Clicca qui per scaricare

I tre livelli di cura educativa nel processo di integrazione dei minori stranieri non accompagnati
Titolo Rivista: MINORIGIUSTIZIA 
Autori/Curatori: Giovanni Simoneschi 
Anno di pubblicazione:  2017 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  10 P. 45-54 Dimensione file:  135 KB
DOI:  10.3280/MG2017-003005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Le esperienze migratorie dei minori stranieri non accompagnati sono accumunate da vissuti di separazione dalle figure genitoriali, di angosciosi pericoli e di profondo senso di solitudine e di abbandono. Al pari delle altre istituzioni deputate all’integrazione dei minori stranieri non accompagnati, anche la scuola dovrà tener conto di tali esperienze e di tali aspetti psicologici. Allo stesso tempo, la scuola ha il compito di sostenere il progetto migratorio del minore straniero non accompagnato, il cui desiderio di integrazione costituisce un importante strumento di mobilitazione delle energie necessarie al superamento dei trascorsi traumatici. Per raggiungere tali obiettivi la scuola dovrà organizzarsi sulla base di tre livelli di cura educativa: la cura nella relazione fra il docente e il minore; la cura nella relazione del minore straniero non accompagnato con i pari; la cura organizzativa.


Keywords: Minori stranieri non accompagnati, inclusione, ricerca, sostegno linguistico e psicologico, relazione educativa, cura organizzativa.

Giovanni Simoneschi, in "MINORIGIUSTIZIA" 3/2017, pp. 45-54, DOI:10.3280/MG2017-003005

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche