Clicca qui per scaricare

La psicoterapia della Gestalt in Cile
Titolo Rivista: QUADERNI DI GESTALT 
Autori/Curatori: Adriana Schnake, Margherita Spagnuolo Lobb 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  19 P. 13-31 Dimensione file:  212 KB
DOI:  10.3280/GEST2019-002002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


In questo dialogo Adriana Schnake e Margherita Spagnuolo Lobb ripercorrono la storia della psicoterapia della Gestalt in Cile. Negli anni ‘70, la psichiatra sudamericana, allieva di Ignacio Matte Blanco, rivoluzionò il percorso formativo in psichiatria, promuovendo lo studio della fenomenologia all’interno della facoltà di medicina. In quel periodo Adriana Schnake e Francisco Huneeus cominciarono a tradurre i libri di Fritz Perls e, insieme a Claudio Naranjo, cominciarono a diffondere il loro modello clinico in Sud America e nel resto del mondo. I fon-datori della psicoterapia della Gestalt cilena si dedicarono allo studio dell’uso delle sostanze allucinogene durante le sedute di psicoterapia. In seguito ad un grave incidente accaduto ad un paziente, Adriana Schnake abbandonò l’uso degli allucinogeni nella pratica psicoterapeutica e sviluppò un modello clinico focalizzato sull’integrazione mente-corpo. Margherita Spagnuolo Lobb ribadisce l’importanza di un modello clinico che superi la dicotomia mente-corpo e sotto-linea l’esistenza di un legame tra stili percettivi e manifestazioni psicopatologiche. In conclusione, le due autrici ribadiscono l’importanza per i giovani psicoterapeuti di frequentare un percorso formativo finalizzato all’apprendimento di un metodo clinico fenomenologico con-traddistinto dall’onestà e dall’umiltà verso i pazienti.


Keywords: Psicoterapia della Gestalt, mente-corpo, Fritz Perls, polarità, dialoghi del corpo, Naranjo.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Adriana Schnake, Margherita Spagnuolo Lobb, in "QUADERNI DI GESTALT" 2/2019, pp. 13-31, DOI:10.3280/GEST2019-002002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche