Clicca qui per scaricare

Razza e inconscio: un approccio psicoanalitico al razzismo interno
Titolo Rivista: INTERAZIONI 
Autori/Curatori: Simonetta Diena 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 1  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  18 P. 69-86 Dimensione file:  213 KB
DOI:  10.3280/INT2021-001006
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Viviamo in un mondo dove politicamente e culturalmente ci si oppone, in larga maggio-ranza, al razzismo e alle differenze. Eppure, contemporaneamente, il razzismo continua ad esi-stere e i suoi effetti si riverberano in modo più o meno esplicito su molti aspetti della vita so-ciale e politica. Questo articolo si propone di andare al di là di una prospettiva limitata alla realtà esterna, storica e materiale, e di considerare invece la questione da un punto di vista psicoanalitico. La questione del razzismo scorre al di fuori ed in parallelo al discorso cosciente e una ricerca in tal senso, del perché continui ad esistere una così potente discriminazione tra il Sé e l’altro-da-Sé in termini negativi, deve svolgersi a livello psicoanalitico, ovvero nel cercare di capire quali meccanismi e strutture si attivano nella stereotipizzazione razziale a livello inconscio. Seconda-riament, bisogna essere consapevoli che ci muoviamo ad un livello preverbale e quasi mai ver-bale: nel discorso cosciente non ci si sofferma a discutere ciò che sembra apparentemente ov-vio, e cioè l’uguaglianza, ma piuttosto si passa all’agito, discriminando in modo sottile l’altro da te. Questo articolo intende affrontare la questione razziale in un senso ampio, come una ri-cerca psicoanalitica di per sé. Esiste un’organizzazione razzista interna della mente? E può coe-sistere con un sistema cosciente che respinge le discriminazioni?


Keywords: Antisemitismo, razzismo interno, narcisismo maligno, purezza, distruttività.

  1. Abraham K. (1912). Amenofi IV (Ekhnaton): contributi psicoanalitici alla comprensione della sua personalità e del culto monoteistico di Aton. In Abraham K., Opere, vol. II. Torino: Boringhieri, 1977.
  2. Baldwin J. (1962). Letter from a Region in My Mind. New York: November, The New Yorker.
  3. Boheleber W. (2010). Destructivness, Intersubjectivity and Trauma. London: Karnac Books [trad. it. Identità, trauma e ideologia. Roma: Astrolabio, 2012].
  4. Celan P. (1945). “Todesfuge” (Fuga di morte). In Celan P., Mohn und Gedächtnis (Papavero e memoria). Deutsche Verlags–Anstalt GmbH: Stuttgart, 1952.
  5. Fachinelli E. (1989). La mente estatica. Milano: Adelphi.
  6. Fakhry Davids M. (2011). Internal Racism. London: Red Globe Press.
  7. Fakhry Davids M. (2020). Vulnerabilità e violenza: razzismi interni e paure collettive. Intervista a cura di Virginia Micco. Psiche, 1.
  8. Freud S. (1912-13). Totem e Tabù. OSF, vol. 7. Torino: Bollati Boringhieri.
  9. Freud S. (1913). Il Mosé di Michelangelo. OSF, vol. 7. Torino: Bollati Boringhieri.
  10. Freud S. (1914). Introduzione al narcisismo. OSF, vol. 7. Torino: Bollati Boringhieri.
  11. Freud S. (1915). Lutto e Malinconia. OSF, vol. 8. Torino: Bollati Boringhieri.
  12. Freud S. (1923). L’Io e l’Es. OSF, vol. 9. Torino: Bollati Boringhieri.
  13. Freud S. (1924). Autobiografia. OSF, vol. 10. Torino: Bollati Boringhieri.
  14. Freud S. (1936). Un disturbo di memoria sull’Acropoli: lettera aperta a Romain Rolland. OSF, vol. 11. Torino: Bollati Boringhieri.
  15. Freud S. (1938). L’Uomo Mosè e la religione monoteistica. OSF, vol. 11. Torino: Bollati Boringhieri.
  16. Gay P. (1988). Freud: una vita per i nostri tempi. Milano: Bompiani.
  17. Hilberg H. (1961). La distruzione degli Ebrei d’Europa. Torino: Einaudi, 1999.
  18. Jones E. (1953). Vita e opere di Freud. Milano: Il Saggiatore.
  19. Laub Auerhan D. (1984). Psychoanalytic reflection on Holocaust. New York: Center for Judaic Studies.
  20. Levi P. (1947). Se questo è un uomo. Torino: De Silva.
  21. Yerushalmi Y. (1991). Freud’s Moses: Judaism Terminable and Interminable. London: New Haven [trad. it. Il Mosè di Freud: Giudaismo terminabile e interminabile. Torino: Einaudi, 1996].
  22. Mayer A. (1990). La soluzione finale: lo sterminio degli ebrei nella storia europea. Milano: Arnoldo Mondadori.
  23. Ostow M. (1997). Judaism and Psychoanalysis. London: Karnac Books.
  24. Rank O. (1905). La nascita del giudaismo. Vienna: Franz Deuticke.
  25. Roth J. (1938). La cripta dei cappuccini (Die Kapuzinergruft). Milano: Adelphi, 1974.
  26. Vidal-Naquet P. (2005). Les assassins de la mémoir. Paris: Editions La decouverte. [trad. it. Gli assassini della memoria. Roma: Viella, 2008].
  27. Weininger O. (1903). Sesso e carattere. Milano: Feltrinelli, 1978.

Simonetta Diena, in "INTERAZIONI" 1/2021, pp. 69-86, DOI:10.3280/INT2021-001006

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche