Clicca qui per scaricare

Vecchi e nuovi paradigmi nella prevenzione pre-sisma e rigenerazione post-sisma dei territori in crisi
Titolo Rivista: ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI 
Autori/Curatori: Maria Angela Bedini, Fabio Bronzini 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: 124 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  26 P. 70-95 Dimensione file:  335 KB
DOI:  10.3280/ASUR2019-124004
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’articolo si pone l’obiettivo di evidenziare le diversita, in Italia, degli approcciurbanistico-pianificatori pre-sisma, degli approcci per l’emergenza (urbanisticatemporanea), e dei processi socio-economico-territoriali del post-terremoto.Attenzione e posta alle attuali consolidate acquisizioni pianificatorie e programmatorie,pre e post-terremoto. Nelle conclusioni si evidenziano, per ogniapproccio, le posizioni disciplinari, le procedure e i punti fermi generalmentecondivisi.


Keywords: Terremoto; Italia; prevenzione; emergenza; post-sisma

  1. Angrilli M. (2013) (a cura di). L’urbanistica che cambia. Rischi e valori. XV Conferenza Societa Italiana degli Urbanisti. Milano: FrancoAngeli.
  2. Bedini M.A. e Marinelli G. (2017). The productive landscape as a driver for economic recovery. Diffused settlements and synergies between the agriculturalrural environment and the urban grid. In: Atti della XIX Conferenza Nazionale SIU. “Cambiamenti. Responsabilita e strumenti per l’urbanistica al servizio del Paese” Milano: Planum Publisher: 196-201.
  3. Bonotti R., Confortini C. e Tira M. (2013). Ri-pianificazione territoriale a L’Aquila e Struttura Territoriale Minima. Planum. The Journal of Urbanism 25 (2): 1-8.
  4. Bronzini F. (2017) (a cura di). Ricostruzione post-terremoto. Traiettorie preliminari per la rigenerazione urbana nei territori del cratere sismico 2016. Urbanistica Informazioni, 272: 964-970, special issue. Roma: Inu Edizioni.
  5. Bronzini F. e Bedini M.A. (2015). L’abbraccio citta-campagna. Archivio di Studi Urbani e Regionali, 112: 60-76.
  6. Campos Venuti, G. (1981a). Dopo il terremoto. Una cultura per il territorio. Problemi della Transizione, 6.
  7. Campos Venuti G. (1981b). Una cultura dopo il terremoto. Casabella, 470.
  8. Campos Venuti G. (2010). Citta senza cultura. Intervista sull’urbanistica. Roma-Bari: Laterza.
  9. Campos Venuti G. (2012). Amministrare l’urbanistica oggi. Roma: INU Edizioni.
  10. Campos Venuti G. (2016). Terremoti, urbanistica e territorio. Urbanistica, 154: 53-58.
  11. Cappucitti A. (2017). Integrare le vulnerabilita territoriali. Lezione tenuta al Master Citta e Territorio. Strategie e Strumenti Innovativi per la Protezione dal Rischio dei Territori in Crisi, Ancona, 10 giugno.
  12. Clementi A. e Di Venosa M., (2012) (a cura di). Pianificare la ricostruzione. Sette esperienze dall’Abruzzo. Venezia: Marsilio.
  13. Colarossi P., Bedini M.A. e Bronzini F. (2018). Cambio di paradigma per la costruzione di nuovi equilibri territoriali nel Centro Italia. Relazione alla XXI Conferenza SIU “Confini, movimenti, luoghi. Politiche e progetti per citta e territori in transizione”. Firenze, 7-8 giugno.
  14. Di Venosa M. e Di Ceglie R. (2013). Rischio sismico e urbanistica della ricostruzione. In: Angrilli M., a cura di, L’urbanistica che cambia. Rischi e valori. XV Conferenza Societa Italiana degli Urbanisti. Milano: FrancoAngeli.
  15. Dunn P.T., Ahn A.Y.E., Bostrom A. and Vidale J.E. (2016). Perceptions or earthquake early warnings on the U.S. West Coast. International Journal of Disaster Risk Reduction, 20: 112-122.
  16. Edgington D.W. (2010). Reconstructing Kobe. The Geography of Crisis and Opportunity. Vancouver-Toronto: University of British Columbia Press.
  17. FEMA (1996). Guide for All-Hazard Emergency Operations Planning. U.S. Federal Emergency Management Agency, Washington, DC.
  18. Fera G. (1991). La citta antisismica: storia, strumenti e prospettive della pianificazione territoriale per la riduzione del rischio sismico. Roma: Gangemi. Franz G. (2016). La ricostruzione in Emilia dopo il sisma del maggio 2012. Successi, limiti e incognite di un’esperienza straordinaria. Urbanistica, 154: 30-34.
  19. Frezzotti F. (2011). Il terremoto di Ancona. Cronologia del sisma del 1972 e i suoi effetti sulla politica cittadina. Ancona: Affinita Elettive Edizioni.
  20. Gasparini P., Manfredi G. and Szchau J. (2007) (eds.), Earthquake early warning system. Berlin: Springer.
  21. Gasparrini C. (2017). Rischi e infrastrutture ambientali per citta resilienti.
  22. Lezione tenuta al Master Citta e Territorio. Strategie e Strumenti Innovativi per la Protezione dal Rischio dei Territori in Crisi, Ancona, 27-28 ottobre.
  23. Gesualdi M. (2013). Pianificazione dell’emergenza. L’urbanistica nella prevenzione e mitigazione del rischio sismico. Planum. The Journal of Urbanism, 25(2): 1-6.
  24. Giacche G. (2014). L’experience des parcs agricoles en Italie et en Espagna: vers un outil de projet et de gouvernance de l’agriculture en zone periurbaine. In Lardon S., Loudiyi S., editors, Agriculture urbaine et alimentation: entre politiques publiques et initiatives locales. Revue Geocarrefour, 89: 1-2.
  25. Giacche L. (in corso di pubblicazione). Cattedra Ambulante di AgriCultura della Valnerina, Norcia.
  26. Isola M. e Zanelli M. (2015). La prospettiva dei Piani Organici per la rigenerazione dei centri storici colpiti dal sisma. Inforum, 48, Regione Emilia-Romagna.
  27. Johnson B.B. and Nakayachi K. (2017). Examining associations between citizens’ beliefs and attitudes about uncertainty and their earthquake risk judgments, preparedness intentions, and mitigation policy support in Japan and the United States. International Journal of Disaster Risk Reduction, 22: 37-45.
  28. Mecucci M.G. (2016) (a cura di). Ricostruire difendendo l’identita. Intervista ad Aldo Bonomi. Passaggi. L’Umbria nel futuro 2. Perugia: Morlacchi Editore.
  29. Menoni S. (2017). La ricostruzione in seguito a calamita naturali: linee guida per la pianificazione urbanistica e territoriale. Atti della XX Conferenza nazionale SIU “Urbanistica e/e Azione pubblica”. Milano: Planum Publisher.
  30. Nakanishi H., Matsuo K. and Black J. (2013). Transportation planning methodologies for post-disaster recovery in regional communities: the East Japan Earthquake and tsunami 2011. Journal of Transport Geography, 31: 181-191.
  31. Nerozzi B. e Romani M. (2014). Il Piano della Ricostruzione: un nuovo approccio disciplinare e metodologico. Inforum, 45, Regione Emilia-Romagna.
  32. Nigro, G. e Razzio F. (2007). Il territorio rinnovato. Uno sguardo urbanistico sulla ricostruzione post-sismica in Umbria 1997-2007. Perugia: Regione Umbria.
  33. Oliva F. (2016). La difficile ricostruzione dell’Aquila. Urbanistica 154: 39-48.
  34. Oliva F., Campos Venuti G. e Gasparrini C. (2012). L’Aquila, ripensare per ricostruire. Roma: Inu Edizioni.
  35. Platt S. and Drinkwater B.D. (2016). Post-earthquake decision making in Turkey: Studies of Van and Izmir. International Journal of Disaster Risk Reduction, 17: 220-237.
  36. Sanfilippo E.D. e La Greca P. (1995) (a cura di). Piano e progetto nelle aree a rischio sismico. Roma: Gangemi.
  37. Schwab J.C. (2014) (ed.). Planning for post-disaster recovery: next generation. PAS Report, 576. American Planning Association, Chicago-New York.
  38. Tira M. (2017). Pianificazione urbanistica e mitigazione del rischio. Lezione tenuta al Master Citta e Territorio. Strategie e Strumenti Innovativi per la Protezione dal Rischio dei Territori in Crisi. Camerino, luglio.
  39. Wu J.Y. and Lindell M.K. (2004). Housing Reconstruction After Two Major Earthquakes: The 1994 Northridge Earthquake in the United States and the 1999 Chi-Chi Earthquake in Taiwan. Disasters, 28(1): 63-81.

Maria Angela Bedini, Fabio Bronzini, in "ARCHIVIO DI STUDI URBANI E REGIONALI" 124/2019, pp. 70-95, DOI:10.3280/ASUR2019-124004

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche