L'originarsi della metafora in Autopsicografia di Fernando Pessoa
Titolo Rivista: STUDI JUNGHIANI 
Autori/Curatori: Leopoldo Francato 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: 51 Lingua: Italiano 
Numero pagine:  15 P. 97-111 Dimensione file:  0 KB
DOI:  10.3280/jun1-2020oa8670
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 

 

Articolo Open Access
Clicca qui per vederlo.

In questo lavoro l’autore, dal vertice di studio di un’opera d’arte colta nei suoi aspetti stilistici e formali, approfondisce la conoscenza della poesia Autopsicografia di Fernando Pessoa. Il poeta portoghese è in grado di trascinare il lettore nei territori della psiche al limite del formularsi del pensiero, muovendosi attraverso il discorso eteronimico e la necessità della finzione. Si tratta di seguire il corso dei movimenti di pensiero interni alla poesia stessa, nell’articolazione dell’esperienza del poeta nell’incontro con il divenire del suo stesso componimento. Tale movimento porterà alla nascita di un’immagine metaforica, esito dell’attivazione della funzione trascendente secondo le teorizzazioni di Jung.   


Keywords: Pessoa; Autopsicografia; funzione trascendente; metafora; presente simbolico; finzione;

Leopoldo Francato, in "STUDI JUNGHIANI" 51/2020, pp. 97-111, DOI:10.3280/jun1-2020oa8670

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche