Pensare il male

Titolo Rivista: PSICOANALISI
Autori/Curatori: Annalisa Ferretti
Anno di pubblicazione: 2020 Fascicolo: 1 Lingua: English
Numero pagine: 14 P. 5-18 Dimensione file: 201 KB
DOI: 10.3280/PSI2020-001001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’autrice riassume secondo una visione personale i modi con i quali il pensiero psicoanali-tico ha concettualizzato nel tempo il male, inteso come "ciò che fa male" nella mente: il modello idrostatico del blocco e della sua risoluzione, quello del conflitto correlato all’idea di polarità e di equilibrio, e il modello di pensiero e antipensiero di Bion. Il lavoro indica delle possibili connessioni con i diversi momenti storici e il mutare dei paradigmi scientifici ed etici dal posi-tivismo di fine Ottocento all’esperienza delle due guerre mondiali e delle tragedie dei totalitari-smi, rilevando possibili connessioni con il cambiamento dei nostri modi di pensare a "ciò che fa male" nella mente.

  1. Freud S. (1911). Precisazioni sui due principi dell’accadere psichico. In: Opere, vol. 6. Torino: Boringhieri.
  2. Freud S. (1920). Al di là del principio del piacere. In: Opere, vol. 9. Torino: Boringhieri.
  3. Freud S. (1922). L’Io e l’Es. In: Opere, vol. 9. Torino: Boringhieri.
  4. Freud S. (1925). Inibizione, sintomo e angoscia. In: Opere, vol. 10. Torino: Boringhieri.
  5. Girard R. (1980). La Violenza e il sacro. Milano: Adelphi.
  6. Girard R. (1987). Il capro espiatorio. Milano: Adelphi.
  7. Girad R. (1996). Delle cose nascoste fin dalla fondazione del mondo. Milano: Adelphi.
  8. Arendt H. (1964). La banalità del male. Eichmann a Gerusalemme. Milano: Feltrinelli.
  9. Argentieri S., Sapori A. (1988). Freud a Hollywood. Torino: Nuova Eri.
  10. Argentieri S. (2008). L’ambiguità. Milano: Einaudi.
  11. Auden W.H. (1997). 1939 September 1. In: Un altro tempo. Milano: Adelphi.
  12. Benslama F. (2017). Un furioso desiderio di sacrificio. Il supermusulmano. Milano: Raffaello Cortina.
  13. Burkert W. (1981). Homo necans. Antropologia del sacrificio cruento nella Grecia Antica. Torino: Boringhieri.
  14. Catullo (1973). Canti. trad.it. di Quasimodo S. Milano: Mondadori.
  15. Ciancio C. (2002). Sofferenza. In: Portinaro P.P. (a cura di). I concetti del male. Torino: Einaudi.
  16. Feldman M. (2008). Envy and the negative therapeutic reaction. In: Roth P., Lemma A. (eds.). Envy and gratitude revisited. London: Karnac.
  17. Harari Y.N. (2017). Sapiens. Da animali a dei. Breve storia dell’umanità. Milano: Bompiani.
  18. Jullien F. (2005). L’ombra del male. Il negativo e la ricerca di senso nella filosofia europea e nel pensiero cinese. Vicenza: Angelo Colla.
  19. Klein M. (1935). Contributo alla psicogenesi degli stati maniaco-depressivi. In: Scritti, 1921-1958. Torino: Boringhieri, 1978.
  20. Klein M. (1940). Il lutto e la sua connessione agli stati maniaco-depressivi. In: Scritti, 1921-1958. Torino: Boringhieri, 1978.
  21. Klein M. (1946). Note su alcuni meccanismi schizoidi. In: Scritti, 1921-1958. Torino: Boringhieri, 1978.
  22. Klein M. (1957). Invidia e gratitudine. Firenze: Giunti-Martinelli, 1969.
  23. Levi P. (1986). I sommersi e i salvati. Milano: Einaudi.
  24. O’Shaughnessy E. (1995). La teoria del pensiero di Bion e le nuove tecniche di analisi infantile. In: Spillius E. (a cura di). Melanie Klein e il suo impatto sulla psicoanalisi di oggi. Roma: Astrolabio.
  25. Portinaro P.P. (2002) (a cura di). I concetti del male. Milano: Einaudi.
  26. Steiner J. (2008). The repetition compulsion, envy, and the death instinct. In: Roth P., Lemma A. (eds.). Envy and gratitude revisited. London: Karnac, pp. 131-151.
  27. West R. (1955). Serra con ciclamini. Il processo di Norimberga e la rinascita economica della Germania. Milano: Skira.

Annalisa Ferretti, Pensare il male in "PSICOANALISI" 1/2020, pp 5-18, DOI: 10.3280/PSI2020-001001