lavori pubblicati nella seconda metà del secolo scorso nel campo teorico dell’organizzazione aziendale in Italia si sono affermati contributi teorici con eterogenee impostazioni metodologiche e concettuali. Attraverso l’esame di cinque dimensioni chiave si prova a mettere in evidenza come la compresenza di una molteplicità di tradizioni di ricerca in una stessa fase temporale, il confronto e la spesso difficile ricerca di convergenze e coerenze tra teorie apparentemente inconciliabili, abbia consentito agli studiosi italiani di organizzazione aziendale di non smettere mai di sollevare riflessioni critiche. Il presente articolo, inoltre, si focalizza sul contributo della riflessione critica di Gallino su uno dei temi oggi più scottanti nel dibattito manageriale: la responsabilità (o irresponsabilità) sociale delle imprese e delle organizzazioni. Su questo tema, la combinazione nel ragionamento di Gallino della prospettiva di studio teorico con quella di osservatore di una delle più luminose esperienze di impresa innovativa e responsabile rappresenta un motivo di fortissimo interesse per gli studiosi di organizzazione aziendale. Infine, si sottolinea l’importante contributo che Gallino ha lasciato in favore di una interpretazione non dogmatica, ma consapevolmente critica degli strumenti e dei concetti manageriali.


Keywords: Teorie organizzative, critical management studies, responsabilità d’impresa.

  1. Consiglio, S., Moschera, L. (2005), Le agenzie per il lavoro. Organizzazione, regolazione, competitività, Milano, Il Sole 24 Ore.
  2. Costa, G., Gianecchini, M. (2013), Risorse Umane, Milano, McGraw-Hill.
  3. Costa, G., Gubitta, P. (2016), Organizzazione aziendale, Milano, McGraw-Hill.
  4. Costa, G., Nacamulli, R.C.D. (1996), Manuale di Organizzazione aziendale, Vol. V, Metodi e tecniche di analisi e intervento, Torino, UTET Libreria.
  5. Decastri, M. (2001), Leggere e progettare le organizzazioni, Milano, Guerini scientifica.
  6. Gallino, L. (2003), La scomparsa dell’Italia industriale, Torino, Einaudi.
  7. Gallino, L., (2005), [2a ed. 2009], L’impresa irresponsabile, Torino, Einaudi.
  8. Gallino, L. (2007), Il lavoro non è una merce. Contro la flessibilità, Roma-Bari, Laterza.
  9. Gallino, L. (2009), Con i soldi degli altri. Il capitalismo per procura contro l’economia, Torino, Einaudi.
  10. Gallino, L. (2012), La lotta di classe dopo la lotta di classe, intervista a cura di Paola Borgna, Roma-Bari, Laterza.
  11. Gallino, L. (2014), L’impresa responsabile, Einaudi, Torino.
  12. Grandori, A. (1999), Organizzazione e comportamento economico, Bologna, il Mulino.
  13. Grandori, A. (2015), 10 tesi sull’impresa. Contro i luoghi comuni nell’economia, Bologna, il Mulino.
  14. Mangia, G., Consiglio, S., Canonico, P., De Nito, E. (2012a), “Shining a light on the dark side of business: the resistible growth of criminal firms in the public sector”, International Review of Public Administration, 17(1), pp. 149-177., 10.1080/12264431.2012.10805221.DOI: 10.1080/12264431.2012.10805221.
  15. Mangia, G., Consiglio, S., Canonico, P., De Nito, E. (2012b), The Subterfuge of Business Integrity: Legal Complicity with Criminal Organizations in Italy, in Integrity in organizations – Building the foundations for humanistic management (eds. W. Amann, A. Stachowicz-Stanusch), Basingstoke, Palgrave MacMillan, pp. 457-479.
  16. Mangia, G., Mercurio R., Consiglio, S., Canonico, P., Toraldo, M.L. (2016), “Italian voices from the Outside: the context for CMS in Italy”, in Taskin, L., Perret, V., Huault, I., Grey, C., Critical Management Studies: Global Voices, Local Accents: Notes for Contributors, Cambridge, Routledge, pp. 116-126.
  17. Martinez, M. (1997), Teorie di organizzazione in Economia aziendale. Dall’organismo al Network, Milano, FrancoAngeli.
  18. Martinez, M., Mercurio, R. (2005), “Scelte manageriali e teorie organizzative: la progettazione organizzativa negli studi di organizzazione aziendale”, in Aa.Vv., La riconfigurazione dei processi decisionali nel quadro evolutivo della competizione, Torino, Giappichelli.
  19. Martinez, M., Pezzillo Iacono, M. (2013), “Dealing with Is critical research: artifacts, drifts Electronic Panopticon and Illusions of Empowerment”, in Baskerville, R., De Marco, M., Spagnoletti, P. (eds.), Designing Organisational Systems – An Interdisciplinary Discourse, Berlin, Heidelberg, Springer-Verlag.
  20. Mercurio, R., Martinez, M. (2009), Modelli di governance e processi di cambiamento nelle public utilities, Milano, FrancoAngeli.
  21. Mercurio, R., Mangia, G. (2009), “L’approccio teorico dei critical management studies”, in Willmott, H., Knights, D., Mercurio R., Mangia, G., Comportamento Organizzativo, Torino, Isedi, pp. 3-24.
  22. Mercurio, R., Martinez, M., Pezzillo Iacono, M. (2011), Cambiamento e crisi delle ferrovie regionali in Italia. La difficile ricerca di un modello organizzativo per conciliare interessi pubblici e risorse private nel trasporto pubblico locale, Napoli, Editoriale Scientifica.
  23. Moschera, L. (2000), Analisi di teorie dell’organizzazione. Logiche e modelli per un confronto, Milano, FrancoAngeli.

Riccardo Mercurio, Marcello Martinez, Gianluigi Mangia, in "STUDI ORGANIZZATIVI " 2/2016, pp. 167-179, DOI:10.3280/SO2016-002013

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche