Clicca qui per scaricare

Le disposizioni di esplicito rilievo tributario della direttiva (UE) n. 2015/2302 relativa ai pacchetti turistici
Titolo Rivista: RIVISTA ITALIANA DI DIRITTO DEL TURISMO 
Autori/Curatori: Lorenzo del Federico, Caterina del Federico 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: 25-26 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  20 P. 14-33 Dimensione file:  153 KB
DOI:  10.3280/DT2019-025002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La Direttiva (UE) 2015/2302 sui viaggi tutto compreso e relativi servizi non contiene alcuna disposizione specifica relativa al settore del diritto tributario. Ciò nonostante si ritiene comunemente che la tassazione nel settore del turismo sia di notevole importanza e costituisca una questione centrale nelle dinamiche della concorrenza e della concorrenza fiscale tra gli Stati membri. Tale contributo, pertanto, analizza le poche norme della Direttiva (UE) 2015/2302 recante disposizioni in materia fiscale. In particolare, viene analizzato il problema dell'IVA nel settore turistico. Ciò rappresenta una questione centrale in quanto l'IVA è l'imposta armonizzata più importante all'interno dell'Unione Europea e su cui si sono concentrati i maggiori interventi a livello europeo. Inoltre, vengono analizzate le ultime notizie e iniziative sull'IVA sviluppate dalla Commissione Europea. Quello che emerge è che la Direttiva 2015/2302 non modifica di certo direttamente gli aspetti fiscali, anche se consente di compiere qualche piccolo passo avanti. Cresce la consapevolezza che un coordinamento del sistema fiscale del turismo in Europa è ormai inevitabile


Lorenzo del Federico, Caterina del Federico, in "RIVISTA ITALIANA DI DIRITTO DEL TURISMO" 25-26/2019, pp. 14-33, DOI:10.3280/DT2019-025002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche