Clicca qui per scaricare

Piccolo è bello? Governare l’immigrazione nei piccoli comuni lombardi
Titolo Rivista: MONDI MIGRANTI 
Autori/Curatori: Roberta Marzorati, Michela Semprebon, Paola Bonizzoni 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 113-130 Dimensione file:  213 KB
DOI:  10.3280/MM2017-001007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo indaga, a partire da tre studi di caso, le forme di collaborazione tra terzo settore ed ente pubblico, riflettendo sulle possibili implicazioni della piccola dimensione del comune per il governo del fenomeno migratorio a livello locale. I tre casi considerati - Breno, un comune montano; Sermide, un comune rurale; Mortara, un comune collocato ai margini della grande conurbazione milanese - rivelano come alcune caratteristiche comunemente ascrivibili ai piccoli comuni (quali il numero ridotto di attori, la relativa facilità d’accesso ai decision maker, la "commistione" tra politica e amministrazione) possano dare luogo a esiti assai differenziati in termini di governance, a partire dalle particolari ecologie associative e dagli specifici orientamenti dei governi locali.


Keywords: Governo locale dell’immigrazione, piccoli comuni, lavoro agricolo, richiedenti asilo, politiche locali d’esclusione.

  1. Ambrosini M. (2001). I volti della solidarietà. Immigrazione e terzo settore in Lombardia. Rapporto 2001. Milano: Fondazione Ismu, Regione Lombardia, Osservatorio Regionale per l’integrazione e la multietnicità.
  2. Ambrosini M. (2006a). Costruttori di integrazione. Gli operatori dei servizi per gli immigrati. Rapporto 2005. Milano: Fondazione Ismu, Regione Lombardia, Osservatorio Regionale per l’integrazione e la multietnicità.
  3. Ambrosini M. (2006b). Tasselli di integrazione. Iniziative della solidarietà organizzata e politiche locali per gli immigrati, Impresa sociale, 75, 2: 17-41.
  4. Ambrosini M. (2012). ‘We are against a multi-ethnic society’: policies of exclusion at the urban level in Italy. Ethnic and Racial Studies, 3, 1: 136-155.
  5. Ascoli U. e Ranci C. (2003). Il welfare mix in Europa. Roma: Carocci.
  6. Balbo M., a cura di (2015). Migrazioni e piccoli comuni. Milano: FrancoAngeli.
  7. Barberis E. (2007). Le politiche migratorie a Modena e a Vicenza. Mondi Migranti, 3: 61-82.
  8. Barberis E. e Angelucci A. (2015). Fieldwork inhabitants, Milan (Italy). Urbino: Desp – University of Urbino Carlo Bo; -- recuperato da: https://www.urbandivercities.eu/publications/city-reports/.
  9. Barberis E. e Pavolini E. (2015). Settling Outside Gateways. The State of the Art, and the Issues At Stake. Sociologica, 2: 1-33.
  10. Bellinvia T. (2013). La «guerra» ai venditori ambulanti senegalesi a Pisa. Etnografia e ricerca qualitativa, 6, 1: 123-144.
  11. Besozzi E., a cura di (2011). Annuario Cirmib. Immigrazione e contesti locali. Milano: Vita e Pensiero.
  12. Bonizzoni P. e Marzorati R. (2015). Immigrant local incorporation pathways in small-scale cities: the case of Pakistani immigrants in a province of Northern Italy. Sociologica, 1: 1-28.
  13. Busso S. e Gargiulo E. (2016). «Convergenze parallele»: il perimetro (ristretto) del dibattito italiano sul Terzo settore. Social Policies, 3, 1: 101-122.
  14. Busso S., Gargiulo E. e Manocchi M. (2013). Multiwelfare. Le trasformazioni dei welfare territoriali nella società dell’immigrazione. Fieri. --Recuperato da: http://fieri.it/wp-content/uploads/2013/09/rapportoMultiwelfare_settembre-2013.pdf.
  15. Campomori F. (2006). Politiche per gli immigrati ed organizzazioni del terzo settore. Impresa Sociale, 2: 95-116.
  16. Campomori F. (2007). Il ruolo di policy-making svolto dagli operatori dei servizi per gli immigrati. Mondi migranti. 3: 83-106.
  17. Campomori F. (2008). Immigrazione e cittadinanza locale: la governance dell’integrazione in Italia. Roma: Carocci.
  18. Caneva E. (2014). Intolerant Policies and Discourses in Northern Italian Cities. Journal of Immigrant e Refugee Studies, 12, 4: 383-400.
  19. Caponio T. (2006). Città italiane e immigrazione: discorso pubblico e politiche a Milano, Bologna e Napoli. Bologna: il Mulino.
  20. Caponio T. e Pavolini E. (2007). Politiche e pratiche di gestione dei fenomeni migratori. Mondi Migranti: 23-29.
  21. Caponio T. e Borkert M. (2010). The local dimension of migration policymaking. Amsterdam: Amsterdam University Press.
  22. Colasanto M. e Ambrosini M. (1993). L’integrazione invisibile: l’immigrazione in Italia tra cittadinanza economica e marginalità sociale. Milano: Vita e Pensiero.
  23. Demarchi C. (2008). Certifica il tuo italiano. La lingua per conoscere e farsi conoscere. Una sperimentazione della Regione Lombardia. Milano: Fondazione Ismu, Regione Lombardia, Osservatorio Regionale per l’integrazione e la multietnicità.
  24. Demarchi C. e Pozzi S. (2013). La formazione linguistica e sociale dei migranti: l’esperienza della Lombardia. Libertà Civili, 2: 55-62.
  25. Galdi A., Pizzetti F., a cura di (2012). I sindaci e la sicurezza urbana. Indagine sulle ricadute delle ordinanze sindacali. Roma: Donzelli.
  26. Gargiulo E. (2012). L’«emergenza» dell’esclusione: il controllo locale dell’immigrazione nel contesto italiano. La rivista delle politiche sociali, 1: 89-116.
  27. Giovannetti, M. (2012). Le ordinanze dei sindaci in materia di sicurezza urbana e l’impatto sui territori. In: Galdi A., Pizzetti F., a cura di. cit.
  28. Hoekstra M. (2015). Diverse cities and good citizenship: How local governments in the Netherlands recast national integration discourse. Ethnic and Racial Studies, 38, 10: 1798-1814;, 10.1080/01419870.2015.1015585DOI: 10.1080/01419870.2015.1015585
  29. Ismu e Éupolislombardia, (2014). Certifica il tuo italiano. Dall’alfabetizzazione alla certificazione delle competenze linguistiche dei migranti secondo gli standard europei. Un’esperienza di rete in Lombardia. Milano: Fondazione Ismu.
  30. Kazepov Y. e Barberis E. (2013). Il welfare frammentato: le articolazioni regionali delle politiche sociali italiane. Roma: Carocci.
  31. Kriesi H. e Baglioni S. (2003). Putting local associations into their context. Preliminary results from a Swiss study of local associations. Swiss Political Science Review, 9, 3: 1–34.
  32. Osti G. e Ventura F. (2012). Vivere da stranieri in aree fragili: l’immigrazione internazionale nei comuni rurali italiani. Napoli: Liguori.
  33. Pant D.R., e Brusati M. (n.d.). Elementi per l’atlante di geografia umana. Scenari e strategie per il territorio della Lomellina. --Recuperato da http://www.liuc.it/servizi/consultorium/cm/upload/Elementi%20per%20l%27Atlante%20di%20Ecologia%20Umana%20-%20Lomellina.pdf.
  34. Pastore F. e Ponzo I. (2012). Concordia Discors: convivenza e conflitto nei quartieri di immigrazione. Roma: Carocci.
  35. Semprebon M. (2011). Phone centres and the struggle for public space in Italy: between revanchist policies and practices of resistance. Journal of Urbanism: International Research on Placemaking and Urban Sustainability, 4, 3: 223-237.
  36. Semprebon M., Marzorati R. e Bonizzoni P. (2015). Politiche locali e modelli di governance fra inclusione ed esclusione: Il governo locale delle migrazioni nei piccoli Comuni della Lombardia. In: Balbo M., a cura di. cit.
  37. Schiller M. (2015). Paradigmatic pragmatism and the politics of diversity. Ethnic and Racial Studies, 38 (7), 1120-1136;, 10.1080/01419870.2014.992925DOI: 10.1080/01419870.2014.992925
  38. Tosi A. (2010). Minimi di integrazione. Gli sportelli per gli immigrati in Lombardia. Rapporto 2009. Milano: Fondazione Ismu, Regione Lombardia, Osservatorio Regionale per l’integrazione e la multietnicità.
  39. Tosi A. (2004). Le politiche locali per l’accoglienza e l’integrazione nel quadro dei programmi regionali per l’immigrazione. Rapporto 2003. Milano: Fondazione Ismu, Regione Lombardia, Osservatorio Regionale per l’integrazione e la multietnicità.
  40. Tosi A., Cagnoli R. e Tosi S. (2012). I progetti territoriali per l’integrazione degli immigrati nel territorio regionale. Milano: Fondazione Ismu, Regione Lombardia, Osservatorio Regionale per l’integrazione e la multietnicità.
  41. Usai A. e Besozzi E. (2011). Diritti sociali negati. Un’indagine sulle ordinanze comunali’. In: Besozzi E., a cura di. Cit
  42. Vitale R. (2012). Confitti urbani nei percorsi di cittadinanza degli immigrati: una introduzione. Partecipazione e conflitto, 5, 3: 5-20.
  43. Zincone G. e Caponio T. (2006). Immigrant and immigration policy-making: The case of Italy. Amsterdam: Imiscoe Working Papers.
  44. Zucchetti E. (1999). Enti locali e politiche per l’immigrazione. Caratteristiche, assetti istituzionali e soluzioni organizzative nelle città della Lombardia. Quaderni Ismu, 3.
  45. Zucchini F. (1996). Le politiche pubbliche locali per l’immigrazione. In: Fondazione Ismu, Secondo rapporto sulle migrazioni. Milano: Fondazione Ismu, pp. 75-86.



  1. Roberta Marzorati, Giovanna Marconi, Gobernar la migración y la diversidad urbana en la ciudad de México. Una reflexión crítica a partir de la ley de interculturalidad in REMHU: Revista Interdisciplinar da Mobilidade Humana /2018 pp. 149, DOI: 10.1590/1980-85852503880005209
  2. Michela Semprebon, Roberta Marzorati, Anna Mary Garrapa, Governing agricultural migrant workers as an “emergency”: converging approaches in Northern and Southern Italian rural towns in International Migration /2017 pp. 200, DOI: 10.1111/imig.12390
  3. Roberta Marzorati, La segregazione urbana: una riflessione tra Francia e Italia in SOCIOLOGIA URBANA E RURALE 116/2018 pp. 131, DOI: 10.3280/SUR2018-116009

Roberta Marzorati, Michela Semprebon, Paola Bonizzoni, in "MONDI MIGRANTI" 1/2017, pp. 113-130, DOI:10.3280/MM2017-001007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche