Clicca qui per scaricare

L’evoluzione della sessualità nel paziente geriatrico: correlazione tra attività sessuale e qualità della vita nel maschio anziano
Titolo Rivista: RIVISTA DI SESSUOLOGIA CLINICA 
Autori/Curatori: Matteo Giorgio, Stefano Eleuteri, Laura Illiano, GianlucaNesi, Laura Tafaro, Massimiliano Rocchietti March 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: Lingua: Italiano 
Numero pagine:  20 P. 43-62 Dimensione file:  756 KB
DOI:  10.3280/RSC2020-001003
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


L’invecchiamento della popolazione è attualmente uno dei fenomeni più signi-ficativi del ventunesimo secolo, con conseguenze importanti e di ampia portata per tutti i settori della società. La longevità umana è aumentata in modo significativo grazie a diversi fattori, tra cui sicuramente spiccano: l’adozione di stili di vita moderni e l’inarrestabile progresso scientifico. Tutto questo porta a comprendere che gli individui in età più avanzata, hanno iniziato a confrontarsi con una serie di stimoli e di necessità legate alla sessualità, che nel passato non venivano esperite. Ciò accadeva soprattutto per una serie di cliché e di pregiudizi di carattere mera-mente sociale che non rendevano l’attività sessuale nella sua interezza, e nello specifico quella in riferimento alla terza età, una esigenza collettivamente accetta-ta e quindi degna di interesse. Proprio perciò la comunità scientifica ha iniziato ad interessarsi a questo affascinante argomento soltanto negli ultimi decenni: in am-bito medico l’affermazione dell’attività sessuale nei pazienti anziani diventa og-getto di studio e quindi di competenza specialistica, di geriatri, endocrinologi e an-drologi. Alla base di questo studio osservazionale trasversale o cross sectional di tipo descrittivo, è stato reclutato un campione di 40 pazienti di sesso maschile, dai 65 ai 90 anni. Attraverso l’utilizzo di specifici test (IIEF 5; BDI; QLI; MMSE), so-no stati raccolti un insieme di dati che permettono di studiare in maniera dettaglia-ta una serie di aspetti: oltre alla funzione sessuale abbiamo indagato elementi co-me lo stato cognitivo, il tono dell’umore e la qualità della vita in generale. I dati sono stati elaborati attraverso una precisa analisi statistica di tipo descrittivo e di tipo inferenziale attraverso metodiche di regressione lineare e di regressione multi-pla. L’obiettivo è quello di verificare una relazione tra la presenza/assenza di atti-vità sessuale e la qualità di vita degli individui. Questo studio mira ad aumentare l’interesse generale verso le esigenze che il paziente anziano può manifestare, oggi più frequentemente rispetto a quanto accadeva in passato, in riferimento alla sal-vaguardia ed al mantenimento di una soddisfacente attività sessuale.


Keywords: Sessualità, Anziano, Affettività, Qualità della vita

Matteo Giorgio, Stefano Eleuteri, Laura Illiano, GianlucaNesi, Laura Tafaro, Massimiliano Rocchietti March, in "RIVISTA DI SESSUOLOGIA CLINICA" 1/2020, pp. 43-62, DOI:10.3280/RSC2020-001003

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche