Clicca qui per scaricare

Viaggiatori e visitatori. Studio preliminare sulla fruizione della stazione San Giovanni della metropolitana di Roma
Titolo Rivista: CADMO 
Autori/Curatori: Paolo Campetella 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 47-64 Dimensione file:  188 KB
DOI:  10.3280/CAD2018-002004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 




An innovative approach of archeological heritage communication has been experienced in the San Giovanni station on the new subway Line C where commuters are invited to explore the complex stratigraphy of the site through an immersive museography, from the quay to the upper level. The research was aimed to investigate the impact of this daily crossed museological environment on commuters’ perception of archeological heritage. Semistructured interviews with a group of volunteers were used to gather information about the way of interacting with the archaeological exhibition and the understanding of its main objectives. The double function of the place, underground station and heritage interpretation center at the same time, affects daily commuters’ experiences revealing the need of defining new cultural mediation strategies that might consider a new and unusual museum visitors’ profile.
Keywords: Archaeological heritage; San Giovanni station; interpretation center; museum visitors; urban underground space.

  1. Angela, P. (2008), “Palazzo Valentini. Nuova proposta per la visita agli scavi archeologici”, in R. Del Signore (a cura di), Palazzo Valentini. L’area tra antichità ed età moderna: scoperte archeologiche e progetti di valorizzazione. Roma: Provincia di Roma.
  2. Angelini, C., Nardi, E. (2016), Bridging the Gap: Activation, Participation and Role Modification. Wien: Edition mono.
  3. Campetella, P. (2014), “Multimodal Communication in New Archaeological Museums”, in J. Brumme; S. Falbe (eds), The Spoken Language in a Multimodal Context: Description, Teaching, Translation. Berlin: Frank & Timme.
  4. Campetella, P. (2017), Verso una comunicazione integrata nei musei. Il ruolo degli strumenti digitali. Roma: Anicia.
  5. Davallon, J. (1999), L’exposition à l’oeuvre. Stratégies de communication et mediation symbolique. Paris-Montréal: L’Harmattan.
  6. Davallon, J. (2002), “Comme se fabrique le patrimoine?”, Sciences humaines, 35, pp. 74-77.
  7. Davallon, J. (2006), Le don du patrimoine: Une approche communicationnelle de la patrimonialisation. Paris: Lavoisier.
  8. Graham, B., Howard, P. (eds) (2008), The Ashgate Research Companion to Heritage and Identity. Burlington (VT): Ashgate Pub. Co.
  9. Jacobi, D., Meunier, A. (2009), “Les Centres d’interprétation: qualités et limites de la reconnaissance sensible du patrimoine”, in S. Chaumier, D. Jacobi (sous la dir. de), Exposer des idées. Du musée au Centre d’interprétation. Paris: Complicités.
  10. Lambertucci, F. (2016), “Archeo-mobility. Integrating Archaeological Heritage with Everyday Life”, Procedia Engineering, 165, pp. 104-113.
  11. Lambertucci, F. (2018), “Archaeology for Commuters. The San Giovanni Archeostation on the New Metro Line C in Rome”, Tunnelling and Underground Space Technology, 78, pp. 95-105.
  12. Maffei, T. (2018), “Musei archeologici e paesaggi culturali”, Forma Urbis, XXIII, 7-8, pp. 7-11.
  13. Manacorda, D. (2001), Crypta Balbi. Archeologia e storia di un paesaggio urbano. Milano: Electa.
  14. Manacorda, D. (2007), Il sito archeologico: fra ricerca e valorizzazione. Roma: Carocci.
  15. Manacorda, D. (2018), “A proposito dei musei archeologici”, Forma Urbis, XXIII, 7-8, pp. 12-15.
  16. Nardi, E. (2004), Musei e pubblico. Un rapporto educativo. Milano: FrancoAngeli.
  17. Nardi, E. (2011), Forme e messaggi del museo – Shapes and Messages of the Museum. Milano: FrancoAngeli.
  18. Rea, R. (a cura di) (2011), Cantieristica archeologica e opera pubbliche. La linea C della metropolitana di Roma. Milano: Mondadori Electa.
  19. Ricci, A. (2006), Attorno alla nuda pietra. Archeologia e città tra identità e progetto. Roma: Donzelli.
  20. Ruggieri Tricoli, M.C. (2000), I fantasmi e le cose: la messa in scena della storia nella comunicazione museale. Milano: Lybra immagine.
  21. Ruggieri Tricoli, M.C. (2004), “La reintegrazione culturale e il processo di musealizzazione nel quadro del concetto di affidabilità”, in M.C. Ruggieri Tricoli,
  22. C. Sposito, I siti archeologici: dalla definizione del valore alla protezione della materia. Palermo: D. Flaccovio.
  23. Sposito, A. (2007), “Il paesaggio come prospettiva della musealizzazione archeologica europea”, in M.C. Ruggieri Tricoli, Musei sulle rovine: architetture nel contesto archeologico. Milano: Lybra immagine, pp. 13-16.
  24. Zifferero, A. (2004), “Allestimenti museografici e identità storica dei musei”, in F. Lenzi, A. Zifferero (a cura di), Archeologia del museo: i caratteri originali del museo e la sua documentazione storica fra conservazione e comunicazione. Bologna: Compositori.
  25. Zifferero, A. (2011), “La valorizzazione del patrimonio archeologico urbano: dallo scavo alla comunicazione”, in M.T. Guaitoli (a cura di), Emergenza sostenibile. Metodi e strategie dell’archeologia urbana. Bologna: BraDypUS.

Paolo Campetella, in "CADMO" 2/2018, pp. 47-64, DOI:10.3280/CAD2018-002004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche