Clicca qui per scaricare

Trauma complesso e migrazione. Mohamed
Titolo Rivista: PSICOBIETTIVO 
Autori/Curatori: Emanuela Pasquarelli 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  6 P. 125-130 Dimensione file:  98 KB
DOI:  10.3280/PSOB2018-002008
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Trauma e migrazione, due aspetti che messi vicini comportano un estrema vulnerabilità. Cosa può fare l’analista? La risposta è estremamente complessa, forse intanto avere fiducia, "resistere" nel senso della resilienza, non cedere all’impulso umano di fuggire dall’orrore che un trauma di questo genere fa sentire nel corpo e nella psiche, cercando di rimanere in intima connessione con le emozioni proprie e del paziente. Questo comporta la necessità di "sentire", prima del paziente, funzionando da contenitore e cassa di risonanza di sentimenti intollerabili. La dimensione "storica" e la dimensione "relazionale" acquistano in questo modello un’importanza fondamen tale: recuperare una narrazione e restituire al paziente traumatizzato quel senso di coe sione di cui ha bisogno l’essere umano per accettare la propria verità psichica.


Keywords: Migrazione; trauma; dissociazione; resilienza; dimensione storica; dimensione relazionale.

  1. Alfani F., Gullotta C. (2008) “Trauma, complesso, dissociazione”, Studi Junghiani, 27-28, FrancoAngeli, Milano
  2. Alvarez A. (1992) Live company: psychoa- nalytic psychotherapy with autistic, borderline, deprived and abused children, Routledge, Abingdom-on-Thames, UK (trad. it.: Il compagno vivo. Si può strappare un bambino alla pazzia?, Astrolabio Ubaldini, Roma, 1993)
  3. Grotstein J.S. (1977) Splitting and Projective Identification, Jason Aronson Inc., US (trad. it.: Scissione e identificazione proiettiva, Astrolabio Ubaldini, Roma, 1981)
  4. Jung C.G. (1916-1928) “L’Io e l’Inconscio”, in Opere Complete, vol. 7, Bollati Boringhieri, Torino, 1983
  5. Madera R. (2012) La carta del senso, Raffaello Cortina, Milano

Emanuela Pasquarelli, in "PSICOBIETTIVO" 2/2018, pp. 125-130, DOI:10.3280/PSOB2018-002008

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche