Clicca qui per scaricare

Lo stalking nel trattamento psicoterapeutico gestalt-analitico
Titolo Rivista: PSICOBIETTIVO 
Autori/Curatori: Silvia Rondinelli 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  17 P. 59-75 Dimensione file:  156 KB
DOI:  10.3280/PSOB2019-001006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’obbiettivo dell’autore attraverso questo articolo è cercare di comprendere il fenomeno dello stalking e le dinamiche emotive esperite dalle vittime, al fine di adottare la strategia migliore per poterle aiutare efficacemente a riacquisire un benessere psicofisico. Fra i risultati più significativi emerge che esistono condotte di stalking anche nelle donne ma vi è minore propensione ad atti aggressivi rispetto agli uomini ma una maggiore tenacia nella durata. Verrà trattato un caso di stalking con l’approccio psicoterapeutico gestalt-analitico e verrà messo in risalto come l’esperienza della relazione col terapeuta possa aiutare a rimettere in gioco aspetti di se forzatamente dimenticati.


Keywords: Stalking; molestie; trattamento; Gestalt; psicoterapia; relazione.

  1. Acquadro Maran D. (2012) Il fenomeno dello stalking, Utet, Torino
  2. Aramini M. (2002) “Lo stalking: aspetti psicologici e fenomenologici”, in Gulotta G., Pezzati, S. (a cura di), Sessualità diritto e processo, Giuffrè, Milano
  3. Beisser A. (1970) “The Paradoxical Theory of Change”, in Fagan J., Shepherd I.L. (eds.), Gestalt Therapy Now, Harper & Row, New York
  4. Curci P., Galeazzi G.M., Secchi C. (2003) La sindrome delle molestie assillanti (stalking), Bollati Boringhieri, Torino
  5. Dandini S. (2013) Ferite a morte, Rizzoli, Milano
  6. Francesetti G., Gecele M., Roubal J. (a cura di) (2014) La psicoterapia della Gestalt nella pratica clinica, FrancoAngeli, Milano
  7. Fulceri F., Rondinelli S., Spennato R., Speranza B., Viccaro M., Vitiello S. (2016) “L’approccio gestaltico analitico alla sessualità”, Psicobiettivo, vol. II., 10.3280/PSOB2016-00200DOI: 10.3280/PSOB2016-00200
  8. Gargiullo B.C., Damiani R. (2008) Lo stalker, ovvero il persecutore in agguato. Classificazioni, assessment e profili psicocomportamentali, FrancoAngeli, Milano
  9. Meloy J.R., Gothard S. (1995) “Demographic and clinical comparison of obsessional followers and offenders whit mental disorders”, American Journal of Psychiatry, 152: 258-263
  10. Mullen P.E., Pathé M., Purcell R., Stuart G.W. (1999) “A study of stalkers”, American Journal of Psychiatry, 156
  11. Pathè M., Mullen P.E. (1997) “The impact of stalkers on their victims”, British Journal of Psichiatry, 170
  12. Patton C.L., Nobles M.R., Fox K.A. (2010) “Look who’s stalking: Obsessive pursuit and attachment theory”, Journal of Criminal Justice, 38: 282-290.
  13. Perls F., Hefferline R.H., Goodman P. (1997) Teoria e pratica della terapia della Gestalt, Astrolabio, Roma
  14. Zona M.A., Sharma K.K., Lane J.C. (1993) “Comparative Study of Erotomanic and Obsessional Subjects in a Forensic Sample”, Journal for Science, 38: 894-903

Silvia Rondinelli, in "PSICOBIETTIVO" 1/2019, pp. 59-75, DOI:10.3280/PSOB2019-001006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche