Clicca qui per scaricare

Tra aggiornamento e mutamento: le istituzioni psichiatriche italiane prima della riforma
Titolo Rivista: RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA 
Autori/Curatori: Daniele Pulino 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  14 P. 13-26 Dimensione file:  1808 KB
DOI:  10.3280/RSF2018-002002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


la legge n. 180 del 1978, che sancisce la chiusura dei manicomi e istituisce un’organizzazione di servizi di salute mentale territoriali rappresenta il frutto di un processo di cambiamento che si verifica nel decennio precedente all’interno delle istituzioni psichiatriche italiane. Lo scopo di questo scritto è quello di proporre una riflessione su questo tema, mettendo in evidenza il ruolo giocato da amministratori delle province e psichiatri nell’avvio dei processi che, in alcuni casi, hanno portato alla realizzazione di interventi volti al superamento dell’ospedale psichiatrico e alla sua deistituzionalizzazione. Il saggio indagherà tre aspetti: a) il ruolo degli amministratori e degli psichiatri nei processi di cambiamento della psichiatria italiana; b) il periodo degli anni Sessanta, in cui in alcune realtà locali si avviano i primi processi di mutamento; c) la diffusione di pratiche diverse che rompono con la struttura tradizionale dei manicomi nel decennio 1968-1978. Alla luce di questo discorso si tratteggeranno i contorni della eterogeneità di pratiche diffuse in tutto il territorio nazionale, che rappresentano dei fattori chiave per comprendere le ragioni della scomparsa del manicomio e i nuovi assetti previsti dalla "legge 180".


Keywords: Riforma psichiatrica, deistituzionalizzazione, amministratori, psichiatri.

  1. [1] Basaglia F, Giannichedda MG. Legge e psichiatria. In: Basaglia F. Scritti II. Dall’apertura del manicomio alla nuova legge sull’assistenza psichiatrica. Torino: Einaudi; 1982.
  2. [2] Giannichedda MG. Manicomio. In: Flores D’Arcais M, ed. Diritti umani. Cultura dei diritti e dignità della persona nell’epoca della globalizzazione. Torino: UTET; 2007.
  3. [3] Castel R. Lo psicanalismo. Psicanalisi e potere. Torino: Einaudi; 1975.
  4. [4] Castel F, Castel R, Lowell A. La société psychiatrique avancée. Paris: Grasset; 1979.
  5. [5] Giannichedda MG. Sul trattamento sanitario coatto. Democrazia e diritto 1988; 4-5: 249-282.
  6. [6] Ginsborg P. Storia d’Italia dal dopoguerra a oggi. Società e politica 1943-1988. Torino: Einaudi; 1989.
  7. [7] Dente B. Le decisioni di policy. Bologna: Il Mulino; 2011.
  8. [8] Saraceno B. Psichiatria democratica: cronaca di una lotta. Sapere 1982; 851.
  9. [9] Giannelli G, Ramponi V. Libro bianco sulla riforma ospedaliera. Notiziario dell’amministrazione Sanitaria; Supplemento dicembre 1965.
  10. [10] Delogu S, La tutela della salute mentale e il Servizio sanitario nazionale. In: AA.VV. Psichiatria ed enti locali. Atti del convegno Reggio Emilia. S.T.E.; 1970.
  11. [11] Babini V. Liberi tutti. Manicomi e psichiatri in Italia: una storia del Novecento. Bologna: il Mulino; 2010.
  12. [12] Goffman E. Asylums. Le istituzioni totali: i meccanismi dell’esclusione e della violenza. Torino: Einaudi; 1968.
  13. [13] Basaglia F. La distruzione dell’ospedale psichiatrico come luogo di istituzionalizzazione. In: Basaglia F. Scritti, vol. I. Torino: Einaudi; 1982, p. 249-258.
  14. [14] Basaglia F, ed. L’istituzione negata. Torino: Einaudi; 1968.
  15. [15] De Leonardis O, Mauri D, Rotelli F. Deinstitutionalization, another way: The Italian Mental Health Reform. Health International 1986; 1 (2):151-165.
  16. [16] Calvaruso C, Frisanco R, Izzo S. Indagine Censis-Ciseff sull’attuazione della riforma psichiatrica e sul destino dei dimessi dagli OO.PP. Alba: Edizioni Paoline; 1983, p. 83.
  17. [17] Ongaro Basaglia F. Vita e carriera di Mario Tommasini burocrate proprio scomodo narrate da lui medesimo. Milano: Editori Riuniti; 1991.
  18. [18] Gallio G, ed. Basaglia a Colorno. aut aut 2009; 342.
  19. [19] Flamini S, Polcri C, Seppilli T. Le fortezze espugnate. In: Lupattelli P. I basagliati. Percorsi di libertà. Perugia: Crace; 2009.
  20. [20] Micheli GA. I nuovi catari. Analisi di un’esperienza psichiatrica avanzata. Bologna: Il Mulino; 1982.
  21. [21] Frisanco R. L’indagine Censis-Ministero della Sanità sull’attuazione della riforma psichiatrica. In: Giannichedda MG, Ongaro Basaglia F. Psichiatria, tossicodipendenze, perizia. Milano: FrancoAngeli; 1987.
  22. [22] Pulino D. Prima della legge 180. Psichiatri, amministratori, politica (1968-1978). Merano: Alphabeta Verlag; 2016.
  23. [23] LABOS. Il dopo 180: primo bilancio di una riforma. Roma: Edizioni TER; 1989.
  24. [24] De Salvia D. Per una psichiatria alternativa. Milano: Feltrinelli, 1977.
  25. [25] Parrini A, ed. La norma infranta. Pratica e teoria di una équipe fra ospedale e territorio. Firenze: Guaraldi; 1978.
  26. [26] Slavich A. La scopa meravigliante: preparativi per la legge 180 a Ferrara e dintorni : 1971-1978. Milano: Editori Riuniti; 2004, p. 30.
  27. [27] Jervis G. Il buon rieducatore. Milano: Feltrinelli; 1978.
  28. [28] Misiti R, Debernardi A, Gerbaldo A, Guarnieri M. La riforma psichiatrica. Prima fase di attuazione. Roma: Il Pensiero Scientifico; 1981.
  29. [29] Calvaruso C, Frisanco R, Izzo S. Indagine Censis-Ciseff sull’attuazione della riforma psichiatrica e sul destino dei dimessi dagli OO.PP. Alba: Edizioni Paoline; 1983, p. 121.
  30. [30] Rotelli F. L’istituzione inventata. Almanacco Trieste 1971-2010. Merano: Edizioni Alphabeta Verlag; 2015.
  31. [31] Giannichedda MG. I circuiti di medicina e assistenza nella formazione della domanda psichiatrica. In: Gallio G, Giannichedda MG, De Leonardis O, Mauri D. La libertà è terapeutica? L’esperienza psichiatrica di Trieste. Milano: Feltrinelli; 1983
  32. [32] Ongaro Basaglia F. Tutela dei diritti e saperi disciplinari. In: Ongaro Basaglia F. Salute e Malattia. Le parole della medicina. Merano: Edizioni Alphabeta Verlag; 2012.

Daniele Pulino, in "RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA" 2/2018, pp. 13-26, DOI:10.3280/RSF2018-002002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche