Clicca qui per scaricare

La pianificazione d’emergenza alleata per Trieste, 1945-1954: studi strategici locali e contesto globale
Titolo Rivista: ITALIA CONTEMPORANEA 
Autori/Curatori: Lorenzo Ielen 
Anno di pubblicazione:  2021 Fascicolo: 295  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  30 P. 9-38 Dimensione file:  216 KB
DOI:  10.3280/IC2021-295001
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


La dimensione militare della presenza alleata a Trieste tra la fine della Seconda guerra mondiale e i primi anni Cinquanta è stata in genere trascurata dalla storiografia. L’autore si propone di presentare in questa sede i primi risultati di una ricerca in tal senso. Il filo conduttore è costituito dalla pianificazione di emergenza attraverso la quale inglesi e americani cercarono di rispondere, nel tempo, a diversi tipi di minaccia: da un’eventuale aggressione localizzata da parte jugoslava (contemplata almeno fino alla crisi del Cominform del 1948) a un’invasione dell’intera Europa meridionale nell’ambito di un conflitto glo-bale. A seconda del periodo, tale pianificazione seguì degli approcci piuttosto diversi, fortemente condi-zionati dalla disponibilità di risorse e da numerose variabili di natura politica, geografica e strategica. Al fine di contestualizzare adeguatamente il fenomeno, i piani per Trieste verranno inseriti nel quadro più generale dell’evoluzione del pensiero strategico di Londra e Washington agli inizi della guerra fredda.


Keywords: Piani di guerra, Occupazione alleata, Trieste, Austria, Unione Sovietica, Jugoslavia

  1. Cappellano Filippo (2009), Trieste 1953-54. L’Esigenza “T”, in Labanca Nicola (a cura di), Gli italiani in guerra: conflitti, identità, memorie dal Risorgimento ai nostri giorni, vol. V, Le armi della Repubblica: dalla Liberazione a oggi, Torino, Utet.
  2. Carafano James J. (2002), Waltzing into the Cold War: The Struggle for Occupied Austria, College Station, Texas A & M University Press.
  3. Cattaruzza Marina (2005), 1945: Alle origini della “questione di Trieste”, “Ventunesimo secolo”, 2005, n. 7, pp. 97-111.
  4. Churchill Winston S. (1954), The Second World War, vol. VI, Triumph and Tragedy, London, Cassel.
  5. Cohen Michael J. (1997), Fighting World War Three from the Middle East: Allied Contingency Plans, 1945-1954, London, Frank Cass.
  6. Condit Kenneth W. (1996), The Joint Chiefs of Staff and National Policy, vol. II, 1947-1949, Washington D.C., Office of Joint History, Office of the Chairman of the Jcs.
  7. Cornish Paul (1996), British Military Planning for the Defence of Germany 1945-50, Houndmills, MacMillan.
  8. Dimitrijević Bojan (2020), La crisi di Trieste 1953, Gorizia, Leg.
  9. de Leonardis Massimo (1992), La “diplomazia atlantica” e la soluzione del problema di Trieste (1952-1954), Napoli, Edizioni Scientifiche Italiane.
  10. Fautua David T. (1997), The “Long Pull” Army: NSC 68, the Korean War, and the Creation of the Cold War U.S. Army, “The Journal of Military History”, gennaio 1997, n. 1, pp. 93-120.
  11. Gibjanskij Leonid (1995), L’Unione Sovietica, la Jugoslavia e Trieste, in Valdevit Giampaolo (a cura di), La crisi di Trieste, maggio-giugno 1945. Una revisione storiografica, Trieste, Irsml.
  12. Krüger Dieter (2010), Brennender Enzian: die Operationsplanung der Nato für Österreich und Norditalien 1951 bis 1960, Freiburg, Rombach.
  13. Laković Ivan, Tasić Dimitar (2016), The Tito-Stalin Split and Yugoslavia’s Military Opening toward the West, 1950-1954: In Nato’s Backyard, Lanham, Lexington Books.
  14. Meyr Georg (2004), Trieste di nuovo all’Italia: un’opzione militare del 1953, in Verrocchio Ariella (a cura di), Trieste tra ricostruzione e ritorno all’Italia (1945-1954), Trieste, Irsml/Edizioni Comune di Trieste.
  15. Millo Anna (2011), La difficile intesa: Roma e Trieste nella questione giuliana 1945-1954, Trieste, Edizioni Italo Svevo.
  16. Nuti Leopoldo (1993), U.S. Forces in Italy, 1945-1963, in Duke Simon W., Krieger Wolfgang (a cura di), U.S. Military Forces in Europe. The Early Years, 1945-1970, Boulder, Westview Press.
  17. Nuti Leopoldo (1993), Italy and the Defence of Nato’s Southern Flank 1949-1955, in Maier Klaus A., Wiggershaus Norbert, Herbert Günther (a cura di), Das Nordatlantische Bündnis 1949-1956, München, Oldenbourg Verlag.
  18. Pedlow Gregory W. (1997), The evolution of Nato Strategy 1949-1969, in Pedlow Gregory W. (a cura di), Nato Strategy Documents 1949-1969, Brussels, Nato Graphics Studio.
  19. Poole Walter S. (1998), The Joint Chiefs of Staff and National Policy, vol. IV, 1950-1952, Washington D.C., Office of Joint History, Office of the Chairman of the Jcs.
  20. Pupo Raoul (1989), Fra Italia e Iugoslavia: saggi sulla questione di Trieste (1945-1954), Udine, Del Bianco Editore.
  21. Pupo Raoul (2010), Trieste ’45, Roma-Bari, Laterza.
  22. Rabel Roberto (1984), Between East and West: Trieste, the United Sates, and the Cold War, 1943-1954, Ann Arbor, Microfilms International.
  23. Rearden Steven L. (2012), Council of War: A History of the Joint Chiefs of Staff, 1942-1991, Washington D.C., Ndu Press.
  24. Ross Steven T. (1996), American War Plans, 1945-1950, London, Frank Cass.
  25. Tenca Montini Federico (2020), La Jugoslavia e la questione di Trieste, 1945-1954, Bologna, Il Mulino.
  26. Valdevit Giampaolo (1991), Il dilemma Trieste, Gorizia, Leg.
  27. Valdevit Giampaolo (1987), La questione di Trieste 1941-1954, politica internazionale e contesto locale, Milano, Franco Angeli.
  28. Walker Jonathan (2017), Churchill’s Third World War. British Plans to Attack the Soviet Empire, 1945, The Mill, The History Press.
  29. United States Department of State (1969), Foreign Relations of the United States, 1946, vol. VI, Eastern Europe; The Soviet Union, Washington, United States Government Printing Office.
  30. United States Department of State (1974), Foreign Relations of the United States, 1948, vol. III, Western Europe, Washington, United States Government Printing Office.
  31. United States Department of State (1988), Foreign Relations of the United States, 1952-1954, vol. VIII, Eastern Europe; Soviet Union; Eastern Mediterranean, Washington, United States Government Printing Office.

Lorenzo Ielen, in "ITALIA CONTEMPORANEA" 295/2021, pp. 9-38, DOI:10.3280/IC2021-295001

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche