Vendicarsi per non lasciar andare Commento al caso clinico di M. in un’ottica sistemico-relazionale

Titolo Rivista: PSICOBIETTIVO
Autori/Curatori: Angela Viscosi
Anno di pubblicazione: 2021 Fascicolo: 2 Lingua: Italiano
Numero pagine: 5 P. 146-150 Dimensione file: 94 KB
DOI: 10.3280/PSOB2021-002010
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Partendo da un resoconto clinico, relativo alla storia di M. ed al reato di revenge porn, che commette subito dopo la fine della relazione con la sua compagna, l’autrice propone una rilettura in un’ottica sistemico-relazionale della funzione dei sintomi ed un possibile scenario di intervento per il progetto terapeutico. Dopo una prima fase iniziale volta alla rilettura della vendetta come dolore estremo della perdita ed impossibilità ad affrontare il trauma separativo, si è ipotizzato un intervento che possa prevedere un allargamento delle convocazioni, coinvolgendo anche i genitori di Marco, sino ad arrivare al rituale dello zaino, al fine di accompagnarlo verso la strada della differenziazione.

  1. Bowen M. (1979) Dalla famiglia all’individuo: la differenziazione del sé nel sistema familiare, Astrolabio, Roma
  2. Canevaro A. (2009) Quando volano i cormorani: la terapia individuale sistemica Borla, Roma
  3. Canevaro A., Selvini M., Lifranchi F., Peveri L. (2008) “La terapia individuale. Un protocollo integrato per pazienti richiedenti e competenti”, Psicobiettivo, 1. DOI: 10.1400/11363
  4. Montagnano S., Pazzagli A. (2009) Il genogramma, FrancoAngeli, Milano
  5. Onnis L. (2017) Teatri di famiglia: la parola e la scena in terapia familiare, Bollati Boringhieri, Torino
  6. Sorrentino A.M. (2008) “Il genogramma come strumento grafico per ipotizzare il funzionamento mentale del paziente”, Terapia Familiare, 88.
  7. Telfener U. (2014) Le forme dell’addio, LIT Edizioni, Roma
  8. Vittori M.L. (2019) Guida al paradigma relazionale. La teoria, la clinica, l’intrinseca bellezza, FrancoAngeli, Milano

Angela Viscosi, Vendicarsi per non lasciar andare Commento al caso clinico di M. in un’ottica sistemico-relazionale in "PSICOBIETTIVO" 2/2021, pp 146-150, DOI: 10.3280/PSOB2021-002010