Clicca qui per scaricare

Fruizione dei beni culturali ed ambientali: intergenerazionalità-interdisciplinarietà
Titolo Rivista: RICERCHE DI PSICOLOGIA  
Autori/Curatori:  Paola Cavallero, Barbara Bertocci 
Anno di pubblicazione:  2019 Fascicolo: 4  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  26 P. 743-768 Dimensione file:  230 KB
DOI:  10.3280/RIP2019-004010
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


I Beni culturali ed ambientali contribuiscono alla nostra qualita di vita, perche sono espressione e custodi di una cultura che comunica le proprie impronte ed il cambiamento nel tempo. Incontrarli e viverli, in una dimensione socio collettiva, ci porta a valutarli come elementi della nostra identita sociale, ritenendoli anche una forte risorsa per la vita delle persone. A seguito di tale considerazione la nostra area di interesse ha riguardato in un primo periodo lo studio degli atteggiamenti delle persone verso i Beni sia culturali che ambientali, nel focalizzare l’attenzione sui turisti, sui cittadini e sulle diverse fasce di eta. Da tali ricerche abbiamo constatato che sia gli adulti e che anziani sembrano dedicarsi ai Beni e ne stimano il loro valore, nel comprendere quanto possono essere vitali per la formazione dell’identita sociale. I giovani, invece, apparivano poco consapevoli dell’importanza dei Beni. Nel ritenere che i Beni siano fondamentali per far si che i giovani sviluppino la loro identita personale, culturale e lavorativa, abbiamo proposto dei laboratori intergenerazionali su questa tematica. In questi "Laboratori aperti" i giovani, coinvolti in un percorso di ricerca-azione, si sono potuti avvicinare sia alla ricchezza della realta ambientale che alle altre generazioni. I Laboratori si incentravano ad esempio sulla visualizzazione e ricerca attiva di foto sia di persone che del patrimonio culturale ed ambientale. Le foto compiono due funzioni: quella della individuazione e quella di invitare a percorsi di interesse trasversale nel tempo e nello spazio. Le fotografie acquistano valore con il tempo, perche diventano ricordi rispetto alle emozioni provate in un tempo passato, attribuendo ai ricordi un valore. Altro impegno e stato quello di fare visitare ai giovani gli Archivi Parrocchiali e gli Archivi Comunali, Archivi storici del territorio insieme agli anziani, per ritrovare dati biografici circa le identita dei propri antenati e poter giungere ad una narrazione piu precisa della loro storia. Ciascun giovane "disponibile all’esperienza" si era impegnato a raccogliere anche nell’ambito familiare dati, informazioni, fotografie, tutto cio che illustrasse i propri antenati. Ai Laboratori hanno partecipato anche esperti di altre discipline per mostrare, ad esempio, ai giovani la diversa visione di una stessa problematica rispetto ad un Bene. Queste esperienze hanno permesso una condivisione empatica fra le diverse generazioni e ai giovani di vivere e parlare tra di loro della vita sociale dei propri antenati in una modalita nuova, nel riappropriarsi di una parte della loro storia. Il confrontarsi con la loro vita, aprire una nuova comunicazione fra loro ha significato pure avere una nuova comunicazione con gli anziani, percorrendo la strada del patrimonio comune del proprio territorio. L’esperienza di questi "Laboratori aperti" ci ha permesso di avanzare nella nostra ricerca azione- formazione, realizzando esperienze di "Alternanza scuola lavoro" con osservazione, studio e comunicazione, in un’ottica intergenerazionale ed interdisciplinare. Per cui si puo ritenere che la fruizione dei Beni (culturali ed ambientali) puo contribuire ad uno sviluppo della persona non solo dal punto di vista economico, ma anche professionale e sociale. In questa ottica conoscenza e rivalutazione storica possono essere i fattori utilizzati per rinforzare identita culturale, di luogo e la futura identita professionale dei giovani in uno scambio intergenerazionale ed interdisciplinare.


Keywords: Beni culturali, ambientali, alternanza scuola lavoro, intergenerazionalita, interdisciplinarieta.

Paola Cavallero, Barbara Bertocci, in "RICERCHE DI PSICOLOGIA " 4/2019, pp. 743-768, DOI:10.3280/RIP2019-004010

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche