Clicca qui per scaricare

La morte dentro la vita e la vita senza Eros: attualità della pulsione di morte freudiana
Titolo Rivista: INTERAZIONI 
Autori/Curatori: Rossella Vadré 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  19 P. 13-31 Dimensione file:  192 KB
DOI:  10.3280/INT2019-001002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il lavoro esamina, attraverso una rilettura della pulsione di morte freudiana, alcuni aspetti specifici che riguardino in particolare le forme di vita antilibidiche, presenti nel soggetto, nella coppia e nel sociale. L’autrice procede partendo dalla premessa dell’intrico pulsionale, coesistenza e non contrapposizione delle due pulsioni libidiche e mortifere, per tentare una descrizione metapsicologica e fenomenica di queata variegata e silenziosa istanza, cui dà il nome di "disinvestimento". La rintracciabilità della pulsione di morte, in quanto "muta", è solo attraverso i suoi derivati, e il fatto che si tratti di soggetti che sfuggono alla nostra os-servazione, rende l’indagine non facile. Ci si domanda quanta eccitabilità è sopportabile ad ogni essere umano, il problema della "soglia", e viene pertanto presa in considerazione, infine, l’importante e sottovalutata azione difensiva e soggettivante della pulsione di morte, sia come manovra antidolore, sia come complemento necessario alla crescita umana.


Keywords: Pulsione di morte, vita antilibidica, disinvestimento, difese estreme, eccitabilità.

  1. Frued S. (1932). Perché la guerra? Carteggio con Einstein. OSF, vol. 11. Torino: Bollati Boringhieri.
  2. Assoun P.L. (1993). Freud et les sciences sociales. Paris: Armand Colin (trad. it. Freud e le scienze sociali. Psicoanalisi e teoria della cultura. Roma: Borla, 1999).
  3. Bell D. (2008). La pulsione di morte. Prospettive nella teoria kleiniana contemporanea. Rivista di Psicoanalisi, 54, 3: 707-726.
  4. Conrotto F. (2008). Tra il sapere e la cura. Milano: FrancoAngeli.
  5. Derrida J. (2003). Stati canaglia. Milano: Raffaello Cortina.
  6. Eigen M. (1991). Damaged bond. New Jersey: Jason Aronson Inc. (trad. it. Legami danneggiati. Roma: Astrolabio, 2007).
  7. Eigen M. (1996). Psyhchic Deadness. New Jersey: Jason Aronson Inc. (trad. it. La morte psichica. Roma: Astrolabio, 1998).
  8. Feldman F. et al. (2012). Death and the Disintegration of Personality. In Bradley B., Feldman F., Johansson J. (Eds.), The Oxford Handbook of Philosophy of Death. Oxford: Oxford University Press.
  9. Feldman D. et al. (2014). The Surprising Link Between Suffering and Success. New York: Harpewave.
  10. Freud S. (1895). Progetto di una psicologia. OSF, vol. 2. Torino: Bollati Boringhieri.
  11. Freud S. (1915). Pulsioni e loro destini. OSF, vol. 8. Torino: Bollati Boringhieri.
  12. Freud S. (1920): Al di là del principio di piacere. OSF, vol. 9. Torino: Bollati Boringhieri.
  13. Freud S. (1923). L’Io e l’Es. OSF, vol. 9. Torino: Bollati Boringhieri.
  14. Freud S. (1938). Compendio di psicoanalisi. OSF, vol. 11. Torino: Bollati Boringhieri.
  15. Green A. (1983). Narcissism de vie, narcissism de mort. Paris: Les Editions du Minnuit (trad. it. Narcsismo di vita, narcisismo di morte. Roma: Borla, 1985).
  16. Green A. (1993). Le travail du negatif. Paris: Les Editions du Minuit (trad. it. Il lavoro del negativo. Roma: Borla, 1996).
  17. Green A. (2010): Illusion et désillusion du travail psychalytique. Paris: Odile Jacob (trad. it. Illusioni e disullisioni nel lavoro psicoanalitico. Milano: Cortina, 2011).
  18. Joseph B. (1982). Addiction to near-death. International Journal of Psycho-Analysis, 63: 449-456.
  19. Kaës R. et al. (1993). Trasmission de la vie psychique entre générations. Paris: Dunot.
  20. Lacan J. (1974). Scritti. Torino: Einaudi.
  21. Laplanche J. (1970). Vie et mort en psyhcanalyse. Paris: Flammarion
  22. Larmo A. (2015). Female destructivness in fairt tales and mith. In Roos E. (Ed.), Medea. Mith and unconscius fantasy. London: Karnac.
  23. Le Guen C. (1989). Du bon usage de la pulsion de mort. Revue Francaise de Psychanalyse, 54: 535-555.
  24. Penot B. (2017). The so-called death drive. An Indispensable Force for Any Subjective Life. International Journal of Psycho-Analysis, 98, 2: 299-321., 10.1111/1745-8315.12610.DOI: 10.1111/1745-8315.12610.
  25. Pontalis J.-B. (1988). Perdre de vue. Paris: Gallimard (trad. it. Perdere di vista. Roma: Borla, 1993).
  26. Recalcati M. (2010). L’uomo senza inconscio. Figure della clinica contemporanea. Milano: Cortina.
  27. Rosenberg B. (1991). Masochisme mortifere et masochisme guardien de la vie. Paris: PUF.
  28. Russo L. (1995). Le illusioni del pensiero. Roma: Borla.
  29. Serra M. (2013). Gli sdraiati. Milano: Feltrinelli.
  30. Urribarri F. (2013). Dialoguer avec André Green. La psychanalyse contemporaine chemin faisant. Paris: Ithaque.
  31. Valdrè R. (2012). Pulsioni di morte e loro destini. Rivista di Psicoanalisi, 58, 3: 605-626.
  32. Valdrè R. (2016). La morte dentro la vita. Riflessioni psicoanalitiche sulla pulsione muta. La pulsione di morte nella teoria, nella clinica e nell’arte. Torino: Rosemberg & Seller.
  33. Valdrè R. (2018a). Psychoanalytical perspective on Women and Power in Contemporary Fiction: Malice, the Victim and the Couple. London: Routledge.
  34. Valdrè R. (2018b). Statuto del soggetto contemporaneo nel dopo-Freud. Un percoso psicoanalitico. Seminario in “Progetto di ricerca: per una nuova antropologia del personaggio. Persistenze del realismo e del modernismo (1945-oggi)”. Dipartimento di filologia, letteratura e linguistica – Università di Pisa, Maggio.
  35. Widlocher D. (2011). Metapsychologie du sens. Paris: Quadridge.

Rossella Vadré, in "INTERAZIONI" 1/2019, pp. 13-31, DOI:10.3280/INT2019-001002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche