Clicca qui per scaricare

Etica ed estetica della presenza. Risposta alla relazione di Donna M. Orange "Il custode del mio altro: risorse per una svolta etica in psicoterapia"
Titolo Rivista: QUADERNI DI GESTALT 
Autori/Curatori: Lynne Jacobs 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  4 P. 44-47 Dimensione file:  138 KB
DOI:  10.3280/GEST2018-002006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


In questo commento alla relazione di Donna M. Orange, l’attenzione viene rivolta all’enfasi sull’etica ineluttabile dell’impegno nel mondo di ogni psicoterapeuta, inteso come impegno interumano. La riflessione si sviluppa a partire dall’incontro dell’autrice con la terapia della Gestalt soffermandosi su ciò che di questa l’ha profondamente attratta: l’esperienza diretta della bellezza del dialogo significativo che, in ogni contatto, implica sempre un Altro, l’essere-con. Si tratta, quindi, di un tipo di contatto che sostiene la presenza e la consapevolezza; la libertà e la responsabilità.


Keywords: Donna M. Orange, etica, dialogo, alterità, campo, bellezza.

  1. Zinker J. (1987). Presence as Evocative Power in Therapy. Gestalt Review, 1, 2

Lynne Jacobs, in "QUADERNI DI GESTALT" 2/2018, pp. 44-47, DOI:10.3280/GEST2018-002006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche