Clicca qui per scaricare

Procreazione medicalmente assistita e genitorialità: le direttrici della giurisprudenza della Corte europea dei diritti dell’uomo
Titolo Rivista: MINORIGIUSTIZIA 
Autori/Curatori: Alice Margaria, Vladimiro Zagrebelsky 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  6 P. 140-145 Dimensione file:  72 KB
DOI:  10.3280/MG2017-001017
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Di fronte alla diversificazione delle modalità di filiazione originate dalle più recenti applicazioni della ricerca bio-medica, il diritto è chiamato a predisporre regole che rispondono alle esigenze delle nuove formazioni famigliari create mediante la procreazione medicalmente assistita. In questo processo di adeguamento, la Corte europea dei diritti dell’uomo ha svolto un ruolo di guida adottando un’interpretazione evolutiva del diritto al rispetto della vita privata e famigliare e affermando una nozione di genitorialità dai confini sempre più estesi, capace di tutelare le nuove istanze sorte in ambito procreativo. L’orientamento della Corte europea rischia tuttavia di essere frustrato dal frequente ricorso alla dottrina del margine di apprezzamento nazionale, particolarmente ampio nelle materie eticamente sensibili come quelle concernenti la procreazione medicalmente assistita.


Keywords: Pma, maternità surrogata, genitorialità, vita privata e famigliare, Corte europea dei diritti dell’uomo.

Alice Margaria, Vladimiro Zagrebelsky, in "MINORIGIUSTIZIA" 1/2017, pp. 140-145, DOI:10.3280/MG2017-001017

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche