Clicca qui per scaricare

Pubblico Ministero Minorile ed emergenza sanitaria Covid-19
Titolo Rivista: MINORIGIUSTIZIA 
Autori/Curatori: Anna Cau 
Anno di pubblicazione:  2020 Fascicolo: 4  Lingua: Italiano 
Numero pagine:  9 P. 111-119 Dimensione file:  86 KB
DOI:  10.3280/MG2020-004011
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più:  clicca qui   qui 


Lo stato di emergenza sanitaria ha creato condizioni di vita inadeguate per il corretto sviluppo delle persone minori di età. Alle famiglie, per arginare i danni provocati dalla compressione dei diritti di libertà, dell’istruzione nella scuola, sono richieste competenze e risorse decisamente superiori rispetto al passato. Il dovere di protezione dello Stato a garanzia del diritto del minore al proprio sviluppo armonico, riconosciuto dalla costituzione e dalla convenzione per i diritti del fanciullo, richiede un impegno rafforzato delle pubbliche istituzioni. Al diritto alla crescita - specificità che connota la popolazione dei bambini e degli adolescenti - non è stata riservata la dovuta attenzione. Hanno ricevuto una considerazione marginale i servizi per l’infanzia e l’adolescenza. Hanno del pari ricevuto una considerazione marginale gli uffici giudiziari minorili. Le procure presso i tribunali per i minorenni gestiscono l’emergenza continuando a fare affidamento su un’organizzazione propria, creata in assenza di risorse specificamente dedicate.


Keywords: procura minorile, interventi civili, soggetti vulnerabili, violenza familiare.

Anna Cau, in "MINORIGIUSTIZIA" 4/2020, pp. 111-119, DOI:10.3280/MG2020-004011

   

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association associazione indipendente e no profit per facilitare l'accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche