Clicca qui per scaricare

Disabilità ed integrazione scolastica
Titolo Rivista: WELFARE E ERGONOMIA 
Autori/Curatori: Sabrina Catini 
Anno di pubblicazione:  2016 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 103-117 Dimensione file:  213 KB
DOI:  10.3280/WE2016-002006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Pur nella consapevolezza che affrontare la complessità di una riflessione sul panorama della disabilità minorile è un compito tanto complesso quanto affascinante, in quanto significa fare i conti con un variegato universo, al centro del quale ci sono le persone, le famiglie ed i contesti di vita e non solo le menomazioni e gli handicaps, nell’articolo l’autrice ripercorre l’evoluzione culturale oltre che concettuale del modo di porsi nei confronti della disabilità. Vengono riportate le tappe fondamentali a partire dal 1970, dai concetti di handicap (inteso come malattia) e di inserimento scolastico, all’attuale concetto di "funzionamento" dell’individuo in relazione ai contesti nei quali è inserito (contesto familiare, sociale, scolastico, lavorativo etc.), e di inclusione.


Keywords: Disabilità; integrazione scolastica; lavoro di rete; disabilità e inclusione; ICF-CY International Classification of Functioning-Children and Youth); normativa italiana e mutamento del paradigma sulla disabilità.

  1. Agenzia Europea per lo Sviluppo dell’Istruzione per Studenti Disabili (2003). L’Integrazione dei Disabili in Europa. Pubblicazione tematica.
  2. Baldini T. (1995). Il corpo rubato. Storie nel mondo dei bambini disabili. Roma: Armando Editore.
  3. Bozzaro P. (2003). Il ruolo dello psicologo nella programmazione e nell’organizzazione del sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali (Legge 328/2000). Testo disponibile al sito: http://www.academia.edu.
  4. Bronfenbrenner U. (1979). Ecology of human development. Cambridge (MA): Harvard University Press.
  5. Canevaro A. e Gaudreau J. (1989). L’educazione degli handicappati. Roma: La Nuova Italia scientifica.
  6. De Marco C. (2013). Le novità delineate dalla nuova Legge sui DSA. Educazione & Scuola. Testo disponibile al sito: http://www.edscuola.it/archivio/handicap/legge_dsa.html.
  7. Giusti G. (2009). Trattato di medicina legale e scienze affini. Volume 1. Padova: Cedam.
  8. Ianes D. e Tortello M. (1999). La qualità dell’integrazione scolastica. Disabilità, disturbi dell’apprendimento e differenze individuali. Trento: Erickson.
  9. Lombardi A. (2011). Programmazione sociale di territorio. Prospettive sociali e sanitarie, n. 22.
  10. MIUR, Nota 4 agosto 2009, prot. n. 4274, “Linee guida sull’integrazione scolastica degli alunni con disabilità”.
  11. MIUR, Nota 30 novembre 2001, prot. n. 3390 “Assistenza di base agli alunni in situazione di handicap”.
  12. OMS (2007). ICF-CY. Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute ‒ Versione per bambini e adolescenti. Trento: Erickson.
  13. Pavone M. (2004). Personalizzare l’integrazione. Un progetto educativo per l’handicap tra professionalità docente e dimensione comunitaria. Brescia: La Scuola.

Sabrina Catini, in "WELFARE E ERGONOMIA" 2/2016, pp. 103-117, DOI:10.3280/WE2016-002006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche