Click here to download

The street of the cinemas. Corso VittorioEmanuele and the evolution of cinemaexhibition
Journal Title: TERRITORIO 
Author/s:  Raffaele De Berti, Elena Mosconi 
Year:  2020 Issue: 95 Language: Italian 
Pages:  9 Pg. 78-86 FullText PDF:  982 KB
DOI:  10.3280/TR2020-095009
(DOI is like a bar code for intellectual property: to have more infomation:  clicca qui   and here 


The text focuses on the evolution of the cinemaexhibition spaces assuming the exemplary case of CorsoVittorio Emanuele in Milan, the main street of the citycentre where most of the first-sight cinemas have settled.Through a chronological reconstruction from the early20th century to the present day, the different phases ofthe changes that took place are defined as symptomsof more general transformations of film consumptionhabits. The itinerary starts from the construction of themost luxurious movie palaces as Corso and Astra in thefirst forty years to move to the underground and elegantcinemas of the post-war period, to reach the maximumconcentration of the early 1970s and see the rapidcollapse in twenty years.
Keywords: City center and cinemas; movie palaces(first-run cinemas); transformation of cinemas

  1. Anonimo, 1911, «Il nuovo Cinema Palace e Palace-Bar della Società Anonima Antioni Bonetti in Corso Vittorio Emanuele, 3, Milano (arch. Giovanni Giachi)». L’Edilizia Moderna, xx, fasc. iv, aprile: 23-24, xxv-xxvi. Anonimo, 1921, «Come sorge la nuova Galleria di Milano». Corriere della Sera, 7 dicembre: 3.
  2. Anonimo, 1926, «L’inaugurazione del ‘Cinema Corso’ a Milano». La rivista cinematografica, vii, 24, 31 dicembre: 89-93.
  3. Anonimo, 1928a, «Uno spettacolo cinematografico benefico». Corriere della Sera, 28 aprile: 3.
  4. Anonimo, 1928b, «Il nuovo Teatro ‘Excelsior’». Corriere della Sera, 19 dicembre: 5.
  5. Anonimo, 1930, «Cinema teatro ‘Odeon’ in Milano (arch. Aldo Avati e ing. Giuseppe Laveni)». Rassegna di Architettura, ii, 6, 15 giugno: 201-212.
  6. Anonimo, 1943, «C’erano in città centoquaranta cinematografi». Corriere della Sera, 26-27 agosto: 2.
  7. Anonimo, 1947, «A giorni una nuova vita del teatro Dal Verme». Corriere d’informazione, 30-31 agosto: 2.
  8. Anonimo, 1948, «Cinema Arlecchino». Domus, vi, 12: 18-21.
  9. Biagini C., Fabbrini M., 2009, «Verso un’architettura della luce: la ‘lucicultura’ in Italia negli anni ’20». Bollettino Ingegneri, 8/9: 14-20.
  10. Casetti F., Mosconi E., 2006, a cura di, Spettatori italiani. Riti e ambienti del consumo cinematografico (1900-1950). Roma: Carocci. Cavallé M., 1951. Tecnica delle costruzioni di cinema e teatri. Milano: Gorlich.
  11. Colombo A., 1927, «Opulenze e splendori di cinematografi italiani». Le vie d’Italia e dell’America Latina, xxxiii, 9, settembre: 1063-1076. Corriere della Sera, 1949, 7 dicembre: 2.
  12. De Berti R., 1996, a cura di, Un secolo di cinema a Milano. Milano: Il Castoro.
  13. Garni A., Mosconi E., 1996, «I cinematografi milanesi. Struttura e vita dell’esercizio cittadino tra il 1921 e il 1945». In De Berti R. (a cura di), Un secolo di cinema a Milano. Milano: Il Castoro, 163-190.
  14. Grattarola F., Napoli A., 2014, Luce rossa. Roma: iacobellieditore. Grifone M.R., 1991. «L’esercizio cinematografico a Milano». Comunicazioni sociali, gennaio-giugno, 1-2: 119-138.
  15. lan, 1947a, «Cinema di questi giorni. Casse toraciche compresse». Corriere d’informazione, 9-10 gennaio: 2.
  16. lan, 1947b, «Anche il film è una merce». Corriere d’informazione, 6-7 marzo 1947: 2.
  17. Lavini G., 1918, «Il Cinematografo». L’architettura italiana, xiii, 9, 1 settembre: 65-67.
  18. Magnaghi U., 1929, «L’inaugurazione del Cinema ‘Odeon’ a Milano». La Vita Cinematografica, xx, 12, dicembre: 36.
  19. Pavesi M., 1996, «Consumo ed esercizio cinematografico». In: De Berti R. (a cura di), Un secolo di cinema a Milano. Milano: Il Castoro, 312-359.
  20. Quaglietti L., 1980, Storia economico-politica del cinema italiano 1945-1980. Roma: Editori Riuniti.
  21. Ricco P., 2006, «Il caso Mario Cavallé. Un protagonista nella costruzione dei cinematografi». Opus Incertum, I, 2: 55-64., DOI: 10.1400/81872
  22. Salamino S., 2009, Architetti e Cinematografi. Tipologie, architetture, decorazioni della sala cinematografica delle origini 1896-1932. Roma: Prospettive.
  23. Salvagnini S., 1983, «Luoghi dello spettacolo e immaginario urbano tra Otto e Novecento in Italia». In: Costa A. (a cura di), La meccanica del visibile. Il cinema delle origini in Europa. Firenze: La Casa Usher, 47-63.
  24. Selvafolta O., 2011, «Un architetto di cinematografi nella Milano tra le due guerre». In: D’Amia G. (a cura di), Alessandro Rimini. Opere e silenzi di un architetto milanese. Santarcangelo di Romagna (rn):
  25. Maggioli, 75-98.
  26. Tedeschi E., 1936, «Cinematografi». Architettura, xv, 1, gennaio: 17-44.
  27. Territorio, 2007. «Cine-Città. I luoghi del cinema nello spazio metropolitano », 41.
  28. Trivulzio A., 1986. «Una scatola magica chiamata Odeon». Corriere della Sera, 21 settembre: 26.

Raffaele De Berti, Elena Mosconi, The street of the cinemas. Corso VittorioEmanuele and the evolution of cinemaexhibition in "TERRITORIO" 95/2020, pp. 78-86, DOI:10.3280/TR2020-095009

   

FrancoAngeli is a member of Publishers International Linking Association a not for profit orgasnization wich runs the CrossRef service, enabing links to and from online scholarly content