Clicca qui per scaricare

Il concetto di salute nella storia del pensiero medico occidentale
Titolo Rivista: RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA 
Autori/Curatori: Matteo Guidotti 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  21 P. 13-33 Dimensione file:  1822 KB
DOI:  10.3280/RSF2019-001002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Tanto nella cultura ebraica antica, quanto in quella greca classica la malattia è interpretata come conseguenza della trasgressione di un ordine naturalistico o religioso. Entrambe queste concezioni si fondano su una valutazione morale della salute e della malattia. A partire dalla metà del V secolo a.C. la medicina incomincia ad emanciparsi dalla religione, acquisendo progressivamente lo statuto di scienza autonoma. L’autore di questa svolta è Ippocrate di Cos, il cui grande merito è stato quello di aver avviato per la prima volta una riflessione sul concetto di salute e di malattia in termini che respingono ogni interpretazione di tipo extraorganico dei fenomeni patologici. Un secondo, fondamentale snodo storico verso un modello pienamente biomedico della salute, si avrà solo alla fine del Settecento, in concomitanza con la nascita della fisiologia. Alla visione "iatromeccanica" del razionalismo cartesiano si contrappone progressivamente una concezione sensistica ed energetico-dinamica, che pone le basi della psicofisiologia moderna. In questo periodo storico si colloca anche la nascita della psichiatria. Se fino al XVII secolo la malattia mentale era considerata un disordine morale, la progressiva naturalizzazione dell’anima permetterà di collegare le sofferenze mentali a fenomeni patologici del corpo senziente, con interazione reciproca. Nel secondo dopoguerra, grazie anche al movimento antipsichiatrico e alle critiche sociologiche al modello fisiopatologico, prende forma definitiva il concetto di salute intesa come fenomeno globale; si fa strada la concezione della persona come unità psicofisica interagente con l’ambiente circostante, presupposto teorico dell’attuale impegno profuso dalla O.M.S. verso la "promozione ed educazione alla salute".


Keywords: Salute, malattia, storia della medicina, psichiatria, salutogenesi.

  1. [1] Grmek M. Storia del pensiero medico occidentale. Roma-Bari: Editori Laterza 1993; vol.1, XXIX.
  2. [2] Andreasen N C. Changing concepts of schizophrenia and the ahistorical fallacy. American Journal of Psychiatry 1994; 151: 405-407.
  3. [3] Corbellini G. Storia e teorie della salute e della malattia. Roma: Carocci Editore 2014; 16.
  4. [4] Rothshuh K E. History of Physiology. Malabar: Krieger Publishing Company; 1973.
  5. [5] Grmek M. Storia del pensiero medico occidentale. Roma-Bari: Editori Laterza 1993; vol.1, XXX.
  6. [6] 2 Mac 6,12.
  7. [7] Gb 2,7.
  8. [8] Vegetti M. Scritti sulla medicina ippocratica. Pistoia: Petite Plaisance 2018; 165.
  9. [9] Ippocrate. Antica Medicina. Giuramento del medico. Milano: Rusconi.
  10. [10] Vegetti M. Scritti sulla medicina ippocratica. Pistoia: Petite Plaisance 2018; 174.
  11. [11] Bernard C. Introduzione allo studio della medicina sperimentale. Padova: Piccin Nuova Libraria 1994; (Ed. or. 1865).
  12. [12] Ippocrate. Opere. Torino: UTET 1996; Epidemie I.
  13. [13] Ippocrate. Opere. Torino: UTET 1996; La malattia sacra.
  14. [14] Grmek M. Storia del pensiero medico occidentale. Roma-Bari: Editori Laterza 1993; vol.2, 250.
  15. [15] Cabanis PJG. Rapporti tra il fisico e il morale dell’uomo. Roma-Bari: Editori Laterza 1973; (Ed. or. 1802); 86.
  16. [16] Cabanis PJG. La certezza della medicina. Roma-Bari: Editori Laterza 1974; (Ed. or. 1797); 109.
  17. [17] Grmek M. Storia del pensiero medico occidentale. Roma-Bari: Editori Laterza; 1993; vol.2.
  18. [18] Foucault M. Storia della follia e antipsichiatria. Aut Aut 2011; 351: 97-98 (Ed. or. 1973).
  19. [19] Ippocrate. Opere. Torino: UTET 1996; L’antica medicina.
  20. [20] Farrington B. Scienza e politica nel mondo antico. Milano: Feltrinelli; 1982
  21. (Ed. or. 1939).
  22. [21] Szazs T. Il mito della malattia mentale: fondamenti per una teoria del comportamento individuale. Milano: Spirali; 2003 (Ed. or. 1961).
  23. [22] Ippocrate. Opere. Torino: UTET; 1996; Della natura dell’uomo.
  24. [23] Corbellini G. Storia e teorie della salute e della malattia. Roma: Carocci Editore; 2014; 63.
  25. [24] Mckeown T. The Role of Medicine. Dream, Mirage or Nemesis? Princeton (NJ): Princeton University Press; 1979.
  26. [25] Dubos R. Man Adapting. New Haven: Yale University Press; 1965; 115.
  27. [26] Corbellini G. Storia e teorie della salute e della malattia. Roma: Carocci Editore; 2014; 196-197.
  28. [27] Fitzpatrick M. The Tyranny of Health. London: Routledge; 2001.
  29. [28] Corbellini G. La tirannia del salutismo. In: Il Sole 24 Ore, 10 settemnbre 2015.
  30. [39] Corbellini G. Storia e teorie della salute e della malattia. Roma: Carocci Editore; 2014; 233.
  31. [30] Canguilhem G. Il normale e il patologico. Torino: Giulio Einaudi Editori; 1988 (Ed. or. 1966); 17.
  32. [31] Broussais FJV. De l’irritation et de la folie. Paris: Mlle Delaunay; 1828.
  33. [32] Canguilhem G. Il normale e il patologico. Torino: Giulio Einaudi Editori; 1988; 162.
  34. [33] Ivi; 164.
  35. [34] Minkowski E. À la recherche de la norme en psychopathologie. Evolution psychiatrique 1938; 1, 77.
  36. [35] Canguilhem G. Il normale e il patologico. Torino: Giulio Einaudi Editori 1988; 87.
  37. [36] Benedetti F. Il cervello del paziente. Le neuroscienze della relazione medicopaziente. Roma: Giovanni Fioriti Editore; 2012.
  38. [37] Bauman Z. Modernità liquida. Roma-Bari: Editori Laterza; 2011 (Ed or. 2000); 84.

Matteo Guidotti, in "RIVISTA SPERIMENTALE DI FRENIATRIA" 1/2019, pp. 13-33, DOI:10.3280/RSF2019-001002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche