Clicca qui per scaricare

La psicoanalisi contemporanea e il problema della motivazione
Titolo Rivista: PSICOBIETTIVO 
Autori/Curatori: Giovanni Liotti 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  5 P. 43-47 Dimensione file:  88 KB
DOI:  10.3280/PSOB2018-003004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’autore afferma che la teoria pulsionale freudiana ha svolto un ruolo fondamentale nella cultura occidentale del XX secolo, offrendo una interpretazione plausibile della motivazione umana. Secondo l’autore la marginalizzazione della psicoanalisi, verificatasi negli ultimi decenni del XX secolo, non dipende da una crisi della teoria dell’inconscio, quanto piuttosto da una crisi della teoria pulsionale, intesa come teoria esplicativa delle motivazioni che sono a monte dell’agire umano. Le teorie motivazionali che si sono andate affermando da circa tre decenni in altri ambiti teorici (cognitivismo, neuroscienze, attaccamento) pongono, all’interno di una cornice evoluzionistica e neurobiologica, le dinamiche relazionali, e non la scarica pulsionale, come elementi centrali della motivazione. Questo ha fatto sì che la psicoanalisi abbia perso, agli occhi degli psicoterapeuti che cercano di comprendere i motivi di agire dei loro pazienti, il ruolo di principale punto di riferimento.


Keywords: Pulsioni; psicoanalisi; motivazione; inconscio non rimosso; Edipo.

  1. Bowlby J. (1969) Attachment and Loss. Vol. 1: Attachment, Hogarth Press, London (2nd edition: Basic Books, New York, 1982) (trad. it.: Attaccamento e perdita. Vol. 1: L’attaccamento alla madre, Bollati Boringhieri, Torino, 1972 [1a ediz.], 1989 [2a ediz.])
  2. Cortina M., Liotti G. (2014) “Una concezione evoluzionistica della motivazione: implicazioni per il dialogo clinico”, Psicoterapia e Scienze Umane, XLVIII, 1: 23-72.
  3. Eagle M.N. (2005) “Attaccamento e sessualità”, Psicoterapia e Scienze Umane, XXXIX, 2: 151-164.
  4. Ellenberger H.F. (1970) The Discovery of the Unconscious. The History and Evolution of Dynamic Psychiatry, Basic Books, New York (trad. it.: La scoperta dell’inconscio. Storia della psichiatria dinamica, Bollati Boringhieri, Torino, 1972)
  5. Erickson M.T. (2000) “The evolution of incest avoidance: Oedipus and the psy- chopathologies of kinship”, in Gilbert P., Bailey K. (eds.), Genes on the Couch. Explorations in Evolutionary Psychotherapy, Taylor & Francis, Philadelphia, PA, 2000, pp. 211-231
  6. Janet P. (1898-1926 [2016]) Trauma, coscienza, personalità. Scritti clinici [1898- 1926]. Prefazione di Giovanni Liotti. Raffaello Cortina, Milano, 2016
  7. Lichtenberg J.D. (1989) Psychoanalysis and Motivation, Analytic Press, Hillsdale, NJ (trad. it.: Psicoanalisi e sistemi motivazionali, Raffaello Cortina, Milano, 1995) Migone P., Liotti G. (1998) “Psychoanalysis and cognitive-evolutionary psycho-ogy: An attempt at integration”, International Journal of Psychoanalysis, 79, 6: 1071-1095. Riassunto dell’articolo e della discussione on-line a cura di Paul Williams: International Journal of Psychoanalysis, 1999, 80, 2: 415-423 (trad. it.: “Psicoanalisi e psicologia cognitivo-evoluzionista: un tentativo di integrazione”, Psicoterapia e Scienze Umane, 2018, 52, 2: 251-290. Con una Nota introduttiva di pm: pp. 249-250)
  8. Panksepp J. (1998) Affective Neuroscience: The Foundations of Human and Animal Emotions, Oxford University Press, Oxford, UK
  9. Weiss J. (1993) How Psychotherapy Works. Process and Technique, Guilford, New York (trad. it.: Come funziona la psicoterapia. Presentazione di Paolo Migone e Giovani Liotti, Bollati Boringhieri, Torino, 1999)
  10. Weiss J., Sampson H. & the Mount Zion Psychotherapy Research Group (1986) The Psychoanalytic Process: Theory, Clinical Observation, and Empirical Research, Guilford, New York (trad. it. del cap. 1: Weiss J., “Introduzione al lavoro del San Francisco Psychotherapy Research Group”, Psicoterapia e Scienze Umane, 1993, XXVII, 2: 47-65)

Giovanni Liotti, in "PSICOBIETTIVO" 3/2018, pp. 43-47, DOI:10.3280/PSOB2018-003004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche