Clicca qui per scaricare

Uno sfondo archetipico per la violenza di genere
Titolo Rivista: STUDI JUNGHIANI 
Autori/Curatori: Claudio Widmann 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: 47-48 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  17 P. 30-46 Dimensione file:  199 KB
DOI:  10.3280/JUN2018-047003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’archetipo del Puer è un costrutto teorico atto a descrivere le proprietà di ogni stato iniziale. Tra queste si evidenzia il basso livello sia di differenziazione sia di affinamento tanto dell’aggressività quanto della sessualità. Una differenziazione sessuale ancora sommaria si accompagna a un’arcaica relazione con l’aggressività: il maschile (puer) riesce a conciliare il sesso con l’aggressività, ma non con la paura; il femminile concilia sesso e paura, ma non sesso e aggressività. L’attuale passaggio d’epoca registra una certa preminenza dell’archetipo Puer, che porta con sé il binomio maschile sesso-aggressività e quello femminile sesso-paura. Su questo sfondo archetipico si dispiega il dilagante fenomeno della violenza di genere.


Keywords: Puer, puella, aggressività, sessualità, identità di genere, violenza di genere

  1. Adorisio A. (2017). Archetipi in evoluzione. In: Widmann C., a cura di, Archetipi, gli universali che ci determinano. Roma: Magi.
  2. Collodi C. (1883). Le avventure di Pinocchio. Firenze: Felice Paggi Libraio Editore.
  3. Gilligan C. (1989). Mapping the moral domain: a contribution of women’s thinking to psychological theory and education. Cambridge (MA): Harvard University Press.
  4. Gimbutas M. (1991). La civiltà della dea. Viterbo: Stampa Alternativa, 2012.
  5. Graves R. (1955). Greek Myths. Mt. Kisco, N.Y.: Moyer Bell (trad. it. I miti greci. Milano: Longanesi, 1979).
  6. Jensen G.H. (2009). Introduction to the Puer-Puella Archetype. In: Porterfield S., Polette K., Baumlin French T., eds., Perpetual Adolescence. New York: Suny Press.
  7. Jung C.G. (1940). Zur Psychologie des Kindarchetypus (trad. it. Psicologia dell’archetipo del Fanciullo. In: Opere, vol. 9/1. Torino: Boringhieri, 1980).
  8. Jung C.G. (1940). Zum psychologischen Aspekt der Korefigur (trad. it. Aspetto psicologico della figura di Core. In: Opere, vol. 9/1. Torino: Boringhieri, 1980).
  9. Hillman J. (1967). Puer aeternus. Irving: Spring Publications (trad. it. Puer aeternus. Milano: Adelphi, 1999).
  10. Hillman J (1979). Puer Papers. Irving: Spring Publications (trad. it. Saggi sul Puer. Milano: R. Cortina, 1988).
  11. Knox J. (2003). Archetype, Attachment, Analysis. Hove and New York: Brunner-Routledge (trad. it. Archetipo, attaccamento, analisi. Roma: Magi, 2007).
  12. Mead M. (1935). Sex and Temperament in Three primitive Societies. New York: W. Morrow & Company (trad. it. Sesso e temperamento sessuale. Milano: Sansoni, 1967).
  13. Melucci A. (1994). Passaggio d’epoca. Milano: Feltrinelli.
  14. Mercurio R. (2013). Il fenomeno della proiezione: uno sguardo archetipico. In: AA. VV., Quattro saggi sulla proiezione. Milano: Vivarium. 
  15. Pecora R.D. (2018). Puer senza Senex, Convegno Nazionale ICSAT “Puer, l’aspetto eternamente giovanile della psiche”, Ravenna, 12-13 maggio 2018.
  16. Schwartz-Salant N. (2007). The Black Nightgown. Ashville, North Carolina: Chiron Publications.
  17. Trevi M. (2016). Per uno junghismo critico. Roma: Fioriti.
  18. Valcarenghi M. (2003). L’aggressività femminile. Milano: Bruno Mondadori.
  19. Voltolin A. (2017). Il giuramento di Annibale. Milano: Mimesis.
  20. von Franz M.-L. (1970). Puer Aeternus. Boston: Sigo Press (trad. it. L’eterno fanciullo. Como: Red, 1989).
  21. von Franz M.-L. (1972). Creation Myths. Zürich: Spring Publications (trad. it. I miti di creazione. Torino: Boringhieri, 1989).
  22. von Franz M.-L. (1993). The Religious Background of the Puer Æternus. In: Psychotherapy. Boulder (Colorado): Shambhala.

Claudio Widmann, in "STUDI JUNGHIANI" 47-48/2018, pp. 30-46, DOI:10.3280/JUN2018-047003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche