Clicca qui per scaricare

Le Corbusier e i luoghi della produzione nella città industriale
Titolo Rivista: TERRITORIO 
Autori/Curatori: Silvia Bodei 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: 80 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  9 P. 58-66 Dimensione file:  1734 KB
DOI:  10.3280/TR2017-080010
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nella lunga attività progettuale di Le Corbusier le esperienze legate a edifici e spazi destinati alla produzione sono significative, ma non numerose. Si tratta di progetti isolati, e quasi mai realizzati, riuscì a costruire infatti in tutta la sua carriera solo la Manifattura Duval a Saint-Dié (1946-51). La progettazione e la riflessione teorica sulle forme e strutture di queste architetture lo portano ad approfondire i meccanismi e i problemi dell’organizzazione degli ambienti di lavoro sino a trovare le soluzioni più adeguate, che poi confluiranno nella definizione del modello di Fabbrica verde da lui teorizzato nel saggio Les trois établissements humains (1945). L’articolo ripercorre alcuni aspetti dei progetti e del pensiero dell’architetto sui luoghi della produzione, continuamente alimentati da riferimenti culturali e architettonici ancora oggi molto attuali, allo scopo di cogliere i tratti più significativi, legati a un’idea di funzionamento del lavoro alternativa ai ritmi meccanici della catena di montaggio e a misura d’uomo


Keywords: Industria; spazi del lavoro; urbanistica

  1. Crosas J., 1995, Cuerpo y Maquina. Organización y economía del cuerpo en la época de las vanguardias. Barcelona: Tesi di dottorato, Universidad Politécnica de Cataluña.
  2. Duval J.J., 1957, «Le Corbusier vivant». Spazio e Società, 8: 51.
  3. Le Corbusier, 1925, Urbanisme. Paris: Crès.
  4. Le Corbusier, 1928, Une maison, un palais. Paris: Collection de L’Esprit Nouveau.
  5. Le Corbusier, 1935, La Ville Radieuse, éléments d’une doctrine d’urbanisme pour l’équipement de la civilisation machiniste. Paris: Éditions Vincent Fréal.
  6. Le Corbusier, 1937, OEuvre complète 1910-1929. Zürich: Girsberger.
  7. Le Corbusier, 1938, OEuvre complète 1934-1938. Zurich: Girsberger.
  8. Le Corbusier et. al., 1945, Les trois établissements humains. Paris: Donöel.
  9. Le Corbusier et son Atelier de la rue de Sèvres 35, 1957, OEuvre complète 1952-1957. Zurich: Girsberger.
  10. Le Corbusier, 1965, OEuvre complète 1957-1965. Zurich: Les Éd. D’Architecture.
  11. Le Corbusier, 1959, L’urbanisme des trois établissements humains. Paris: Édition de Minuit (trad. it. 1957, L’urbanistica dei tre insediamenti umani. Milano: ETAS KOMPASS).
  12. Marx K., 1857, Das Capital, Band I (2) (trad. it., 1970 Il Capitale, Libro I (2). Roma: Editori Riuniti).
  13. Ragot G., Dion M., 1997, Le Corbusier en France. Projets et realizations. Paris: Groupe Moniteur.
  14. Taylor W. F., 1911, The Principles of Scientific Management. New York: Publishers Incorporated.
  15. Taylor B.B., 1976, «L’usine comme couvent». L’architecture d’aujourd’hui, 188: 69-71.
  16. Žaknić I., 2010, «Usine Claude & Duval, 1945». In: (DVD), Fondation Le Corbusier, Box 3, V.9, Echelle-1, Shinjuku-ku, Tokyo, 2010.

Silvia Bodei, in "TERRITORIO" 80/2017, pp. 58-66, DOI:10.3280/TR2017-080010

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche