Psicologia dello sport: il benessere per la prestazione eccellente
Titolo Rivista: RICERCHE DI PSICOLOGIA 
Autori/Curatori: Marisa Muzio, Luca Argenton 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 1  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  16 P. 233-248 Dimensione file:  0 KB
DOI:  10.3280/rip1-2021oa11634
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 

 

Articolo Open Access
Clicca qui per vederlo.

Lo studio delle relazioni tra attività fisica e qualità della vita rappresenta una delle aree di maggiore interesse per diverse discipline psicologiche, dalla psicologia della salute a quella applicata allo sport, fino alla psicologia del ciclo di vita. La psicologia dello sport, in particolare, si presenta oggi come area teoricoapplicativa in cui convergono e si integrano i contributi delle scienze dello sport e delle discipline psicologiche. In linea con le attuali tendenze della Positive Psychology, l’approccio applicativo tende a costruire il modello di funzionamento ottimale dell’atleta – sia nell’età dello sviluppo che ad alto livello agonistico – e a supportarne e svilupparne le condizioni di funzionamento ottimale. ? in questo quadro di riferimento che si contestualizzano gli studi sulla peak performance e sui peak moments in generale. Tra questi, l’articolo evidenzia e approfondisce la centralità del costrutto di flow sia in chiave teorica che nelle sue ricadute operative.


Keywords: psicologia, sport, flow, positive psychology

Marisa Muzio, Luca Argenton, in "RICERCHE DI PSICOLOGIA" 1/2021, pp. 233-248, DOI:10.3280/rip1-2021oa11634

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche