Clicca qui per scaricare

I controlli sul benessere animale nelle industrie delle carni
Titolo Rivista: AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI  
Autori/Curatori: Gigliola Vittoria Ficco 
Anno di pubblicazione:  2018 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  10 P. 99-108 Dimensione file:  55 KB
DOI:  10.3280/AIM2018-001006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Nell’ultimo decennio il tema del benessere degli animali da reddito è stato oggetto di crescente attenzione da parte di consumatori, legislatori e società in generale. Ciò è legato non solo agli aspetti etici (rapporto uomo-animale) e sanitari (sicurezza alimentare) ma anche a quelli economici (ripercussioni sugli scambi commerciali). Per la prima volta nel Trattato di Lisbona del 13 dicembre 2007 (art. 13) viene riconosciuto agli animali lo status di "esseri senzienti" capaci di provare dolore e sofferenza e di avere vita emozionale. Viene così attribuito al benessere animale un valore comunitario fondamentale la cui tutela attiene ai doveri morali e civili di tutti i cittadini. La prima legislazione europea sul benessere animale risale al 1974, da allora si sono susseguiti trattati, accordi, direttive, regolamenti e leggi nazionali che hanno definito gli obblighi di tutti i soggetti che, a vario titolo, hanno una responsabilità nei confronti degli animali. Al mattatoio i due regolamenti capisaldi del benessere animale sono il reg. (CE) n. 1/2005 del Consiglio del 22 dicembre 2004 sulla protezione degli animali durante il trasporto e le operazioni correlate e il reg. (CE) n. 1099/2009 del Consiglio del 24 settembre 2009 relativo alla protezione degli animali durante l’abbattimento. Le figure interessate al controllo e alla gestione del benessere animale durante le operazioni di macellazione sono: Osa (operatori del settore alimentare) e veterinari ufficiali.


Keywords: Macellazione, benessere animale, macellazioni rituali, procedura operativa standard

Gigliola Vittoria Ficco, in "AGRICOLTURA ISTITUZIONI MERCATI " 1/2018, pp. 99-108, DOI:10.3280/AIM2018-001006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche