Clicca qui per scaricare

Rocco: un destino di cronicità?
Titolo Rivista: RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA 
Autori/Curatori: Jacopo Santambrogio, Antonino Giancontieri, Giuseppe Sabucco, Massimo Clerici, Pietro R. Cavalleri 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 43-60 Dimensione file:  1869 KB
DOI:  10.3280/RSF2018-003004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il presente caso clinico, che è la storia di Rocco, un paziente di 32 anni ricoverato in una comunità ad alta protezione, ha lo scopo di porre alcune domande sulla "cronicità in psichiatria". Quale paziente può dirsi "cronico" e quale, invece, non lo è ancora ma ha un "destino di cronicità"? Nel caso in oggetto, vi sono alcuni fattori che porterebbero a considerare il "destino di cronicità": una condizione di doppia diagnosi, l’antisocialità, un nucleo familiare estremamente fragile, un problema legale pendente, la dipendenza da sostanze, una rete di Servizi che solo da poco sta cercando di dialogare. A partire dall’anamnesi, in cui si delineano gli elementi chiave della diagnosi e della vicenda giudiziaria di Rocco, si passa poi a descrivere la figura della madre, che ne ha innescato il percorso giudiziario con la denuncia per violenze ed estorsione di denaro; vengono inoltre aperti due filoni di riflessione, il rapporto di Rocco con la sostanza e il rapporto con la Legge. Si passa infine a descrivere il metodo di rete nella riabilitazione del paziente psichiatrico "cronico" o "con un destino di cronicità", come è Rocco, per poi concludere con le questioni aperte.


Keywords: Ccronicità, destino di cronicità, doppia diagnosi, antisocialità

  1. American Psychiatric Association, DSM-5, Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali. Quinta edizione. Milano: Raffaello Cortina Editore; 2014.
  2. First M.B. et al., Structured Clinical Interview for DSM-IV Axis II Disorders, SCID II. Washington, D.C.: American Psychiatric Press, Inc.; 1997. Versione italiana a cura di Mazzi F. et al. Firenze: Giunti O.S.; 2003.
  3. Wechsler D., Wechsler Adult Intelligence Scale, WAIS. San Antonio, Tex.: The Psychological Corporation; 1955. Versione italiana a cura di Ferradini F.G. e Vassena A., Giunti O.S.; 1992.
  4. Zoja L., Il gesto di Ettore, preistoria, storia, attualità e scomparsa del padre. Torino: Bollati Boringhieri; 2016.
  5. Sant’Agostino, Le Confessioni. Milano: Biblioteca Universale Rizzoli; 1994.
  6. Lacan J., Il seminario, Libro VI, Il desiderio e la sua interpretazione, 1958-1959, Lezione del 13 maggio 1959. Torino: Piccola Biblioteca Einaudi; 2016. pp. 398-405.
  7. Glover E., The Relation of Perversion-Formation to the Development of Reality-Sense, pubblicato in: “The International Journal of Psychoanalysis”, n. 14, ottobre 1933.
  8. Codice Etico di AS.FRA. -- http://www.asfra.org/codice_etico.php
  9. Shaw G. B., Manuale del rivoluzionario, Piano B Edizioni; 2014.
  10. Basaglia F., Che cos’è la psichiatria? Milano: Baldini&Castoldi; 1997. pag. 25.

Jacopo Santambrogio, Antonino Giancontieri, Giuseppe Sabucco, Massimo Clerici, Pietro R. Cavalleri, in "RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA" 3/2018, pp. 43-60, DOI:10.3280/RSF2018-003004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche