Quando l’adozione va incontro all’insuccesso. Problematiche metodologiche della ricerca sui fattori di rischio

Titolo Rivista: MINORIGIUSTIZIA
Autori/Curatori: Silvia Rizzi, Barbara Ongari
Anno di pubblicazione: 2017 Fascicolo: 4 Lingua: Italiano
Numero pagine: 9 P. 47-55 Dimensione file: 83 KB
DOI: 10.3280/MG2017-004005
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Vengono descritti in sintesi i risultati di un’analisi qualitativa longitudinale condotta su nove minori per cui si è verificata una deviazione dal progetto adottivo originario, attestata dal Tribunale per i minorenni di Trento. Questi ragazzi sono ora ospiti di comunità alloggio. Si tratta di un’analisi secondaria condotta analizzando i fascicoli presenti in Tribunale. L’obiettivo è tentare di ricostruire ex-post il ruolo di alcuni possibili fattori di rischio, accanto a fattori di protezione, presenti rispettivamente nel bambino, nella famiglia adottiva, nella famiglia di origine e nei servizi. È stato costruito anche un campione di controllo ad hoc, tenendo conto di variabili quali l’età del minore all’ingresso in Italia, il genere e l’area geografica di provenienza. I dati analizzati mostrano che, in linea con gran parte della letteratura, i fattori che sembrano avere avuto un impatto maggiore per l’insuccesso della relazione adottiva sono: il tempo intercorso tra decreto d’idoneità e ingresso del minore in Italia, età all’adozione, istruzione elevata dei genitori, lutti e/o traumi irrisolti e scarsa competenza di mentalizzazione dei genitori adottivi. La ricerca ha messo in luce anche una serie di problematiche metodologiche connesse a questo tipo d’indagine, dovute alla lacunosità o imprecisione delle fonti. Proprio per questo motivo esse possono diventare spunto di riflessione per ulteriori piste di lavoro per i servizi.

Silvia Rizzi, Barbara Ongari, Quando l’adozione va incontro all’insuccesso. Problematiche metodologiche della ricerca sui fattori di rischio in "MINORIGIUSTIZIA" 4/2017, pp 47-55, DOI: 10.3280/MG2017-004005