Clicca qui per scaricare

Il valore del riconoscimento reciproco: integrazione, alleanze, complessità e sconfinamenti
Titolo Rivista: RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA 
Autori/Curatori: Franco Prandi, Marzia Ravazzini 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  39 P. 15-53 Dimensione file:  1800 KB
DOI:  10.3280/RSF2017-001004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Si parte dalla convinzione che l’integrazione sia un falso problema se isolato da un disegno di sistema che vede nella comunità e nella relazione come fattori complessi il suo "filo rosso". Il contesto cioè non è uno sfondo né una cornice entro cui costruire progetti o erogare in modo integrato dei servizi/prestazioni, ma è esso stesso parte del disegno e i diversi segmenti derivano/traggono da esso la loro ragione. È più utile parlare di sconfinamenti, di alleanze, da cui allora l’integrazione si connota come dimensione etica, di responsabilità sociale e di appartenenza ad uno specifico contesto. In questa prospettiva diventa essenziale riconoscerci attraverso valori/paradigmi comuni, ridando forma alle dimensioni della relazione che ha cura, di cui/nelle quali ciascuno è protagonista, come curante e come curato. La complessità come approccio e come chiave di lettura ci orienta a considerare la relazione come elemento esistenziale, accettando di "non sapere di non sapere". Ne derivano alcune conseguenze utili all’esercizio delle competenze per i singoli professionisti e per il governo sia delle istituzioni sia della comunità nel suo insieme cui l’integrazione può rappresentare la forma concreta d’esercizio.


Keywords: Complessità, relazione, sconfinamento, alleanza, modello mentale/pregiudizio, persona, cura, ascolto

  1. Calame P. Critères et méthodes pur l’action dans un monde complexe. Forum M.C.X./A.P.C.; 1998.
  2. Morin E. L’identità umana. Milano: Raffaello Cortina; 2002.
  3. Ceruti M. La fine dell’onniscienza. Roma: ed. Studium; 2014.
  4. Capra F. La scienza della vita. Milano: Rizzoli; 2002.
  5. Morin E. I Sette saperi fondamentali all’educazione del futuro. Milano: Raffaello Cortina; 2001.
  6. Illich I, Zola IK, McKnight J, Caplan J, Shaikenet H et al. Esperti di troppo. Il paradosso delle professioni disabilitanti. Trento: Erickson; 2008.
  7. Heidegger M. Nietzsche. Milano: Adelphi; 1995.
  8. Heidegger M. Costruire, abitare e pensare. Saggi e Discorsi. Milano: Mursia; 1991.
  9. Calvino I. Le città invisibili. Torino: Einaudi; 1972.
  10. Bauman Z. Voglia di comunità. Bari: Laterza; 2004.
  11. Morin E. La via per l’avvenire dell’umanità. Milano: Raffaello Cortina; 2012.
  12. Bateson G. Mente e natura. Milano: Adelphi; 2006.
  13. Berger PL, Luckmann T. La realtà come costruzione sociale. Bologna: il Mulino; 1966.
  14. Nussbaum M. Coltivare l’umanità. Roma: Carocci; 2006.
  15. Sen A. L’idea di giustizia. Milano: Mondadori; 2010.
  16. Morin E. Introduzione al pensiero complesso. Milano: Sperling&Kupfer; 1993.
  17. Hillman J. Il codice dell’anima. Milano: Adelphi; 2000.
  18. Sclavi M. Arte di ascoltare e mondi possibili. Milano: B. Mondadori; 2003.
  19. Bianciardi M. Complessità del concetto di contesto. Connessioni, nuova serie, 3/98.
  20. Manghi S. Apprendere attraverso l’altro. Animazione sociale. 2005; 12.
  21. Murgia M. Viaggio in Sardegna. Torino: Einaudi; 2008.
  22. Von Foerster H. Il sapere di non sapere. In: Ceruti M, Prenta L, ed. Cos’è la conoscenza? Bari: Laterza 1990. p. 5-11.
  23. Levinas E. Etica e infinito. Milano: Jaka Book; 1980.
  24. Bocchi GL, Ceruti M. Introduzione. In: Fabbri D, Munari A. Strategie del sapere. Milano: Guerini; 2005.
  25. Illich I. Descolarizzare la società. Milano: Mimesis; 2010.
  26. Morin E. La via. Per l’avvenire dell’Umanità. Milano: Raffaello Cortina; 2012.
  27. Mortari L. La pratica dell’avere cura. Milano: B. Mondadori; 2006.
  28. Civelli F, Manara D. Lavorare con le competenze. Milano: Guerini; 2009.
  29. Tognoni G, Baccile G, Valerio M. Epidemiologia della cittadinanza. Care. 2011; 3. p. 30-32.
  30. Prandi F, Riboldi F. Riflettendo sulla Casa della Salute. R&P 2016; 32(3): 115-19.
  31. Campedelli M, Lepore V, Tognoni G. Epidemiologia di cittadinanza. Roma: Il Pensiero Scientifico ed.; 2010.
  32. Buber M. Il cammino dell’uomo secondo l’insegnamento chassidico. Magnano: Qiqajon; 1990.
  33. Capra F. La rete della vita. Milano: BUR; 2006.
  34. Ceruti M. La hybris dell’onniscienza e le sfide della complessità. In: Bocchi G, Ceruti M. La sfida della complessità. Milano: Mondadori; 2007. p. 1-24.

Franco Prandi, Marzia Ravazzini, in "RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA" 1/2017, pp. 15-53, DOI:10.3280/RSF2017-001004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche