Clicca qui per scaricare

Planning and governing large events in Italy: from Milan to Rome
Titolo Rivista: ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI 
Autori/Curatori: Stefano Di Vita 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: 119 Lingua: Inglese 
Numero pagine:  20 P. 119-138 Dimensione file:  138 KB
DOI:  10.3280/ASUR2017-119008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


The article aims at reconstructing the articulated system of actors (and related plans), which have been directly or indirectly involved in the Milan Expo 2015. This analysis is an occasion to reflect about the legacies of large events, and their new role in post crisis urban change and regeneration processes, even in the perspective of the Rome bid for the 2024 Olympics and the organization of the following 2025 Catholic Jubileum.

L’articolo si propone di ricostruire il complesso sistema degli attori (e dei relativi strumenti di pianificazione), che sono stati direttamente o indirettamente coinvolti nell’Expo di Milano 2015. Questa analisi è colta come occasione per riflettere sulla legacy dei grandi eventi e sul loro nuovo ruolo nei processi di trasformazione e ri-generazione urbana dopo la crisi, anche nella prospettiva della candidatura di Ro-ma alle Olimpiadi del 2024 e dell’organizzazione del successivo Giubileo del 2025.
Keywords: Grandi eventi; governance; legacy; Expo Milano 2015; Olimpiadi Roma 2024

  1. Azzone G. e Balducci A. (2015). Il dopo Expo secondo il Politecnico: una valle dell’innovazione. Corriere della Sera, 11 maggio.
  2. Basso M. e Di Vita S. (2015). Aspetti processuali e di governance dell’Expo di Milano 2015: alcuni limiti e paradossi di una “italica” gestione para-emergenziale”. Paper presented at XXXVI Conferenza Italiana di Scienze Re-gionali, Arcavata di Rende, Sept. 20-22..
  3. Battisti E., Battisti F. e Di Vita S. (2011). Expo Diffusa e Sostenibile. Milano: Unicopli-DPA.
  4. Bobbio L. e Guala C. (2002) (a cura di). Olimpiadi e grandi eventi. Roma: Carocci Editore.
  5. Bolocan Goldstein M., Dansero E e Loda M. (2014). Grandi eventi e ricomposizione dello spazio urbano: per un’agenda di ricerca in una prospettiva geografica. Logos, 24: 9-26.
  6. Botto I.S. (2014). Expo 2015, Quattro anni sprecati poi il rush finale. Il Giornale dell’Architettura, 117: 13.
  7. Botto I.S. (2015). Expo 2015 e il buco nell(a Via d)’Acqua. Eyesreg, 5(2).
  8. Botto I.S. e Di Vita S. (2016). Oltre l’Expo 2015. Bilanci e prospettive. Roma: Carocci Editore.
  9. Bruzzese A. and Di Vita S. (2016). Learning from (Milan) Expo. In: Bruzzese A. and Di Vita S., eds., Expo and its Legacies. Territorio, 77: 95-115., 10.3280/TR2016-07701DOI: 10.3280/TR2016-07701
  10. Burbank M.J., Andranovich G.D. and Heying C.H. (2001). Olympic Dreams: The Impact of Mega-Events on Local Politics. London: Lynne Rienner Publisher.
  11. Cashman R. (2006). The Bitter-Sweet Awakening. The Legacy of the Sydney 2000 Olympic Games. Sydeny: Walla Walla Press.
  12. Clark G. (2008). Local Development Benefits from Staging Major Events. Paris: OECD.
  13. Collina L. (2015) (ed.). Building the Expo. Domus, special issue,--at: http://www.domusweb.it/it/building-the-expo.html.
  14. Costa G. (2014). Impatti e legacy sociali dei grandi eventi, esperienze internazionali, sfide e opportunità per Milano 2015. In: Lodigiani R. (a cura di), Rapporto Ambrosianeum 2014. Expo: la metropoli si fa universale. Milano: Franco Angeli.
  15. Costa G. and Di Vita S. (2015). Milan Expo 2015 and the Post-Event: Governance by Doing, Contradictory Outcomes. Mimeo.
  16. De Magistris A. (2004). Irescenari. Secondo rapporto triennale sugli scenari evolutivi del Piemonte 2004/06. Considerazioni sull’impatto socioeconomico e territoriale dei giochi del 2006. Torino: IRES Piemonte.
  17. Di Vita S. (2010). Milano Expo 2015. Un’occasione di sviluppo sostenibile. Milano: FrancoAngeli.
  18. Di Vita S. (2014). Governance, progettazione e smartness di Expo 2015. Occasioni mancate e tentativi di innovazione nella grande contrazione. In: Lodigiani R. (a cura di), Rapporto Ambrosianeum 2014. Expo: la metropoli si fa universale. Milano: FrancoAngeli.
  19. Fregolent L. e Savino M. (2014) (a cura di). Città e politiche in tempo di crisi. Milano: FrancoAngeli.
  20. Furrer P. (2002). Giochi olimpici sostenibili: utopia o realtà? In: Dansero E. e Segre A. (a cura di), Il territorio dei grandi eventi. Riflessioni e ricerche guardando a Torino 2006. Bollettino della Società Geografica Italiana, VI(4).
  21. Gallione A. (2012). Dossier Expo. Milano: BUR-Rizzoli.
  22. Galuzzi P. (2015). La legacy materiale di Expo 2015: per un progetto virtuoso di riuso e rigenerazione. Eyesreg, 5(2).
  23. Galuzzi P. e Pilotti L. (2014), Arexpo grande proprietaria delle aree. Il Giornale dell’Architettura, 117: 14.
  24. Gastaldi F. (2015). Grandi eventi in Italia dal secondo dopoguerra ai primi anni 2000. In: Ferlenga A. e Biraghi M. (a cura di), Comunità Italia. Architettura, città, paesaggio. 1945-2000. Cinisello Balsamo: Silvana Editoriale: 212-214.
  25. Getz D. (2008). Event Studies. Theory, Research and Policy for Planned Events. London: Elsevier.
  26. Guala C. (2015). Mega Eventi. Immagini e legacy dalle Olimpiadi alle Expo. Roma: Carocci Editore.
  27. Hall C.M. (1992). Hallmark Tourist Events: Impact, Management and Planning. London: Bellhaven.
  28. Hayes G. and Karamichas J. (2011) (eds.). Olympic Games, Mega-Events and Civil Societies. Basingstoke: Palgrave Macmillan.
  29. Lanzani A. (2015). Città territorio urbanistica tra crisi e contrazione. Milano: Franco Angeli.
  30. Morandi C. (2015). Oltre Expo: con quali prospettive? Eyesreg, 5(2).
  31. Munoz F. (2011). I grandi eventi nella città del XXI secolo: variazioni sull’esperienza di Barcellona. In: Mugnano S., a cura di, Progetta, esponi e visita. Mega eventi e grandi città. Sociologia Urbana e Rurale: 96: 46-71., 10.3280/SUR2011-09600DOI: 10.3280/SUR2011-09600
  32. Page S.J. and Connell J. (2012). The Routledge Handbook of Events. London-New York: Routledge.
  33. Roche M. (2000). Mega-Events and Modernity: Olympics and Expos in the Growth of Global Culture. London-New York: Routledge.
  34. Rolando A. (2009). Learning from Ruhr: Spunti di riflessione per i Grandi Eventi previsti a Milano (e a Torino). Territorio, 51: 19-24., 10.3280/TR2009-05100DOI: 10.3280/TR2009-05100
  35. Secchi B. (2013). La città dei ricchi e la città dei poveri. Roma-Bari: Laterza.
  36. Shanghai 2010 WEEC – World Exposition Executive Committee (2011). Shanghai Manual. A Guide for Sustainable Urban Development of the 21st Century. Report (in collaboration with the Bureau International des Expositions and the United Nations). Shangai.
  37. Vainer C. (2010). Cidade e Excepção: Reflexões a partir do Rio de Janeiro. --Website: http://pfdc.pgr.mpf.gov.br/atuacao-e-conteudos-de-apoio/publicacoes/direito-a-moradia-adequada/artigos/cidade-de-excecao-carlos-vainer.
  38. Vitellio I. (2009). Regimi urbani e grandi eventi. Milano: Franco Angeli.
  39. Wilson M. (2013). Event Engineering: Urban Planning for Olympics and World’s Fairs. In: Brunn S. (ed.), Engineering Earth? The Impacts of Mega-Engineering Projects. Dordrecht-New York: Springer.



  1. Stefano Di Vita, Corinna Morandi, Mega-Events and Legacies in Post-Metropolitan Spaces pp. 137 (ISBN:978-3-319-67767-5)
  2. Stefano Di Vita, Foregrounding Urban Agendas pp. 283 (ISBN:978-3-030-29072-6)
  3. Stefano Di Vita, Corinna Morandi, Mega-Events and Legacies in Post-Metropolitan Spaces pp. 39 (ISBN:978-3-319-67767-5)
  4. Stefano Di Vita, Mega-Events and Legacies in Post-Metropolitan Spaces pp. 115 (ISBN:978-3-319-67767-5)

Stefano Di Vita, Pianificare e governare i grandi eventi in Italia: da Milano a Roma in "ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI" 119/2017, pp. 119-138, DOI:10.3280/ASUR2017-119008

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche