Clicca qui per scaricare

Povertà educativa e scelte scolastiche: una ricerca nelle scuole di Bari
Titolo Rivista: WELFARE E ERGONOMIA 
Autori/Curatori: Armida Salvati 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  12 P. 59-70 Dimensione file:  313 KB
DOI:  10.3280/WE2020-001006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Il paper presentato è finalizzato a dimostrare l’esistenza di una relazione tra scelte scolasti-che e posizione sociale come caratterizzata da uno specifico modus di socializzazione che assume la lezione di Bourdieu allo scopo di cogliere le sfumature insite in concetti come habi-tus e capitale culturale. Coerentemente con i risultati di una ricerca svolta in due quartieri della periferia di Bari, che ha assunto, come quartiere di controllo, una zona caratterizzata da un più elevato standard socio culturale della popolazione residente, vogliamo argomentare il peso delle dinamiche familiari (come declinate secondo una modalità segregante), sulle decisioni di passaggio dal-la scuola media inferiore alla superiore. Queste, insieme alle influenze dettate dal gruppo di pari e dal sistema di opportunità espresso dal quartiere di residenza concorrono a dare forma alle motivazioni alla base delle scelte scolastiche


Keywords: Povertà educativa; scelte scolastiche; diseguaglianze educative; capitale culturale.

  1. Ballarino G. e Bernardi F. (2001). Uso di dati time-budget per lo studio delle risorse familiari: capitale sociale e culturale dei genitori dei bambini in età scolare in Italia. Questioni di Sociologia, 25: 7-36. DOI 10.4000/qds.1299.
  2. Ballarino G. and H. Schadee (2006). Espansione dell'istruzione e diseguaglianza delle opportunità educative nell’Italia contemporanea. Polis. Ricerche e studi su società e politica, 2: 207-232., DOI: 10.1424/22553
  3. Bourdieu P. (1986). The Forms of Capital. In: Richardson J.C., editor, Handbook of Theory and Research of Education. New York: Greenwood, pp. 241-258.
  4. Bourdieu P. (1983). La distinzione. Critica sociale del gusto. Bologna: il Mulino (ed. orig.: La distinction, Les éditions de Minuit, Paris, 1979).
  5. Carrera L., Palmisano L., Petrosino D., Salvati A., Schingaro N. e Simonetti F. (2012). Destini segnati? Segregazione territoriale, scelte e percorsi scolastici in tre quartieri di Bari. Bari: Progedit.
  6. Cavaletto G.M., Luciano A., Olagnero M. e Ricucci R. (2015). Questioni di classe. Discorsi sulla scuola. Torino: Rosenberg & Sellier.
  7. Coleman J. (1988). Social Capital in The Creation of Human Capital. American Journal of Sociology, 94: 95-120.
  8. Cordini M., Parma A. and Ranci C. (2019). ‘White flights’ in Milan: School segregation as a result of home-to-school mobility. Urban Studies, 56(15): 3216-3233. DOI 10.1177/0042098019836661.
  9. Erikson R. and Jonsson J. (1996). Explaining Class Inequality in Education: The Swedish Test Case. In: Erikson e Jonsson, editors, Can the Education Be Equalized? Boulder: Westview. DOI 10.1177/104346397009003002.
  10. Feiring C. and Lewis M. (1998). Families, Risk, and Competence. London: Routledge.
  11. Giannini M. (2005). Abbiamo bisogno di un sistema scolastico decentralizzato? Aspetti socio-economici della devoluzione in Italia. Meridiana, 54: 119-134. Testo disponibile al sito: www.jstor.org/stable/23202504. Accessed 24 Feb. 2020.
  12. Granovetter M. (1973). The Strenght of Weak Ties. American Journal of Sociology, 78: 1360-1380.
  13. McLanahan S. and Sandefur G.D. (1994). Growing Up With a Single Parent: What Hurts, What Helps. Harvard University Press.
  14. Lareau A. (2011). Unequal Childhoods: Class, Race and Family Life with an Update a Decade Later. Berkeley, London: University of California Press.
  15. Magatti M., a cura di (2007). La città abbandonata. Dove sono e come cambiano le periferie italiane. Caritas Italiana. Bologna: il Mulino.
  16. Petrosino D. (2012). Introduzione. In: Carrera L., Palmisano L., Petrosino D., Salvati A., Schingaro N. e Simonetti F., Destini segnati? Segregazione territoriale, scelte e percorsi scolastici in tre quartieri di Bari. Bari: Progedit, pp.1-10.
  17. Petrosino D. e Simonetti F. (2012). La metodologia. In: Carrera L., Palmisano L., Petrosino D., Salvati A., Schingaro N. e Simonetti F., Destini segnati? Segregazione territoriale, scelte e percorsi scolastici in tre quartieri di Bari. Bari: Progedit, pp. 11-32.
  18. Portes A. and Sensenbrenner J. (1993). Embeddedness and Immigration: notes on the social determinants of economic action. American Journal of Sociology, 98: 1320-1350.
  19. Rigney D. (2011). Sempre più ricchi, sempre più poveri. Effetto San Matteo: perché il vantaggio genera altro vantaggio. Roma: Etas (ed. orig.: The Matthew Effect: How Advantage Begets Further Advantage. Columbia University Press, 2010).
  20. Romito M. (2016). Una scuola di classe. Orientamento e disuguaglianza nelle transizioni scolastiche. Milano: Guerini.
  21. Romito M. e Antonelli F. (2018). Per un’etnografia dei processi di istruzione. Culture, disuguaglianze, dispositivi. Etnografia e ricerca qualitativa, 2: 205-224., DOI: 10.3240/90879
  22. Roy K.M., Tubbs C.Y. and Burton L.M. (2004). Don’t Have No Time: Daily Rhythms and the Organization of Time for Low-Income Families. Family Relations, 53(2): 168-178.
  23. Sampson R. J., Morenoff J.D. and Earls F. (1999). Beyond Social Capital: Spatial Dynamics of Collective Efficacy for Children. American Sociological Review, 64: 633-660., DOI: 10.2307/2657367
  24. Saraceno C. (2015). Il lavoro non basta. La povertà in Europa negli anni della crisi. Milano: Feltrinelli.
  25. Schingaro N. (2012). Il quartiere e la produzione di senso in spazi segregati. In: Carrera L., Palmisano L., Petrosino D., Salvati A., Schingaro N. e Simonetti F., Destini segnati? Segregazione territoriale, scelte e percorsi scolastici in tre quartieri di Bari. Bari: Progedit, pp. 112-137.
  26. Schütz A. (1974). La fenomenologia del mondo sociale. Bologna: il Mulino (ed. orig.: Der Sinnhafte Aufbau der sozialen Welt. Wien: Springer, 1932).

Armida Salvati, in "WELFARE E ERGONOMIA" 1/2020, pp. 59-70, DOI:10.3280/WE2020-001006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche