Clicca qui per scaricare

Dalla Sindrome di Yentl alla medicina di genere: una sfida per la ricerca scientifica
Titolo Rivista: WELFARE E ERGONOMIA 
Autori/Curatori: Gabriella Liberati 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  7 P. 121-127 Dimensione file:  158 KB
DOI:  10.3280/WE2018-001007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Si potrebbe definire la Medicina di genere come la Scienza che studia l’influenza del sesso nella sua accezione biologica, e del genere nella accezione sociale sulla fisiologia, fisiopato-logia e clinica di tutte le malattie, per costruire terapie mirate sia nell’uomo che nella donna. Su questo terreno, in Italia, soprattutto, scontiamo un notevole ritardo rispetto agli studi con-dotti in altri paesi UE o in America a partire soprattutto dagli anni novanta del secolo scor-so. Per molti anni la medicina di genere è stata considerata come la medicina che si occupa dei problemi di prevenzione e di cura delle patologie femminili classicamente intese (legate alla sfera sessuale e riproduttiva, dalla maternità alla menopausa). Il Comitato Unico di Garanzia del CNR ha cercato di approfondire tale tematica attraverso studi e ricerche scientifiche che tengano in conto ricerche in parte già avviate e altre in corso. L’impegno volto alla divulgazione e conoscenza vuole essere di stimolo per i nostri giovani ricercatori. Inoltre, si ritiene importante declinare le differenze di riflessione sulla materia dal punto di vista epidemiologico, farmacologico, oncologico e cardiologico.


Keywords: Medicina di genere; Comitato Unico di Garanzia; epidemiologia; Sindrome di Yentl; ricerca scientifica.

Gabriella Liberati, in "WELFARE E ERGONOMIA" 1/2018, pp. 121-127, DOI:10.3280/WE2018-001007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche