Clicca qui per scaricare

Le fragilità della montagna. Tra micro (innov)azioni e grandi eventi
Titolo Rivista: ECONOMIA E SOCIETÀ REGIONALE  
Autori/Curatori: Federica Corrado 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: 3  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  10 P. 29-38 Dimensione file:  281 KB
DOI:  10.3280/ES2020-003002
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Le montagne si configurano come un mosaico di territori, estremamente complesso e diversi-ficato, oggi protagonisti di percorsi di rigenerazione che partono dalla re-interpretazione delle risorse locali da parte delle comunità montane. Le fragilità delle montagne, pur in parte costi-tuendo elementi strutturanti i territori stessi, hanno determinato forme di marginalità oggi rivi-ste come opportunità. In relazione a questa diversa visione della marginalità, l’articolo propo-ne alcune riflessioni sulla capacità di alcuni territori di invertire il loro cammino approdando verso nuove forme di sviluppo. Si tratta di esempi che mettono in luce il valore delle risorse locali e quello dei processi di ibridazione tra esterno e interno quale chiave di volta del percor-so. Fuori da ogni retorica, l’articolo mette in luce come infatti siano necessarie alcune condi-zioni affinché si possa attivare un tale percorso di rigenerazione. Infine, facendo riferimento alla situazione di contatto di molte aree montane fortemente fragili con aree invece globalizzate dai fenomeni del turismo di massa e dei grandi eventi, nell’articolo si mette in evidenza una ri-lettura di queste situazioni di contatto come occasione in termini di costruzione di un sistema territoriale che integra le varie parti, producendo ri-equilibrio e valore aggiunto territoriale


Keywords: Marginalità, innovazione, politiche di ri-equilibrio territoriale
Jel Code: R50, R11, R14

  1. Batzing W. (2005). Le Alpi: una regione unica al centro dell’Europa. Torino: Bollati Boringhieri.
  2. Bonomi A. (2013). Il capitalismo in-finito. Torino: Einaudi.
  3. Calvaresi C., Ridenti R. (2010). Progettare politiche per le aree marginali: il caso delle Terre Alte. Archivio di Studi Urbani e Regionali, 97-98: 208-236., DOI: 10.3280/ASUR2010-097013
  4. Corrado F. (2014). Processes of re-settlement in mountain areas. Journal of Alpine Research, 102-3.
  5. Corrado F. (2020). Nuove letture urbano-montane. In: Cepollaro G., Zanon B., a cura di. Il governo del territorio nello spazio europeo. Pisa: ETS.
  6. Corrado F., Dematteis G., Di Gioia A., a cura di (2014). Nuovi montanari. Abitare le Alpi nel XXI secolo. Milano: FrancoAngeli.
  7. Corrado F., Dematteis G., Di Gioia A., Durbiano E. (2017). L’interscambio montagna città. Il caso della Città Metropolitana di Torino. Torino: FrancoAngeli.
  8. Corrado F., Pastorelli F. (2018). Il Laboratorio Alpino/The Alpine Lab. Borgone: Graffio.
  9. Crescimanno A., Ferlaino F., Rota F. (2010). Lo sviluppo delle Terre Alte tra marginalità e sostenibilità: evidenze dal Piemonte. Archivio di Studi Urbani e Regionali, 97-98: 237-260., DOI: 10.3280/ASUR2010-097014
  10. Fagerberg J. (2005). Innovation: A guide to the literature. In: Fagerberg J., Mowery D., Nelson R., Eds. The Oxford Handbook of Innovation. Oxford: Oxford University Press.
  11. FAO (2011). Why invest in sustainable mountain development? Rome: FAO.
  12. Fourny M.C. (2004). Le città alpine tra urbanizzazione, innovazione e mantenimento dell’identità. In: Atti del Convegno Internazionale Città nelle Alpi. Trento.
  13. Gambino R. (1997). Conservare, innovare. Torino: UTET.
  14. Morandini M., Reolon S. (2010). Alpi regione d’Europa. Venezia: Marsilio.
  15. Viazzo P., Zanini R. (2014). Approfittare del vuoto”?. Journal of Alpine Research 102-3.



  1. Impossibile comunicare con Crossref: The remote server returned an error: (404) Not Found.

Federica Corrado, in "ECONOMIA E SOCIETÀ REGIONALE " 3/2020, pp. 29-38, DOI:10.3280/ES2020-003002

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche