La pornografia tra il mercato e la politica

Titolo Rivista: PSICOBIETTIVO
Autori/Curatori: Gabriele Marciano
Anno di pubblicazione: 2021 Fascicolo: 2 Lingua: English
Numero pagine: 12 P. 169-180 Dimensione file: 128 KB
DOI: 10.3280/PSOB2021-002013
Il DOI è il codice a barre della proprietà intellettuale: per saperne di più clicca qui

Qui sotto puoi vedere in anteprima la prima pagina di questo articolo.

Se questo articolo ti interessa, lo puoi acquistare (e scaricare in formato pdf) seguendo le facili indicazioni per acquistare il download credit.
Acquista Download Credits per scaricare questo Articolo in formato PDF

anteprima articolo

FrancoAngeli è membro della Publishers International Linking Association, Inc (PILA)associazione indipendente e non profit per facilitare (attraverso i servizi tecnologici implementati da CrossRef.org) l’accesso degli studiosi ai contenuti digitali nelle pubblicazioni professionali e scientifiche

Le immagini erotiche costituiscono uno stimolo particolarmente efficace nel suscitare interesse. Fanno parte di una categoria più vasta di espedienti per attirare l’attenzione su qualcuno o qualcosa, e si prestano ad un uso strumentale nella pubblicità e nella promozione. Nella specie umana il sesso diventa, per motivi evoluzionistici che sono brevemente indagati, un modulo funzionale di processi più complessi. Ciò spiega come diventi componente inestricabile di altri piani esistenziali e rende ragione, al netto di variabili culturali, di una differenza di genere nella fruizione del materiale pornografico. Tale complessità è osservabile nei film, dove il contenuto erotico può assumere un rilievo e una posizione diversa in relazione allo sfondo complessivo: per chiarire queste dinamiche sono prese in esame alcune pellicole accomunate da una fantasia cosiddetta slap and kiss, che afferisce alla categoria sado-maso. Il carattere della pornografia attuale è condizionato dai mezzi di produzione e di diffusione, da una parte, e dai tentativi di annullamento relativistico dei canoni, ad opera di movimenti ideologici, dall’altra. Ciò limita e appiattisce l’offerta pornografica che, nei decenni passati, sia nel cinema che nel fumetto, nonostante una limitata ambizione, aveva dato vita a prodotti più interessanti ed espressivamente liberi.

  1. Allen A., Kannis-Dymand L., Katsikitis M. (2017) “Problematic Internet pornography use: The role of craving, desire thinking, and metacognition”, Addictive Behaviors, 70: 65-71.
  2. American Psychiatric Association (1987) Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders (3rd ed., rev.), Washington, DC American Psychiatric Association (2000) Diagnostic and Statistical Manual of Mental Disorders ( fourth edition, text revision), Washington, DC
  3. Amodeo M. (2015) “The addictive personality”, Substance Use and Misuse, 50(8-9): 1031-1036. DOI: 10.3109/10826084.2015.100764
  4. Avenia F., Pistuddi A. (2007) Manuale sulla sexual addiction – Definizioni, diagnosi, interventi. Clinica delle dipendenze e dei comportamenti di abuso, FrancoAngeli, Milano
  5. Carnes P.J. (2000) “Sexual Addiction and Compulsion: Recognition, Treatment &Recovery”, CNS Spectrums, 5(10): 63-72
  6. Coleman S.B., Kaplan J.D., Downing R.W. (1986) “Life Cycle and Loss – The Spiritual Vacuum of Heroin Addiction”, Family Process, 25: 5-23.
  7. Crosby J.M.; Twohig M.P. (2016) “Acceptance and Commitment Therapy for Problematic Internet Pornography Use: A Randomized Trial”, Behav. Ther., 47: 355-366
  8. Fong T.W. (2006) “Understanding and managing compulsive sexual behaviors”, Psychiatry (Edgmont), 3(11): 51-8. PMID: 20877518; PMCID: PMC2945841
  9. Goodman A. (1992) “Sexual addiction: Designation and treatment”, Journal of Sex and Marital Therapy, 18: 303-314 Hardy S.A., Ruchty J., Hull T., Hyde R.A. (2010) “Preliminary Study of an Online Psychoeducational Program for Hypersexuality”, Sex. Addict. Compuls., 17: 247- 269
  10. Kor A., Fogel Y., Reid R.C., Potenza M.N. (2013) “Should Hypersexual Disorder be Classified as an Addiction?”, Sexual Addiction & Compulsivity, 20(1-2). DOI: 10.1080/10720162.2013.76813
  11. Levine M.P., Troiden R.R. (1988) “The myth of sexual compulsivity”, Journal of Sex Research, 25: 347-363
  12. Reid R., Garos S., Carpenter B. (2011) “Reliability, Validity, and Psychometric Development of the Hypersexual Behavior Inventory in an Outpatient Sample of Men”, Sexual Addiction & Compulsivity, 18: 30-51. DOI: 10.1080/10720162.2011.55570
  13. Short M.B., Wetterneck C.T., Bistricky S.L., Shutter T., Chase T.E. (2016) “Clinicians’ Beliefs, Observations, and Treatment Effectiveness Regarding Clients’ Sexual Addiction and Internet Pornography Use”, Commun. Ment. Health J., 52: 1070-1081
  14. Sirianni J.M., Vishwanath A. (2016) “Problematic Online Pornography Use: A Media Attendance Perspective”, Journal of Sex Research, 53(1): 21-34. DOI: 10.1080/00224499.2014.98049
  15. Sniewski L., Farvid P., Carter P. (2018) “The assessment and treatment of adult heterosexual men with self-perceived problematic pornography use: A review”, Addict. Behav., 77: 217-224
  16. Swift R.M. (2013) “Naltrexone and Nalmefene: Any Meaningful Difference?”, Biological Psychiatry, 73(8): 700-701.
  17. Twohig M.P., Crosby J.M. (2010) “Acceptance and commitment therapy as a treatment for problematic Internet pornography viewing”, Behav. Ther., 41: 285-295
  18. Young K.S. (1996) “Psychology of computer use: XL. Addictive use of the Internet: A case that breaks the stereotype”, Psychological Reports, 79: 899-902
  19. Young K.S. (2007) “Cognitive behavior therapy with Internet addicts: Treatment outcomes and implications”, Cyberpsychol. Behav., 10: 671-679
  20. Weiss R. (2012) “Sexual Addiction, Hypersexual Disorder and the DSM-5: Myth or Legitimate Diagnosis?”, Counsellor, The Magazine for Addiction Professionals, Feature Articles 2012/Sep-Oct

Gabriele Marciano, La pornografia tra il mercato e la politica in "PSICOBIETTIVO" 2/2021, pp 169-180, DOI: 10.3280/PSOB2021-002013