Clicca qui per scaricare

Dal pensiero psicotico alla disregolazione emotivocomportamentale... e ritorno. La piccola Anna
Titolo Rivista: PSICOBIETTIVO 
Autori/Curatori: Dario Calderoni, Valeria Milone 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  8 P. 111-118 Dimensione file:  96 KB
DOI:  10.3280/PSOB2018-001007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Formulazione diagnostica di un caso clinico riguardante una paziente di 12 anni, attraverso l’analisi del continuum sintomatologico, che identifica l’esistenza di una vulnerabilità individuale, l’esposizione a fattori traumatici precoci e perpetuati, la comparsa dei sintomi negativi (ritiro sociale, esplosioni di rabbia, negativismo e impoverimento cognitivo) e l’ideazione di riferimento. Tale assetto sintomatologico viene messo in relazione con la storia personale e familiare della bambina e con il rapporto con le figure di attaccamento, con particolare riguardo verso l’analisi delle caratteristiche di "iperprotettività e controllo", che si riflettono nelle relazioni interpersonali. La separazione e il successivo ricongiungimento della bambina con la madre e gli altri familiari fa da fattore scatenante per lo sviluppo di un correlato sintomatologico associato a disorganizzazione dei processi del pensiero. L’analisi e la comprensione dei sintomi permette l’individuazione di un’associazione tra la presenza di pensieri basati su schemi rigidi e perseverativi e ideazione di riferimento, la comparsa di stati emotivi negativi e lo sviluppo di comportamenti costituiti da minacce e condotte auto-eteroaggressive, anche di tipo suicidario.


Keywords: Vulnerabilità individuale; trauma affettivo; sintomi negativi; ideazione di riferimento; funzionamento psicotico.

Dario Calderoni, Valeria Milone, in "PSICOBIETTIVO" 1/2018, pp. 111-118, DOI:10.3280/PSOB2018-001007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche