Clicca qui per scaricare

Il bambino e l’uso del corsivo: espressione di sé e ricerca di autonomia
Titolo Rivista: CADMO 
Autori/Curatori: Elena Manetti 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 83-97 Dimensione file:  566 KB
DOI:  10.3280/CAD2019-001007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 




The widespread use of digital devices in primary Italian schools, often accepted as teaching tools, is one of the reasons for the lively debate on the role of handwriting, especially cursive, that is slowly surrendering to manuscript block capitals. On the other hand, in recent years school reforms have paid more attention to socio-cultural issues than to the formal learning of handwriting skills: the school has shifted from teaching rules and diligence to stimulating pupils’ creativity and problem solving. Even the school programmes for primary schools provide no specific guidelines on how to teach handwriting skills, thus contributing to wrong habits or, even worse, to problems like dysgraphia. According to Cornoldi (1999), 13% of the students in Italian schools are low-achievers, while Vertecchi (2016) shows how mental operations are reducing their effectiveness due to the (ab)use of technologies. Though the digitalization represents a great opportunity, schools need to find a way to make the two aspects of writing meet: the hand that writes codified signs allowing communication and the ability to type complex texts on a computer.
Keywords: Handwriting; writing skills; dysgraphia; low-achievers; technological devices.

  1. Ammannati, G. (2008), Il mio nome in corsivo. Riflessioni ed echi di stampa da una ricerca pedagogica-clinica sulla scrittura degli adolescenti. Napoli: Edizioni Scientifiche.
  2. Angelini, C., Manetti, E. (a cura di) (2018), Imparare a scrivere a mano. Roma: Epsylon.
  3. Basagni, C. (a cura di) (2007), La disgrafia senza dislessia, dalla diagnosi alla riabilitazione. Pisa: Edizioni Del Cerro.
  4. Baldassarre, S. (2018), “La scrittura a mano come ‘fabbrica’ del pensiero. Nuove scelte didattiche”, in C. Angelini, E. Manetti (a cura di), Imparare a scrivere a mano. Roma: Epsylon.
  5. Colombo, A. (2014), “Il corpo e la relazione nell’intervento di recupero della disgrafia”, Stilus, percorsi di comunicazione scritta, 23, febbraio, pp. 39-40.
  6. Cornoldi, C. (1999), Le difficoltà di apprendimento a scuola. Bologna: il Mulino.
  7. De Ajuriaguerra, J., Auzias, M., Denner, J. (1964), L’écriture de l’enfant. Neuchatel: Delachaux et Niestlé, 2 vol.
  8. Deragna, S. (2003), Grafologia e neuroscienze. Roma: CeDiS.
  9. Di Pasqua, E. (2013), “Bye bye, corsivo. E l’America si divide”, Corriere della Sera, 26 ottobre.
  10. Frabboni, F. (2009), “Addio alla scrittura”, la Repubblica, 28 luglio.
  11. Giesbrecht, J. (2015), How the Ballpoint Pen Killed Cursive, -- https://www.theatlantic.com/technology/archive/2015/08/ballpoint-pens-object-lesson-history-handwriting/402205/, u.a. 30/04/2019.
  12. James, K.H., Engelhardt, L. (2012), “The Effects of Handwriting Experience on Functional Brain Development in Pre-literate Children”, Trends in Neuroscience and Education, 1 (1), pp. 32-42.
  13. Olivaux, R. (1960), Education et rééducation graphiques. Paris: PUF.
  14. Pani, L. (2012), “L’insegnamento e l’apprendimento della scrittura in Italia dall’unità a oggi”, Atti dell’Accademia udinese di Scienze, lettere e arti, 105, pp. 58-85.
  15. Pratelli, M. (2004), Le difficoltà di apprendimento e la dislessia: diagnosi, prevenzione, terapia e consulenza alla famiglia. Azzano: Edizioni S. Paolo.
  16. Scalisi, T.G., Pelagaggi, D., Fanini, S. (2003), Apprendere la lingua scritta: le abilità di base. Roma: Carocci.
  17. Stella, G., Pippo, J. (1996), Apprendere a leggere e a scrivere. Torino: Signum Scuola.
  18. Stella, G. (1994), Quando imparare è un problema. Che cosa ne sappiamo fin qui?, Atti del Convegno Imparare: questo è il problema. Disturbi dell’apprendimento in età evolutiva. Pisa: Edizioni Del Cerro.
  19. Vertecchi, B. (a cura di) (2016), I bambini e la scrittura. L’esperimento Nulla dies sine linea, coordinamento editoriale di G. Agrusti e C. Angelini. Milano: FrancoAngeli.
  20. Zennaro, M. (1994), “La conquista della scrittura”, Calligrafia, 6, pp. 4-8.

Elena Manetti, in "CADMO" 1/2019, pp. 83-97, DOI:10.3280/CAD2019-001007

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche