Dio, odio e l’odio

Titolo Rivista: PSICOBIETTIVO
Autori/Curatori: Francesco Fabbri
Anno di pubblicazione: 2021 Fascicolo: 1 Lingua: Italiano
Numero pagine: 8 P. 68-75 Dimensione file: 118 KB
DOI: 10.3280/PSOB2021-001007
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

L’odio è una costante che accompagna la vita dell’uomo. Si esprime in molte forme, ma nasce sempre dalla paura, dall’incertezza, dalla non conoscenza. Le cronache ci raccontano, dall’alba dei tempi, di grandi odii ed efferatezze - dall’Olocausto all’assalto a Capitol Hill - che sembrano nati in tempi brevi. Tutti invece sono stati nutriti di sensazionalismi pret-a-porter, che come il cibo dei fast-food sono facili da ingurgitare ma dannosi alla digestione.

Francesco Fabbri, Dio, odio e l’odio in "PSICOBIETTIVO" 1/2021, pp 68-75, DOI: 10.3280/PSOB2021-001007